MOBY, TARIFFE AGEVOLATE PER I RESIDENTI IN VAL DI CORNIA

Sarà firmato il 28 agosto un accordo tra Circondario e Moby S.p.a. per applicare sul biglietto delle navi di questa compagnia la stessa tariffa agevolata anche per i residenti del comune di Piombino e per tutti gli elbani residenti nei comuni della Val di Cornia.

Il circondario della Val di Cornia, il comune di Piombino, insieme alle organizzazioni sindacali CGIL, Cisl, Uil e alla compagnia privata Moby spa hanno infatti concordato un documento d’intesa con il quale si definisce la questione. Un protocollo che verrà firmato nella sala consiliare del palazzo comunale lunedì 28 agosto alle ore 12,00 alla presenza di tutti i rappresentanti dei soggetti interessati: il presidente del circondario e sindaco di Piombino Gianni Anselmi, il presidente della Moby Vincenzo Onorato, il segretario della Cgil Giuseppe Bartoletti, della Cisl Francesco Scappini e della Uil Leonida Lancioni.

L’iniziativa era stata lanciata all’inizio di luglio dalle organizzazioni sindacali che auspicavano un confronto con le compagnie di navigazione su questo tema.
Alla base di questa decisione c’è il fatto che il porto di Piombino si configura prevalentemente come una struttura specializzata per i collegamenti marittimi da e per l’Elba ed ha rilevanza per lo sviluppo economico di questi territori; tale situazione pone di fatto ormai tutta la popolazione piombinese e degli elbani residenti in Val di Cornia di fronte alla necessità di frequenti traghettamenti connessi alle vicende storiche, ai legami e alle relazioni esistenti, a questioni di lavoro ecc.
Da qui la decisione della Moby di impegnarsi per agevolare non soltanto i residenti dell’isola allargando le tariffe “residenti” anche ai Piombinesei e agli elbani che risiedono nel territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.8.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 16 ore, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it