IMPEGNO DEL CONSIGLIO REGIONALE SU RIMIGLIANO

Nella seduta di mercoledì 8 novembre il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato una mozione presentata dal Gruppo dei Verdi in merito alla questione inerente i progetti di sviluppo immobiliare della Tenuta di Rimigliano.

Nella mozione n. 108 approvata nella seduta del consiglio regionale dell’8 novembre 2006 viene specificato l’impegno conferito alla Giunta Regionale di : “attivarsi avviando rapidamente un confronto con il Comune di San Vincenzo e con la Provincia di Livorno al fine di individuare percorsi possibili per salvaguardare la qualità storica ed ambientale di quel territorio, parallelamente alla sua valorizzazione anche sul piano produttivo ed economico”. Nell’atto c’è inoltre il riconoscimento dell’unicità di quell’ecosistema costiero e la necessità della conservazione della sua identità al fine anche di sviluppare un turismo naturalistico destagionalizzato in Val di Cornia.

«Il dato politico che emerge da questa iniziativa – commenta Marco Chiarei dei Verdi Val di Cornia – è di assoluto interesse perché riconosce molte delle istanze sollevate negli anni dai Verdi e dalle associazioni ambientaliste. Cogliamo il richiamo a riattivare la discussione pubblica sulla questione che attualmente giace in un imbarazzante silenzio.
Adesso tocca al Comune di San Vincenzo e al Circondario della Val di Cornia far decollare il dibattito sui contenuti che dovrà avere lo strumento di pianificazione urbanistica per la Tenuta di Rimigliano. Ribadiamo – continua Chiarei – ancora una volta il primato della pianificazione a carico delle Amministrazioni che mai come adesso richiede scelte coraggiose e realmente riformiste nel senso di optare per strumenti che inducano i soggetti privati a sviluppare attività veramente imprenditoriali e non meramente speculative prive di ricadute diffuse sul tessuto economico locale.

I Verdi confermano, conclude il rappresentante locale di questo partito- senza ambiguità, ampia disponibilità alla discussione, ma non accetteranno percorsi di confronto basati su scelte preconfezionate pressoché immodificabili. Il vero confronto sta nell’intervenire durante la formazione dei Piani e non a cose fatte».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.11.2006. Registrato sotto ambiente/territorio. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 18 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it