SAN VINCENZO:IL 28 IL PIANO GARDENIA IN CONSIGLIO COMUNALE

Approda nel Consiglio Comunale del 28 settembre nel pomeriggio a San Vincenzo per la sua approvazione definitiva il piano Gardenia. Il progetto targato Lazzi prevede la realizzazione di un ristorante e di strutture di servizio all’interno della Lecceta di fronte al villaggio San Luigi, i cui abitanti sono stati i principali oppositori di questa proposta, presentando in massa osservazioni al piano, che proprio per questo hanno raggiunto quota 1100. Ma dopo settimane di confronto e incontri, il Sindaco Biagi si ritiene soddisfatto, tanto da parlare di accordo con in Sanluigini.

I nodi critici posti dai Sanluigini riguardavano la richiesta di vietare il noleggio degli ombrelloni, di non realizzare alcun parcheggio pubblico lungo la Principessa, questione posta anche dal Forum di Centrosinistra, l’inizio immediato dei lavori del sottopasso, la garanzia di un accesso pubblico alla lecceta e alla spiaggia, la riduzione delle volumetrie dell’intervento e l’impossibilità per Lazzi di spostare i propri bungalow nell’area limitrofa a quella attuale per la non conformità con il piano strutturale. Alla fine della discussione è stato garantito l’accesso pubblico alla spiaggia, anche perché l’area da percorrere per l’accesso al mare diventerà con questa operazione di proprietà del Comune, e l’inizio dei lavori del sottopassaggio in tempi rapidi visto che la gara di assegnazione dei lavori si svolgerà il 6 ottobre prossimo.

Sulla questione della realizzazione del parcheggio, il Comune ha precisato che il piano presentato non prevede alcun parcheggio, e si impegna con apposita opera pubblica a risistemare al meglio area già oggi utilizzata a parcheggio, garantendo le caratteristiche boscate della zona. Per quanto riguarda invece il divieto di noleggio ombrelloni, gli uffici chiariscono che introdurre un divieto di questo tipo non è possibile per legge, poiché si tratta “di una libera attività commerciale riconosciuta e tutelata a partire dalla Costituzione”, ma precisano anche che l’amministrazione regolamenterà l’attività contestualmente all’approvazione del piano spiaggia, in particolare vietando che si possano posizionare ombrelloni e sdraio sulla spiaggia prima della richiesta di noleggio. Accolta in pieno l’osservazione sullo spostamento dei bungalow che non verrà effettuato; respinta invece la richiesta di diminuzione della superficie che non verrà effettuato.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.9.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 23 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it