PRIMO ANNO DI ATTIVITA’ PER L’ASSOCIAZIONE CELIACI

L’Associazione Celiachia e Intolleranze Alimentari Onlus Provinciale di Livorno, compie un anno, e per rendere pubblico quanto è stato fatto in questo periodo, comunica a tutti i cittadini della zona che soffrono di problematiche alimentari legate alle intolleranze, che il giorno sabato 21 aprile 2007 dalle ore 15,30 si terrà presso il Centro Giò in Via della Resistenza, 4 a Piombino l’Assemblea annuale dei soci.

In questa assemblea, oltre alla presentazione dei bilanci all’ordine del giorno sarà illustrata con attenzione la Legge 289/90 (Indennità di frequenza per i minori). Nel minore si può parlare di“difficoltà persistenti a svolgere compiti propri dell’età”. Queste provvidenze di legge rappresentano un diritto soggettivo per il cittadino. Tanto più se il cittadino è minorenne, quindi per legge privo di capacità giuridica, è ovvio che il suo tutore deve agire per lui/lei e nel suo esclusivo interesse.

L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza interessata da problematiche alimentari (intolleranza al glutine, lattosio, proteina del latte, uova etc.) e darà l’opportunità di conoscere i progetti intrapresi e quelli in cui ACeIA Onlus sta collaborando in tavoli di lavoro costituiti dall’Assessorato alla Sanità della Regione Toscana a fianco dell’Associazione Italiana Celiachia Onlus Toscana. Il giorno 27 febbraio 2007, infatti, ACeIA Onlus è stata presentata ai rappresentanti di AIC Onlus dall’Assessorato alla Sanità come ulteriore interlocutore inserito all’interno della programmazione delle riunioni del gruppo di lavoro regionale impegnato nella pianificazione delle attività relative all’anno 2007 in materia di celiachia.

Le persone, oggi in ACeIA, che in passato hanno collaborato con AIC, vogliono portare nuovi progetti e nuove esperienze sul territorio provinciale per quanto riguarda le altre intolleranze alimentari che rappresenta.

La missione di ACeIA è proprio quella di valorizzare il territorio con Associazioni Provinciali e/o Territoriali equiparate che, pur condividendone la missione ed i progetti, possano avere un’autonomia gestionale e patrimoniale per poter interagire al meglio con le Istituzioni ed Enti del territorio, ponendo l’attenzione alle esigenze e/o carenze sempre più specifiche, al fine di migliorare il quotidiano delle persone che vi risiedono. ACeIA si manifesta con la volontà di collaborare alla realizzazione di un percorso concreto e qualificato volto alla progettazione di un programma ben preciso, frutto delle esperienze e richieste maturate sul territorio dal confronto diretto con i soggetti intolleranti, mediante il quale si consentirà ai soggetti proponenti, ai rappresentanti delle Istituzioni, chiamati a difendere il diritto alla salute, di offrire un ausilio stabile, duraturo e costante a coloro che presentano tali problematiche. Per qualsiasi informazione telefonare ai numeri: 388 – 8461748; 339 – 8404950.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.4.2007. Registrato sotto sociale. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 23 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it