NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 16 MAGGIO 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

PIOMBINO: CINQUE PER MILLE A FAVORE DELLE ATTIVITÀ SOCIALI

Quest’anno, con la nuova legge finanziaria, i contribuenti che si apprestano a compilare la dichiarazione dei redditi percepiti nel 2005, possono destinare una quota pari al 5 per mille dell’Irpef anche sostegno del Comune di residenza, che la impiegherà per lo svolgimento delle attività sociali.

I comuni, infatti, sono stati inseriti “di diritto” tra i possibili destinatari del 5 per mille con l’intento, da parte del governo, di “compensarli” del taglio del 50% del Fondo per le politiche sociali (più di 500 milioni di euro in meno nel 2005, altrettanti nel 2006).
Diversi i campi di intervento che, esclusivamente nell’ambito delle politiche sociali del Comune, beneficeranno dell’apporto del cinque per mille: le politiche a sostegno della famiglia con il contributo agli affitti, i contratti concordati in sede locale, l’esenzione dei ticket sanitari, gli interventi di sostegno alla genitorialità, alla nascita, alla consulenza e mediazione familiare, l’assistenza agli anziani, i progetti per i diversamente abili, la politiche di tutela per i minori e gli adolescenti, il sostegno alle fasce deboli, agli immigrati, alla cooperazione internazionale, all’associazionismo e al volontariato.

“Si tratta di un’opportunità per dare un po’ di respiro alle spese sociali sostenute dagli enti locali – spiega l’assessore Anna Tempestini – anche se non compensa assolutamente i tagli della Finanziaria 2006. Nella migliore delle ipotesi, secondo quanto riportato dall’Anci, l’ammontare di questa quota a livello nazionale è stimabile attorno ai 600 milioni di euro, mentre gli enti che si propongono come destinatari sono più di trentamila.”
La scelta del 5 per mille dovrà fatta essere nei confronti di un unico soggetto tra tutti quelli previsti (comuni, associazioni di volontariato, istituti di ricerca) e non sarà alternativa a quella dell’8 per mille, che potrà essere devoluto con le stesse modalità e finalità degli anni precedenti.


VAL DI CORNIA: RISCHIO ALLUVIONE, PROVE DELLA PROTEZIONE CIVILE

Mercoledì 17 maggio a partire dalle ore 8 il servizio comunale di protezione civile, insieme alla polizia municipale, alle associazioni di volontariato CB Mari e Monti, CB Torrione, ARI, Pubblica Assistenza, Croce Rossa e ATM organizzano un’esercitazione per simulare l’evacuazione delle zone a rischio in caso di alluvione del Cornia e di avversità metereologica. La zona interessata dalla simulazione è compresa dunque tra le Terre Rosse e Campo all’Olmo, La Sdriscia.

L’iniziativa ha lo scopo di verificare l’operatività dei volontari e il monitoraggio del territorio, in caso di emergenza, con la misurazione dei tempi di risposta per gli interventi; la copertura radio territoriale sulle varie frequenze, il Piano di Emergenza per rischio idrogeologico per quanto riguarda l’informazione alla cittadinanza su tutta l’area a rischio, l’attivazione di centri di accoglienza, l’evacuazione della scuola materna di Ponte di Ferro ubicata nella zona a maggior rischio.

Nel corso della mattinata non saranno effettuati blocchi sulla circolazione stradale, ma verranno presidiati 10 incroci ai margini dell’area a rischio. Non verranno attivati allarmi sonori e non sarà evacuata la popolazione. Il servizio di protezione civile avvisa la popolazione di non allarmarsi se gireranno vari mezzi di soccorso in quanto è solo una esercitazione.
Saranno simulate quattro fasi: quella di preallarme, allarme, evacuazione e cessato allarme.
Durante il preallarme saranno istituiti dei “cancelli” nelle aree a rischio, verranno verificati i cosiddetti centri di accoglienza (C.I.A.S.A. e scuola elementare di Riotorto), simulate le modalità di informazione alla popolazione.

Nella fase di allarme vera e propria viene simulata l’evacuazione della scuola materna di Ponte di Ferro (l’Atm invia i mezzi, scortati dalla polizia municipale e da un’autombulanza della Croce Rossa, ma non vengono allontanati i bambini); vengono attivati i cancelli e i centri di ammassamento. Nella fase di evacuazione, la polizia municipale provvede all’informazione della popolazione, l’ATM fa girare i mezzi sui percorsi stabiliti e si dirige verso le aree di attesa, la Croce Rossa si attiva per l’evacuazione di persone disabili in aree a rischio.
Il controllo della situazione meteo viene effettuato dal Centro Funzionale della Regione.
Le operazioni si concluderanno nel corso della mattinata.


