LA PROLOCO PIOMBINO E IL PALIO DELLE BOTTI DI SUVERETO

Dopo tredici anni il Palio delle Botti di Suvereto diventa «nazionale». Sembrava una manifestazione folcloristica presente in poche piazze, ma le tradizioni nazionali non finiscono di stupire: evidentemente la viticultura, che ha poggiato per secoli sulle classiche botti di legno da 500 litri, ha ispirato a molti la voglia di farle rotolare sui selciati dei centri storici. Inoltre questo anno anche la città di Piombino sarà rappresentata per la prima volta al Palio delle Botti di Suvereto dall’Associazione turistica Pro Loco Piombino.

In Toscana la più vecchia e famosa corsa delle botti è quella del “Bravìo” di Montepulciano, alla quale si ispirarono a Suvereto nel 1994 quando fu deciso (con dispiacere, ma per seri motivi di sicurezza per l’asfalto) di sostituire la secolare tradizione del “Palio di S.Croce” disputato, fino ad allora, a cavallo.

Da Suvereto fu proposta subito un’edizione nazionale fra tutte le realtà comunali che vantano questa tradizione e, finalmente, nella ricorrenza del ventennale di fondazione dell’associazione “Città del Vino” si sono riunite a Castelnuovo Berardenga le realtà che hanno intenzione di dar vita a questo originale campionato della botte. In pratica, diversi palii già esistenti saranno riconosciuti come fase eliminatoria e i vincitori andranno alla finale nazionale, che si terrà a Sondrio, in occasione della convention d’autunno dell’associazione vinicola nazionale.
Premi su: Leggi Tutto…

Tra questi Palii validi per il Palio Nazionale ci sarà anche quello di Suvereto che si tiene il 6 maggio alle 16 in occasione della “Fiera” locale, con la partecipazione della Compagnia Sbandieratori e di molte città del vino toscane e di altre regioni. Sedi eliminatorie saranno quelle di Buttrio nel Veneto, di Gattinara e Nizza Monferrato in Piemonte, la laziale Castiglione in Teverina, Avio di Trento.
Per la prima volta dopo tanti anni la Pro Loco della città si presenterà al Palio delle Botti di Suvereto per partecipare con i propri colori all’antica gara che si disputa quest’anno il 6 di maggio nell’antico borgo collinare. Ogni squadra è composta da due spingitori più due riserve che si alterneranno agli altri partecipanti.

Chi è interessato, e residente all’interno del territorio comunale di Piombino (comprese le frazioni), può quindi contattare l’associazione per sfidare a Suvereto i campioni delle altre città del vino. I partecipanti saranno invitati inoltre al pranzo del Palio di Santa Croce offerto dall’associazione “Amici di Suvereto” (www.amicidisuvereto.org).

Per iscriversi si può mandare un e-mail a info@prolocopiombino.it o portare la scheda d’iscrizione scaricabile dal sito www.prolocopiombino.it alla sede legale dell’associazione in Via Lombroso, 12 (presso lo studio Conti e Tommei) entro il 16 aprile 2007.

L’associazione turistica Proloco Piombino inoltre, presa conoscenza della volontà da parte del Comune di Piombino, di dare in affidamento anche per la stagione 2007 la gestione dell’area dei Giardini Pro Patria (sotto il Castello), sta già lavorando per realizzare la proposta di promozione turistica, in linea con quella già presentata a dicembre 2006 alla giunta e ai consiglieri comunali. Questa proposta prevede la realizzazione di un calendario di appuntamenti settimanali condivisi in detta area, per invogliare i turisti, che la sera attualmente vanno a San Vincenzo e Follonica, a fermarsi nella città di Piombino. Questo calendario con la “scaletta” sempre uguale ogni settimana (ad esempio tutti i mercoledì la cultura, i giovedì il teatro, il venerdì cabaret, eccetera) dovrebbe con il tempo trasmettere nei turisti, ma anche ai piombinesi, il messaggio propositivo che “a Piombino c’è sempre qualcosa da vedere”.

La Pro Loco quindi, nella volontà di preparare al meglio la sua candidatura per la gestione dell’ex Pro Patria, invita sin d’ora tutte le altre associazioni della città a prendere contatto per scrivere insieme un programma d’iniziative condivise da presentare all’amministrazione comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.3.2007. Registrato sotto sagre_feste. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 15 ore, 44 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it