NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 26 GENNAIO 2007

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

SAN VINCENZO: IL 10 FEBBRAIO IL «GRAN PREMIO» DI CICLISMO

Sabato 10 febbraio con partenza da San Vincenzo e arrivo a Donoratico su un percorso sostanzialmente pianeggiante di 193 chilometri sarà disputata l’edizione 2007 del Gran Premio di ciclismo Costa degli Etruschi.

Al nastro di partenza, salvo problemi dell’ultim’ora, alcuni dei nomi più importanti del ciclismo come Alessandro Petacchi, Daniele Bennati, Fabio Baldato, Francesco Chicchi, Luciano Pagliarini, Tom Steels, Andrus Aug, Paride Grillo, Enrico Degano, Crescenzo D’Amore, Krzystzof Szczawinski, Ivan Quaranta. Tutti gli appassionati aspettano inoltre la conferma della partecipazione del campione del mondo Paolo Bettini; la corsa si sente molto legata all’iridato che corre sulle strade a lui familiari. Tutte le caratteristiche del Gran premio Costa degli Etruschi saranno presentate nel corso di una conferenza stampa a Castagneto, la prossima settimana.


PARCHI VAL DI CORNIA: A SCUOLA DALL’ORAFO ETRUSCO

Tra arte e ricerca, al museo archeologico del territorio di Populonia, una
mostra e un laboratorio didattico per scoprire i segreti delle grandi
oreficerie etrusche.

Un percorso tra arte e ricerca alla scoperta delle tecniche orafe
antiche. È questa la proposta riservata alle scolaresche nell’ambito
della mostra “L’orafo etrusco”, presso il museo archeologico del
territorio di Populonia, a Piombino. Ogni venerdì, fino alla fine di
febbraio, è infatti possibile abbinare alla visita dell’allestimento,
in cui ammirare i rifacimenti di alcune tra le più famose oreficerie
etrusche sparse nei grandi musei del mondo o addirittura disperse, uno
speciale laboratorio di archeologia sperimentale curato dal maestro
orafo Aldo Ferdinandi, in cui assistere a dimostrazioni dal vivo di
antiche tecniche di lavorazione come la cera persa, la filigrana, la
granulazione e lo sbalzo.

I monili esposti a cura di Trilli Gioielli di Grosseto, in collaborazione con Parchi Val di Cornia e Comune di Piombino, sono il risultato di anni di sperimentazioni del mastro orafo Ferdinandi,
intese a riprodurre con metodi il più possibile vicini a quelli antichi
dei capolavori orafi copia fedele di originali. Gioielli capaci di
suscitare meraviglia, dagli splendori dei monili orientalizzanti alla
raffinatezza degli orecchini a bauletto di epoca arcaica, fino alle
meraviglie delle collane della fase ellenistica. È richiesta la
prenotazione, obbligatoria entro il mercoledì precedente la visita,
telefonando allo 0565226445, il biglietto costa 2,50 euro a ragazzo.

PIOMBINO: DOMENICHE AL CASTELLO 2007

Anche questo anno l’assessorato alla cultura del comune di Piombino
organizza una serie di interessanti appuntamenti presso il Castello della
città. Vediamo insieme il programma che questo anno presenta appuntamenti
sia culturali che musicali.

Per gli appuntamenti culturali sono previsti i seguenti incontri con gli
scrittori:

· 4 febbraio DIZIONARIO DELLA CANZONE ITALIANA

incontro con Dario Salvatori (Rizzoli)

· 11 febbraio FUORI DA UN EVIDENTE DESTINO

incontro con Giorgio Faletti (Baldini&Castoldi)

· 24 febbraio INCHIESTA SU GESU’

incontro con Corrado Augias (Mondadori)

· 4 marzo ROCKPOLITIK

incontro con Mariuccia Ciotta (Bompiani)

Concerti:

· 18 marzo Duo Giambattista Ciliberti (clarinetto) – Piero
Rotolo (pianoforte)

· 1 aprile Pier Narciso Masi (pianoforte)

· 15 aprile Duo pianistico di Firenze (Sara Bartolucci e
Rodolfo Alessandrini pianoforte a quattro mani).