VENTUROCK, ARRIVA IL FESTIVAL ROCK DI VENTURINA

La terza edizione del festival rock della Val di Cornia, che si svolgerà il 20 e 21 maggio a Venturina – Giardini di Piazza Firenze – moltiplica le sue proposte con un cartellone di lusso e tante novità.

Iniziamo parlando delle novità. La più significativa è che la manifestazione si anticipa da settembre, a maggio, per potere meglio approfittare dell’inizio della bella stagione. Inoltre, le serate in maggio saranno due anziché una. Di conseguenza, si sono ampliate anche nel numero le proposte musicali, infatti, tra i gruppi ospiti non figurano soltanto i toscani, ma ci saranno anche tanti protagonisti del mondo della musica e dello spettacolo a livello nazionale e internazionale.

Ecco il programma: il sabato 20 maggio alle ore 14.00 è previsto uno stage di hip-hop con Allyne Veraz di Dance 2xS e “Jay” Jernej Serjak del corpo di ballo di Mariah Carey e la sera, alle ore 21.00, avrà inizio il concerto e dance hall degli Smoke e Stantion Sound System.
Domenica 21 maggio, alle 17.00, si parte con il concerto dei gruppi della Val di Cornia, ci saranno i “Mindstorm” i “Noise” i “Tecnofood” e “Skiz on the road”. Alle ore 21.00 la serata continua con il concerto dei “Skiginator” e il cabaret di Ubaldo Pantani, direttamente da “Mai dire grande fratello e figli” e Lucia Ocone, da “Quelli che il calcio”.

La manifestazione, organizzata dall’associazione giovanile Dedalo e patrocinata dall’amministrazione del Comune di Campiglia Marittima, sarà completata dall’allestimento di un piccolo mercatino, il cui ricavato andrà a favore delle associazioni socio-culturali che aderiscono all’evento. Per informazioni, contattare i seguenti numeri – 3391975698, oppure visitare il sito http: //venturock.crosspatch.it


I GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI (GAS) SONO A PIOMBINO

Il GAS è un’esperienza già consolidata sul nostro territorio e permette a chiunque di acquistare prodotti agricoli e alimentari da produzione biologica privilegiando naturalmente imprese del nostro territorio.

Presso la sede dei Verdi Val di Cornia di via Ferrer 60 a Piombino saranno presenti tutti i Venerdì alle 19.30 circa (a partire già da Venerdi 19 Maggio) gli organizzatori del GAS per raccogliere prenotazioni e diffondere chiarimenti e informazioni a chiunque lo volesse. L’invito è pertanto a sostenere e partecipare a questa esperienza arricchendola con proposte e suggerimenti, auspicando che questa possa divenire un’ occasione vera di incontro e socializzazione.


CASALP APRE UNO SPORTELLO INFORMATIVO AL CIRCONDARIO

A partire dal 1° giugno 2006 Casalp spa, la società che gestisce il patrimonio immobiliare pubblico di tutti i comuni della provincia di Livorno, apre uno sportello informativo decentrato presso la sede del Circondario della Val di Cornia in viale della Resistenza.

Chi ha bisogno di informazioni sulla manutenzione, gestione e amministrazione delle case popolari, potrà rivolgersi quindi al nuovo servizio che sarà aperto tutti i lunedì pomeriggio dalle 16 alle 18 e i giovedì mattina dalle 9,30 alle 12.


SAN VINCENZO SI IMPEGNA A DIFENDERE I DIRITTI DEI BAMBINI

Consiglio comunale aperto sul tema dei diritti dei bambini a San Vincenzo. L’appuntamento è fissato per le 9.30 del 18 maggio nella sala esposizioni del Palazzo della cultura. Il Consiglio Comunale incontrerà le 5 A e B elementari, e le 1 A e C, e la 3 B delle scuole medie dell’Istituto comprensivo di San Vincenzo che durante l’anno hanno lavorato al progetto dell’Unicef sui temi dell’infanzia. All’inizio dell’incontro la Presidente Provinciale dell’Unicef Paola Bachini ufficilizzerà al Sindaco Biagi la nomina di difensore dei bambini, un gesto simbolico che individua nelle istituzioni il punto di riferimento anche per i problemi dei più piccoli.

