ELBA: INTERROGAZIONE AL MINISTRO SULL’INCIDENTE AEREO

L’on. Silvia Velo ha presentato un’interrogazione a risposta in commissione al ministro dei trasporti riguardante l’aeroporto elbano della Pila a Marina di Campo, in seguito all’incidente di sabato 12 maggio, che ha causato la morte di tutti e quattro gli occupanti del velivolo, un Mooney 20, partito da Klagenfurt, in Austria, e che faceva scalo all’ aeroporto elbano per la prima volta.

“Secondo le prime ricostruzioni premette l’on. Velo – l’incidente sarebbe da addebitare ad una serie di errate valutazioni e manovre del pilota durante la fase di atterraggio, con un primo tentativo fallito perché arrivato “lungo”, l’aereo avrebbe ripreso quota e invertito la rotta per raggiungere la pista dal lato opposto senza, tuttavia, riuscire ad alzarsi sufficientemente e urtando un albero, prima di precipitare a terra e incendiarsi.

Sull’ incidente sono già state avviate le indagini dell’Agenzia nazionale sicurezza al volo, che ha inviato all’ Isola d’Elba un suo investigatore e quelle dei carabinieri.

Solo dieci mesi fa, il 16 luglio 2006, le vittime furono cinque, tutti tedeschi appena decollati dallo scalo dopo aver trascorso qualche giorno di vacanza all’ Elba, mentre il 2 giugno 2002, durante la fase di decollo, un piccolo aereo da turismo andò ad urtare una piccola collinetta sopra l’aeroporto, e fortunatamente l’impatto fu attutito dalla folta vegetazione, tanto che i cinque occupanti rimasero sostanzialmente illesi.

L’aeroporto elbano, scalo turistico utilizzato principalmente dai vacanzieri, sorge a poche decine di metri dalla strada provinciale e nei pressi di una pista di go-kart, ed e’ stato realizzato su una collinetta molto trafficata soprattutto nel periodo estivo”.

A questo punto Silvia Velo chiede al ministro “quali sono i primi elementi a disposizione del Ministero circa la reale dinamica di quest’ultimo incidente aereo sull’isola d’Elba? E qual è lo stato della sicurezza dello scalo Pila, di Marina di Campo, sia per quanto concerne la collocazione che per la strumentazione di supporto?”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.5.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 4 ore, 28 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it