VENTURINA: IL DIBATTITO SUL FORTINO APPRODA IN CONSIGLIO COMUNALE

Il dibattito sull’opportunità o meno di tutelare il cosiddetto “fortino”,
residuato dell’ex campo d’aviazione di Venturina nella seconda guerra
mondiale, è approdato in consiglio comunale. Il sindaco Silvia Velo,
infatti, cogliendo l’occasione di un’interrogazione a risposta scritta
inviatale dal consigliere di An Masssimiliano Bocelli, ha informato il
consiglio comunale sulla vicenda.

Il sindaco ha ricordato che l’attuale Peep di Campo di Aviazione è il
frutto del piano regolatore entrato in vigore all’inizio degli anni
novanta, allora né gli estensori del piano né i cittadini rilevarono la
presenza del fortino. “Fino ad oggi – afferma Velo – il progetto prevedeva la demolizione del
manufatto, ma noi chiederemo a Carep di mantenere il fortino spostandolo
solo di poche decine di metri e di sostenere i costi di tale operazione”.

Per una serie di coincidenze succedutesi negli anni, come ha poi spiegato
l’architetto Grassi, dirigente dell’urbanistica, il fortino e tantomeno la
sua tutela non sono mai stati presi in considerazione, sulla carta non
esisteva. “C’è una responsabilità di tante persone nel non essersi accorte
del residuato, non per questo – ha affermato Grassi – c’è da ritenersi
oggi in qualche modo meno responsabili”. Allo stato attuale però,
modificare la pianificazione già avviata nell’area dell’ex aeroporto per
tutelare questo residuato, solleverebbe una serie di problemi troppo
pesanti sui tempi e sulla qualità dello sviluppo urbano. Il sindaco ha
spiegato che il mantenimento del ”fortino” nella posizione originale
comporterebbe una deviazione di un grande viale alberato con controviali e
piste ciclabili che corre dritto lungo il Peep di Venturina, un’area di
pregevole progettazione urbanistica e di elevata qualità urbana che senza
dubbio è da salvaguardare.

La deviazione del viale, da un lato non sarebbe
possibile perché sono già stati costruiti degli edifici, dall’altro lato,
andrebbe a invadere un giardino pubblico nato su interessamento e
suggerimento dei cittadini e che, a suo tempo, fu realizzato grazie ad una
variante, destinando a verde una superficie dove erano previsti palazzi.
Infine, una variante al piano, comporterebbe una complessa operazione
burocratico amministrativa con un ritardo sul programma dei lavori di
circa un anno e mezzo: infatti nell’urbanizzazione di quell’area si
integrano il Peep di Campo d’Aviazione e il Programma Integrato
d’Intervento (insieme significano la riqualificazione di una vasta area
centrale di Venturina orbitante su via Cerrini) che è sottoposto ad una
convenzione tra comune di Campiglia, Regione Toscana e soggetto
realizzatore Carep impegnate in un cronoprogramma. Una eventuale variante
rimetterebbe tutto in gioco facendo slittare la realizzazione del nuovo
ponte su via Cerrini atteso da anni e della nuova palestra polivalente in
calendario per l’anno prossimo solo per citare alcune opere pubbliche. Per
questo dopo le segnalazioni pervenute da cittadini e consiglieri, il
comune ha chiesto il parere della sovrintendenza sulla possibilità di
spostare il fortino in una area verde vicina e la fattibilità tecnica
dell’operazione. La sovrintendenza non ancora ufficialmente, ma si è
espressa a favore dell’ipotesi di spostamento, confortata anche dal fatto
che il reperto non è vincolato essendo annoverabile tra i manufatti della
seconda guerra mondiale su cui non esistono leggi di tutela.

CORDOGLIO A CAMPIGLIA PER LA MORTE DI CALANDRA

Il sindaco, la giunta e tutta l’amministrazione comunale di Campiglia
Marittima esprimono il cordoglio per la morte di Giorgio Calandra, per tre
legislature consigliere comunale a Campiglia e molto legato alla comunità
da amicizia e collaborazione. A tutt’oggi Calandra continuava ad avere
rapporti con gli ambienti culturali campigliesi. Con la sua scomparsa
viene a mancare una personalità ricca e un vivace uomo di cultura.