I ragazzi illustreranno i loro lavori sul tema dei diritti dell’infanzia, in particolare nei paesi più poveri, ma esporranno anche richieste specifiche al Sindaco e al Consiglio su come la questione dei diritti dei più piccoli può e debba essere affrontata anche nella realtà locale di San Vincenzo. Saranno dunque i ragazzi i protagonisti delle giornata così come lo sono stati durante l’anno scolastico, rendendo concreto il percorso che Unicef ha proposto all’amministrazione e alla scuola.

Ma l’iniziativa deve avere ricadute anche nella città, mettendo all’ordine del giorno il punto di vista dei più piccoli: lo slogan dell’iniziativa Unicef è, infatti, “Costruire città amiche dei bambini e delle bambine”. Accettando la nomina di difensore dei bambini, il Sindaco assume l’impegno di dedicare ai temi dell’infanzia una centralità più forte.


AL VIA LA VI° EDIZIONE DE LA PALAMITA E SAN VINCENZO

Conto alla rovescia per la Palamita, la manifestazione enogastronomia dedicata al pesce azzurro, giunta alla VI° edizione e diventata da qualche anno Presidio Slow Food. Da venerdì 19 a domenica 21 maggio la tre giorni vede quest’anno la presenze dei marchi di qualità e di altre città inserite nei circuiti delle città dell’olio e del vino e delle città slow di cui anche San Vincenzo fa parte.

Massa marittima, Abbiategrasso, Levanto e le tre città Portoghesi di Sao Bras, Lagos e Tavira, affiancheranno l’offerta di pesce azzurro, vino e olio di San Vincenzo e della Val di Cornia, con i loro prodotti di punta. Anche per questo e visto il successo dello scorso anno il mercatino dedicato alla vendita, degustazione e esposizione dei prodotti durerà due giorni, sabato 20 e domenica 21, nel Giardino della Torre e in Piazza Vittorio Veneto, nei pressi del porto di San Vincenzo.

I ristoranti e i bar sanvincenzini proporranno menù e assaggi a base di palamita e pesce azzurro e anche Unicoop Tirreno, partner storico della manifestazione, proseguirà la sua offerta di degustazioni al supermercato e il lavoro di educazione alimentare nelle scuole. I soci Coop avranno anche uno sconto sulle degustazioni. Significativi anche i momenti di approfondimento sul tema della qualità e sicurezza dei prodotti alimentari, aperti dal convegno di venerdì 19 a cura di Unicoop Tirreno sulla comunicazione della qualità. Appuntamento di spicco senza dubbio il congresso toscano di Slow Food, in programma per sabato 20: una presenza quest’ultima che attraversa tutta la manifestazione, cercando di valorizzare tutti i presidi slow toscani. Coinvolto anche il territorio locale grazie alle visite al Parco Archeologico di Baratti, e alle uscite in mare organizzate dalle associazioni nautiche. Il programma è disponibile sul sito internet: www.palamita.com


IL MARE IN TAVOLA NEL PARCO ARCHEOLOGICO DI BARATTI

Il buongusto e il fascino delle storie che raccontano gli antichi reperti. Un binomio impedibile per gli amanti della buona cucina marinara e non solo. Protagonista nel Parco archeologico di Baratti e Populonia un piccolo tonno, un tempo sovrano incontrastato del Mare Nostrum, per uno spettacolo indimenticabile per gli occhi e il palato, in occasione della festa “La Palamita e … San Vincenzo”.

Una due giorni di speciali visite guidate alla necropoli di San Cerbone, sabato 20 e domenica 21 maggio, tra il blu del mare e il verde della natura alla scoperta di un vero e proprio museo all’aperto luccicante di scorie ferrose, con l’esclusivo abbinamento di sapori del pesce azzurro, accompagnati dai vini della Val di Cornia. Due le possibilità per regalarsi una giornata in riva al mare e gustare i sapori di un antico e povero alimento, tornato in auge e diventato “prezioso”, presso il ristoro San Cerbone, all’interno del parco. La visita guidata con percorso di assaggi, al costo di 15 euro, o un vero pasto (domenica 21)al costo di 30 euro, solo pranzo 25 euro, per gustare piatti tipici preparati all’insegna della qualità e della fantasia, tema il pesce azzurro, tra cui la Palamita dell’arcipelago toscano, che è uno dei presidi targati Slow Food. È richiesta la prenotazione entro il giorno precedente telefonando allo 0565226445.

Il calendario: visita guidata e degustazione sabato 20 maggio con ritrovo alle ore 15,30 presso il centro visite del parco, mentre domenica 21 alle ore 10,00. In alternativa agli assaggi domenica 21 su richiesta viene preparato un menù completo, con supplemento di 15 euro, da richiedere al 3939269718.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.5.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 15 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it