NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 22 APRILE 2006

Molte le notizie degne di nota di oggi, tutte da leggere insieme.

Premi su: Leggi Tutto…


CORSO PER TECNICO DEL RISPARMIO ENERGETICO

Scade il 27 Aprile 2006 il termine per le iscrizioni al corso gratuito per Tecnico del Risparmio Energetico finanziato dal Circondario Val di Cornia ed organizzato da CNA Servizi in collaborazione con le agenzie formative Siderfor, Isis Volta-Pacinotti e TS Grosseto. Il corso, della durata di 600 ore, è aperto a 12 disoccupati e si terrà a Piombino.

L’idea di realizzare questo corso nasce in un contesto di integrazione di interventi strategici voluti in Toscana al fine del miglioramento dell’efficienza dei consumi energetici: tematica di grande attualità e rilevante attenzione politica ed economica che concretizza con azioni dirette e specifiche gli obiettivi generali voluti dagli stati che hanno sottoscritto il protocollo di Kyoto.

Il Piano di Indirizzo Energetico Regionale si propone infatti, tra le varie cose, di raggiungere l’”ecoefficienza” con specifiche politiche settoriali a partire dalla domanda di calorie utili al mercato interno dell’energia e dalla maggiore efficienza dei sistemi di utilizzo finale dell’energia. Ed assimilando la Legge 10/91 il Piano riconferma che le aziende industriali con consumo energetico superiore a 10.000 TEP e quelle artigiane con 1000 TEP, sono obbligate ad avere un tecnico responsabile per la conservazione e per l’uso razionale dell’energia.

Il corso si svilupperà con una parte teorica/pratica di 310 ore ed uno stage di 290 ore per consentire ai partecipanti di acquisire le conoscenze di base nel campo energetico e la successiva sperimentazione e applicazione in contesti aziendali. Al termine del corso, previo superamento di un esame finale, verrà rilasciato l’attestato di qualifica TECNICO QUALIFICATO PER IL RISPARMIO ENERGETICO. Per maggiori informazioni gli interessati possono rivolgersi a: Siderfor – Viale Unità d’Italia 105 – Piombino – tel 0565-226388 e CNA Servizi – Via M.L.King 15 – Livorno – tel 0586-267511.


PIOMBINO IN BICI: I BAMBINI CONOSCONO LA CITTÀ

Scoprire la città su due ruote. Sabato pomeriggio l’amministrazione comunale, nell’ambito del progetto “La città dei bambini”, in collaborazione con Uisp, Unione ciclistica Piombino, associazione Riolab ed Ealp, organizza un pomeriggio in bicicletta per le vie della città, con spettacolo e merenda finale, offerta dalla società “Eudania” e dal panificio “Osvaldo”.

La pedalata, che si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dal consiglio dei bambini per imparare a conoscere e a vivere la propria città in modo sicuro e consapevole, segue l’appuntamento sulla lettura che si è svolto nel marzo scorso al castello, al museo archeologico, sul biblio-bus. Cercando di coniugare contenuti culturali con la “conquista” di spazi significativi, i bambini portano quindi all’attenzione dei cittadini e dell’amministrazione, la necessità di vivere gli spazi urbani rispettando le esigenze di tutti gli abitanti, anche di coloro che, per scelta o per necessità, non utilizzano l’auto come mezzo di trasporto principale.

Il programma del pomeriggio prevede dunque il ritrovo in piazza Verdi alle ore 15,00 e la partenza alle ore 15,30 circa. Il percorso, che sarà assistito dalle associazioni ciclistiche e dai vigili urbani, si snoderà poi verso via Giordano Bruno, viale del Popolo, piazza Bovio, corso Vittorio Emanuele, via Galilei, viale della Repubblica, via Petrarca, piazza della Costituzione, viale Amendola, lungomare Marconi, Falcone, Calamoresca, via dei Cavalleggeri, via Forlanini, via della Pace, via Maestri del Lavoro fino al campo di atletica. All’arrivo, previsto per le 16,30 circa, merenda e spettacolo dell’associazione Riolab nell’ambito del progetto Ealp per il risparmio energetico.
La conclusione della manifestazione è prevista per le 18,30 circa.