CAMPIGLIA: ATTIVITA’ ESTRATTIVE, ILCOLLEGIO RELAZIONA IN CONSIGLIO

Al primo posto tra le comunicazioni del sindaco nella seduta del consiglio
comunale di lunedì è stata presentata dal collegio attività estrattive
l’attività sul monitoraggio svolto nel 2006 delle due cave e delle due
miniere presenti nel comune di Campiglia. Il collegio è formato dal
dirigente del settore assetto del territorio, arch. Alessandro Grassi, dal
geologo Luca Sbrilli, dall’ing. Alessandro Spinicci, dall’ing. Petrocchi
(in rappresentanza dell’ASL, senza diritto di voto) e dall’architetto del
comune di Campiglia Paolo Danti che ha introdotto la relazione.

Sono stati illustrati i compiti, gli incontri e il lavoro svolto dal
collegio ed è stato informato il consiglio che è in corso di
perfezionamento un foglio di calcolo elettronico per l’ottimizzazione del
monitoraggio e l’analisi di tutte le tematiche dell’attività estrattiva.

Sull’andamento delle coltivazioni di cava e miniera ha illustrato Sbrilli,
proiettando foto e carte dalle quali comprendere l’evolversi delle
coltivazioni che stanno rispettando i piani presentati al comune. Sulle
due cave, Monte Calvi gestita dalla società Cave di Campiglia e Monte
Valerio gestita dalla società Sales, l’amministrazione comunale ha piena
competenza mentre sono di competenza regionale, ma il comune controlla il
rispetto dei piani di coltivazione, le attività di miniera in località
Montorsi (società Sales) e Monte Spinosa (società Maffei). Le scadenze
delle concessioni: Monte Calvi 2018, Monte Valerio 2020, Montorsi e Maffei
2012.

Dalla relazione del collegio è emersa una buona situazione per tutte le
aree riguardo alle modalità di coltivazione e di ripristino ambientale
delle zone dove la coltivazione è già stata ultimata: i pendii sono stati
ricostituiti e vi sta crescendo nuova vegetazione con un evidente
risultato positivo sia dal punto di vista estetico che ambientale. Inoltre
si sono verificati alcuni casi in cui i tempi del ripristino sono più
avanti rispetto a quelli dello sfruttamento.

Al momento del dibattito si è registrato un solo intervento, quello di
Elena Fossi, capogruppo di maggioranza, la quale ha sottolineato la
qualità del lavoro svolta dal collegio che permette al consiglio comunale
di avere un quadro esatto su un settore produttivo locale importante e
delicato qual è quello delle attività estrattive. Il sindaco Silvia Velo
ha ringraziato i componenti del collegio ed ha tra l’altro espresso
soddisfazione per il tempestivo, in qualche caso anticipato, ripristino
ambientale “il che – ha detto Velo- sgombra il campo da visioni sbagliate
sull’attività estrattiva nel nostro comune che, se pure impattante, viene
eseguita nel rispetto delle regole”.


CAMPIGLIA PRESENTA BILANCIO DI PREVISIONE 2007

La giunta di Campiglia ha predisposto la bozza del bilancio di previsione 2007 che in febbraio dovrà essere approvato dal consiglio comunale e che in questa fase viene presentato ai cittadini ed alle varie categorie sociali secondo un percorso di partecipazione pubblica già sperimentato negli anni scorsi.

Venerdì 19 gennaio la presentazione delle linee di bilancio per il 2007 sarà dedicata alle associazioni di categoria e sindacali che incontreranno il sindaco e la giunta nella sala consiliare. Ad illustrare sarà l’assessore al bilancio Federica Genovesi che coordinerà anche le assemblee pubbliche in calendario per lunedì 22 gennaio alle 21.00 al Centro Giovani di Cafaggio, venerdì 26 gennaio alle 17.00 nella Saletta Comunale di Venturina e lunedì 29 gennaio alle 17.00 in Sala Consiliare a Campiglia.

