PIOMBINO, I VERDI E «L’INQUINAMENTO DIMENTICATO»

L’inchiesta svolta da un quotidiano locale nei quartieri Cotone e Poggetto riporta l’attenzione su un tema che negli ultimi mesi sembrava davvero dimenticato. L’emergenza inquinamento è purtroppo secondo i Verdi Val di Cornia ancora una realtà concreta che invade la quotidianità sia dei cittadini che vivono nei quartieri limitrofi all’area industriale che la città intera. Della stessa opinione però non è l’assessore all’ambiente Francardi che, seppur ci sia ancora molto da fare, vede dei miglioramenti nella situazione ambientale.

«Ad oggi – inizia il commento dei Verdi – poco o nulla si sa dell’attuazione dei piani di risanamento ambientale concordati tra Aziende ed Amministrazioni pubbliche (Comune, Provincia, Regione, Ministeri). Scorrendo l’agenda dell’ultimo anno e mezzo ricordiamo l’iniziativa per la chiusura della batteria 27 forni della cokeria che evidentemente non è stata sufficiente. Un atto che all’epoca sostenemmo ma che, purtroppo, è rimasto isolato.

Pur a fronte di un abbassamento dei valori dei famigerati IPA – continuano i Verdi – oggi le emergenze ambientali rimangono le stesse e drammaticamente irrisolte. Facciamo solo alcuni esempi.
– nessuna notizia sugli investimenti per risanare l’impianto sottoprodotti della cokeria responsabile del rilascio di sostanze inquinanti e cattivi odori, talvolta insopportabili.
– ancora nessuna decisione per lo spostamento del cantiere Siderco e dei carbonili. Questi ultimi ancora gestiti in modo inefficiente visto l’elevato spolveramento che si riversa sulle abitazioni.
– ancora nessuna certezza sui piani di risanamento del reparto acciaieria responsabili di fumate rosse e nere.
– problema dei rumori diurni e notturni. Cittadini raccontano di boati paurosi che fanno tremare le abitazioni soprattutto di notte.
– Zona via Cavallotti. In questa area moltissime segnalazioni di vere e proprie “nevicate” di polvere di calce proveniente dall’area del filtro a calce che avvolgono abitazioni e auto della zona.

Abbiamo citato solo alcune situazioni di pericolo per la salute dei cittadini e lavoratori che derivano dalle croniche situazioni di malfunzionamento, inefficienza ed inadeguatezza di molti impianti presenti nell’area industriale.

Premi su: Leggi Tutto…

I Verdi quindi chiedono che la politica continui il suo lavoro nell’interesse della collettività, con uno sforzo aggiuntivo a partire proprio dall’Amministrazione Comunale di Piombino che deve tornare ad essere in prima linea in questa difficile battaglia per il risanamento ambientale».

Sul Cotone, l’amministrazione comunale, per bocca dell’assessore Francardi, sta già investendo in maniera corposa, sia in termini di riqualificazione urbanistica che dal punto di vista ambientale.

«Per quanto riguarda l’aspetto ambientale, infatti, – spiega l’assessore all’ambiente e urbanistica Luciano Francardi – quattro giorni consecutivi di scirocco forte come quelli degli ultimi giorni, avrebbero prodotto in passato, con la cokeria 27 forni ancora in funzione, un innalzamento più che doppio delle polveri fini rispetto ai dati rilevati in questi giorni.

In realtà recentemente abbiamo registrato soltanto un superamento del limite, con un valore, 59, molto vicino alla soglia. Fino a 49 l’aria è infatti considerata discreta. Se confrontiamo questi valori con quelli degli anni precedenti, possiamo vedere come, in presenza delle stesse condizioni metereologiche, nel 2005 il Pm10 abbia raggiunto valori di 105, 132, 104 con tre giorni di scirocco, stessa cosa nel 2004 e nel 2003».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.1.2007. Registrato sotto ambiente/territorio. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 10 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it