SAN VINCENZO E PIOMBINO UNITE PER IL 25 APRILE

Sarà la tradizionale sfilata per le vie della città ad aprire alle 9 la mattina di celebrazione del 25 aprile a San Vincenzo. Ma dopo la sfilata, accompagnata dalla Banda Cittadina e scandita dalla deposizione delle corone di alloro ai monumenti di piazza Salvo D’Acquisto, Piazza Grandi, Piazza della Vittoria e San Carlo, San Vincenzo concluderà la mattinata di celebrazioni al Piombino.

Infatti, una delegazione guidata dal Sindaco Biagi, partirà intorno alle 10.30 alla volta di Piombino con i pulmini messi a disposizione dal San Vincenzo Calcio, Basket San Vincenzo e Croce Rossa, per assistere alla cerimonia piombinese che quest’anno vede al presenza del senatore a vita L’On. Giorgio Napoletano.

“Abbiamo voluto dare un segnale di unità e di partecipazione comune a questa giornata così importante per la storia del nostro paese unendoci al Comune di Piombino, medaglia d’oro della Resistenza, che ospita quest’anno una delle figure storiche del nostro paese, non solo della sinistra italiana” dice il Sindaco. “Ringrazio per questo la disponibilità delle nostre associazioni che partecipano alla cerimonia locale, ma ci consentono anche di partecipare a quella piombinese e quella del Sindaco di Piombino Gianni Anselmi che ha spostato di mezz’ora il programma per aspettare l’arrivo della nostra delegazione”.


PIOMBINO: MARCO PAOLINI AL METROPOLITAN CON APPUNTI FORESTI

“Appunti foresti”, il titolo della sua ultima performance di Marco Paolini, rappresentante di spicco del “teatro di narrazione” e autore del famoso Racconto del Vajont, la rassegna teatrale 2005-2006 già rappresentata in molte piazze italiane, che sarà in scena al Metropolitan martedì 2 maggio alle ore 21,15.

Lo spettacolo è il riallestimento de “Il Milione quaderno veneziano”, in una versione in cui l’evocazione scenica è affidata solo alla parola dell’attore, che si fa musica, scena, racconto. Un intreccio di storie antiche e contemporanee, che segue arabeschi da tappeti orientali e strani personaggi: abusivi di terra e di mare, turisti di ogni parte del mondo, comitati antisfratti, le beghine di Venezia, più agguerrite di vecchi parà e maro’, nel tentativo di dar dignità agli sforzi di chi ha deciso di continuare ad abitare nella città più scomoda d’Italia. Tutto questo in un panorama quasi surreale svelato attraverso il racconto di un personaggio, Campagne, uomo di terraferma, che, in barca con Sambo, misterioso personaggio ricco d’esperienza della città-isola e dei suoi mille anni, si fa al tempo stesso Rustichello da Pisa e Marco Polo nel tentativo di dettare e trascrivere storie ed orizzonti: isole, paesi, mercati, caravanserragli, dall’isola alla Cina, passando per Mestre, Marghera e tutto il Nord Est, diventando emblematicamente “terra delle villette”, al di là della Tangenziale e della linea Maginot dei Centri commerciali che separa Venezia dal resto del mondo.

Da solo sul palco, l’inesauribile autore-attore sequestra il suo pubblico ricostruendo avvenimenti, volti e ambienti con la sola forza della sua parola e dei suoi gesti. Ogni monologo di Paolini è un viaggio attraverso la memoria perché un paese che dimentica se stesso è un paese triste. Marco Paolini è nato a Belluno e vive a Treviso. Ha iniziato a far teatro professionale nel 1976 fondando Il Teatro degli Stracci, teatro di strada e clownerie. Nel 1981 partecipa all’esperienza dell’ISTA (International School of Theatre Antropology) a Volterra, diretta da Eugenio Barba, dove tra gli altri conosce Gabriele Vacis. Nel 1980-81 ha lavorato in progetti del Centro per la Ricerca Teatrale di Pontedera; dall’84 all’86 ha lavorato nel TAG Teatro di Venezia; inoltre dal 1981 al 1988 ha diretto numerosi festival e rassegne teatrali in Veneto. Dal 1987 al 1984 ha lavorato come autore e attore con il Teatro Settimo. Dal 1990 fa parte della cooperativa Moby Dick con cui collabora al progetto Teatri della Riviera. Ha partecipato al film Caro Diario di Nanni Moretti e a Il Toro di Carlo Mazzacurati.