A questo percorso di partecipazione si è aggiunto quest’anno quello del bilancio partecipativo che ha visto, a partire dal mese di luglio, la partecipazione attiva dei cittadini a una nuova forma di democrazia diretta, grazie alla quale dalle assemblee pubbliche sono scaturite idee e necessità che hanno trovato accoglimento da parte dell’amministrazione comunale che aveva stanziato a questo proposito il 35% delle risorse dei lavori pubblici, settore da cui è avviata la sperimentazione della partecipazione attiva alle scelte dell’ente.


CAMPIGLIA: FINALMENTE UNA VIA ANCHE AI MARTITI DELLE FOIBE

Il sindaco di Campiglia Marittima Silva Velo ha sollecitato gli uffici e la commissione toponomastica (formata da un consigliere di maggioranza e uno di minoranza) affinché si attui l’impegno preso dal consiglio comunale il 31 gennaio 2005 per l’intitolazione di una via o una piazza ai Martiri delle Foibe.

Il sollecito è giunto anche in considerazione della richiesta di spiegazioni da parte del consigliere Alessandro Fulcheris, a dimostrazione che c’è la volontà d’intitolare un luogo ai martiri delle foibe. Dal punto di vista tecnico occorre solo aggiungere che l’intitolazione di vie e piazze può essere fatta quando ci sono nuove aree d’espansione. Ad ogni modo l’argomento sarà oggetto di studio per la prima riunione utile della commissione toponomastica.


CAMPIGLIA: LE CONSULTE IN ASSEMBLEA PLENARIA

Gli assessori Angiolo Fedeli, Michele Mazzola e Sandro Nocchi hanno convocato per venerdì 2 febbraio alle 21.00 nella saletta della delegazione comunale di Venturina (via della Fiera) l’assemblea plenaria delle associazioni delle consulte comunali.

La riunione ha lo scopo di fare il punto sull’attuazione del regolamento degli istituti di partecipazione in particolare gli art. 13-14. All’ordine del giorno, l’accreditamento del 5 per mille. Sarà presentato alle consulte anche il piano integrato di educazione e formazione extrascolastica.


SAN VINCENZO: CHIUSO IL SOTTOPASSO SAN LUIGI DAL 29 GENNAIO

Traffico proveniente da nord e da sud dalla Principessa deviato in via Emilia Romagna e chiusura della Principessa all’altezza del villaggio San Luigi per due mesi circa.

Sono le principali disposizioni adottate dal Comune con l’ordinanza n. 2 dell’11 gennaio in vigore da lunedì prossimo per l’apertura del cantiere per i lavori di realizzazione del sottopassaggio, che consentirà si attraversare la Principessa in sicurezza all’altezza del villaggio San Luigi. La principessa rimarrà dunque chiusa all’altezza del San Luigi per circa due mesi, tempo necessario per eseguire i lavori sulla strada.

La viabilità subirà anche altre modifiche: in via del Cardellino sarà introdotto lo stop con l’obbligo di dare precedenza ai veicoli provenienti dall’intersezione con via Emilia Romagna e l’obbligo di proseguire a diritto; sulle intersezioni il limite massimo di velocità sarà da 30 a 10 Km/h. Nei prossimi giorni sarà predisposta inoltre una segnaletica speciale con l’installazione di rallentatori ottici di velocità e di segnalazione di lavori in corso, dispositivi luminosi e il rifacimento della segnaletica sulla strada.


PIOMBINO: VENERDI’ L’INCONTRO CON GINSBORG SULLA DEMOCRAZIA

Venerdì 26 gennaio alle 16,30 nella Sala della Biblioteca comunale di
Piombino abbiamo organizzato, insieme all’Arci di zona, un importante
dibattito sul recente libro di Paul Ginsborg “La democrazia che non c’é”.

Sarà l’occasione per riflettere pubblicamente su temi cari al nostro
Cantiere: la democrazia, la partecipazione, la rappresentanza, la crisi
della politica, il governo del territorio.
Interverrà lo stesso Ginsborg, oltre al prof. Emanuele Rossi, docente di
diritto costituzionale alla Scuola Superiore Sant’Anna, a Claudio
Frontera e a Vincenzo Caciulli.


