PIOMBINO: VISITA UFFICIALE DEL VESCOVO SANTUCCI ALLA CITTA’

Il vescovo monsignor Santucci, in visita pastorale a Piombino, ha incontrato questa mattina il consiglio comunale. Un momento ufficiale di confronto e di dialogo tra due soggetti diversi ma rappresentativi del territorio, l’istituzione locale e la diocesi, durante il quale sono state affrontate questioni legate al significato della politica e al rapporto con i cittadini, alla possibilità di considerare i confini territoriali della diocesi, che si estende da Massa Marittina all’isola d’Elba, anche come possibile esempio di cooperazione istituzionale.

Nel suo intervento di apertura monsignor Santucci ha fatto un richiamo esplicito alla sobrietà nella conduzione dell’attività politica ed ha evidenziato la necessità di un rapporto di dialogo e ascolto tra amministratori e la città.
Temi che sono stati ripresi nei vari interventi dei gruppi politici, durante i quali è stata ricordata anche la figura di don Sebastiano Leone, per il suo grande impegno accanto agli immigrati, ai tossicodipendenti, ai poveri, ai detenuti, ai giovani per garantire i diritti di tutti.

«Istituzioni e religione devono essere punti di riferimento rispetto a un assetto territoriale – ha detto poi il sindaco nell’intervento conclusivo – Tra questi due mondi non deve esserci separazione, ma devono essere affermati i profili reciproci e i rispettivi ruoli. Sarebbe poco laica una politica che respinge qualunque ascolto provenienti da istanze del mondo religioso. Ma trovo altrettanto debole una politica che rincorre il consenso dei cattolici».

L’incontro si è poi concluso con uno scambio di doni. Il sindaco ha offerto al vescovo una medaglia raffigurante il principe Giovan Battista Ludovisi e il libro a cura di Amelio Fara, . Leonardo a Piombino e l’idea della città moderna tra Quattro e Cinquecento, pubblicato da Olscki. Il vescovo ha invece donato un piatto con l’immagine di San Bernardino, nato a Massa Marittima, e una sintesi della dottrina sociale della chiesa, di recente pubblicazione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.4.2006. Registrato sotto cultura. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 9 giorni, 21 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it