DOMENICA 30 APRILE NELLE OASI I 40 ANNI DEL WWF

Anche quest’anno, con l’arrivo della primavera, il WWF apre gratuitamente le sue aree protette per offrirti una giornata a contatto con la natura. Domenica 30 aprile 500 volontari del WWF apriranno le porte di oltre 100 Oasi, mentre le guardie forestali accoglieranno e guideranno i visitatori in 40 delle 130 riserve naturali gestite dal Corpo Forestale. Tra queste anche l’oasi naturalistica di Orti Bottegone a Piombino.

Le Oasi del WWF, come tessere di un mosaico – in tutto 130 – formano un patrimonio di 33.000 ettari, visitati ogni anno da circa 500.000 persone, rappresentativo degli ambienti floro-faunistici di tutto il territorio nazionale: dalle praterie alpine alle aree umide, dai canyon alle cascate, alle grotte, dai boschi di pianura alle foreste mediterranee, dalle faggete alle siepi. Sono parte fondamentale del 10% di territorio protetto in Italia e sono state create anche grazie all’aiuto concreto dei 300.000 soci del WWF.

Il 30 aprile sarà l’occasione per scoprire paradisi di biodiversità dove vivono animali e piante preziose, partecipare a escursioni, giochi, spettacoli, visite guidate, liberazioni di rapaci e tartarughe marine, mercatini che verranno organizzati per l’evento. Quest’anno, inoltre, grazie alla collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato, il 30 aprile sarà possibile visitare anche 40 tra le più belle riserve naturali gestite dal Corpo dello Stato.L’evento ha ottenuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica.


S. VINCENZO: LAVORI ALL’ACQUEDOTTO MERCOLEDÌ 26 APRILE

ASA Spa rende noto che nella giornata di mercoledì 26 aprile 2006 nel Comune di San Vincenzo si verificheranno disagi in alcune zone del centro abitato in occasione di un intervento programmato di manutenzione della rete idrica locale.

Si tratta di lavori per il collegamento e la messa in funzione di un nuovo tratto di tubazione acqua da 160 millimetri di diametro, conseguente alla realizzazione della nuova ferrovia Solvay. Per consentire l’effettuazione dell’intervento, che si svolgerà dalle 8.30 fino al pomeriggio della stessa giornata di mercoledì 26 aprile, si verificherà la sospensione dell’erogazione del servizio in via Santa Caterina da Siena, via Acquaviva, San Vincenzo Mare – lato viale Serristori, via Vittorio Emanuele II e strade limitrofe.


VAL DI CORNIA: DS SODDISFATTI DEL VOTO LOCALE

I DS della Val di Cornia primi in Toscana con il 43% dei voti, con il 53% dell’Ulivo che vale circa 7 punti percentuali in più rispetto alla somma di DS e Margherita. E A Piombino il dato dell’Ulivo è il secondo in Toscana tra le realtà superiori ai 30.000 abitanti dopo Empoli. Sono questi dati a far parlare il segretario della Quercia locale Matteo Tortolini di “risultato importante, che ci conferma come la forza principale del governo locale e apre prospettive interessanti per il futuro grazie all’ottimo successo dell’Ulivo.”

Non mancano comunque elementi più critici, emersi anche nella discussione della Direzione DS riunita per l’analisi del voto giovedì 19 scorso. “Il dato dell’Isola d’Elba è un segnale preoccupante per noi e conferma l’orientamento storico del voto elbano.“ sottolinea Tortolini. “Adesso, comunque, il nostro compito è formare il governo e governare per cinque anni, perché gli italiani ci hanno chiesto questo. Una vittoria sofferta, certamente, e inferiore alle nostre aspettative, ma per la prima volta il centrosinistra ha preso in termini assoluti più voti del centrodestra, sfondando la soglia dei 19 milioni di voti.”

Infine un passaggio sul futuro dell’Ulivo, tema molto dibattuto in Direzione. “Il risultato ottenuto dalla lista unitaria ci consegna una grande responsabilità e una grande domanda di innovazione della politica. Noi vogliamo interpretare al meglio questa domanda e rispondere agli elettori con un progetto politico credibile e non calato dall’alto. Il tema all’ordine del giorno è questo, ma non sarei d’accordo a costruire un nuovo partito per semplice fusione dei gruppi dirigenti. Serve una reale partecipazione del territori e delle persone e una discussione aperta, e i DS lavoreranno nei prossimi mesi per questo.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.4.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 17 giorni, 0 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it