CAMPIGLIA, NUOVO PARCHEGGIO DA 38 POSTI IN VIA VENETO

Nuovi parcheggi pubblici e privati con box auto a Campiglia. Saranno realizzati secondo l’atto di indirizzo dell’amministrazione comunale parcheggi pertinenziali per 38 posti in via Veneto, a ridosso del centro storico di Campiglia, sulla scarpata tra le scuole medie e la “casa Lazzeretti” lungo la via d’uscita dal parcheggio già esistente.

Il consiglio comunale ha approvato la convenzione con la soc. Coedil, l’unica a presentarsi con un progetto esecutivo redatto sulla base della delibera della giunta comunale che, nel 2005, disponeva la concessione in diritto di superficie per 90 anni (come previsto dalla legge 122 del 24 marzo 1989 art. 9 “Disposizioni in materia di parcheggi”) di un’area per la realizzazione di parcheggi coperti privati destinati a residenti e parcheggi pubblici. Con la convenzione si concede il diritto di superficie per 90 anni, con un canone una tantum di 1.000 euro per ogni posto coperto che il concessionario deve versare al comune. Il progetto oltre a fornire un buon numero in più di parcheggi, 38 contro gli attuali 20 della stessa area. Ma l’aspetto più appetibile dell’operazione, dal punto di vista pubblico, non sono tanto i parcheggi, pure se importanti, quanto la riqualificazione di un’area che da una scarpata incolta si trasformerà in una struttura ben costruita con materiali compatibili con l’ambiente circostante sormontata da una terrazza panoramica con accesso da via Veneto. Sulla terrazza arredata anche con lampioni e panchine si disporranno i 14 parcheggi pubblici liberi, con accesso diretto da via Veneto.

Nel fabbricato a due piani sottostante saranno realizzati 20 parcheggi coperti privati (14 destinati ai residenti nel centro storico e 6 ai proprietari di abitazioni nel centro storico non residenti). Altri due posti liberi saranno ricavati nella zona adiacente la parte bassa della casa Lazzeretti. A questo parcheggio come ai box auto si accederà dal parcheggio già esistente.
La Coedil dovrà ritirare il permesso per la realizzazione dell’opera entro 60 giorni dall’approvazione, ed entro 12 mesi dovrà cominciare i lavori, questi dovranno terminare entro 14 mesi dalla data di inizio: utilizzando tutti i tempi massimi disponibili il taglio del nastro potrebbe arrivare a giugno 2009. Questi tempi però potrebbero essere anche più brevi e tra un anno tutti i lavori potrebbero essere pronti, compresa la terrazza panoramica dalla quale si osserverà il golfo di Follonica.


CORSI D’INGLESE E TEDESCO A CAFAGGIO

Riaprono le iscrizioni per i corsi di inglese e tedesco al centro giovani di Cafaggio ( livello elementare, intermedio e avanzato). La durata di ciascun corso è di 20 ore per un costo totale di € 40. Per informazioni Rivolgersi a Chiara 328/1146157 o Valentina 328/0394337.

SAN VINCENZO: 26MILA EURO PER SOSTITUIRE LE TENDE E LE SARACINESCHE

Per i commercianti di San Vincenzo c’è tempo fino a mercoledì 31 gennaio alle ore 12 per presentare al Comune le domande di contributo per il cambio delle tende e delle saracinesche. Sono 26mila euro i soldi messi a disposizione dal Comune per la sostituzione delle tende e delle saracinesche degli esercizi commerciali di tutto il Comune.

Due bandi i bandi pubblicati all’inizio di gennaio, uno che mette a disposizione 10mila euro per la sostituzione di tende e saracinesche per gli esercizi commerciali dell’area pedonale di San Vincenzo, corrispondente al Centro commerciale naturale “Itaca” (Via V. Emanuele II nel tratto compreso nell’area pedonale, via Trieste, via Garibaldi, vicolo Serristori); l’altro bando invece stanzia 16mila euro per la sostituzione delle saracinesche per tutti gli esercizi commerciali fuori dall’isola pedonale. Gli interessati devono presentare domanda all’Ufficio Protocollo del Comune su un modulo apposito, disponibile presso gli Uffici Attività Produttive e Relazioni con il Pubblico e le associazioni di categoria. Info: Ufficio attività produttive tel. 0565 707231-707221.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.1.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 21 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it