NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 3 APRILE 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

PIOMBINO: I VERDI INCONTRANO LE CATEGORIE ECONOMICHE

Martedi’ 4 aprile ore 11 a piombino presso la sede dei Verdi in Via Ferrer 60, le categorie economiche (Cna, Confcommercio, Confesercenti, Cia, Api, Ass.pescatori) incontrano i verdi: a rispondere saranno i candidati verdi Stefano Boco, capogruppo in senato, Mario Lupi, capogruppo in consiglio regionale, Marco Chiarei, portavoce dei Verdi Val di Cornia. Con l’occasione sarà illustrata la carta del capitalismo naturale a cui hanno già aderito molte aziende italiane e toscane.

Il costo dell’energia è il giogo che impedisce la competitività del sistema Italia mentre cresce in Italia un settore, che definiamo, per comodità di sintesi, del “capitalismo naturale”, composto da imprese, tecnici, studiosi e ricercatori che elaborano, progettano e producono riducendo i consumi di energie fossili, senza penalizzare i propri conti economici, né scaricare sul bilancio pubblico le azioni ambientali, anzi, spesso, portando un saldo positivo in termini energetici provenienti dalle loro attività.

Non si tratta solo dei settori che sono rispettosi della natura per antonomasia, come quello ad esempio dell’agricoltura biologica, ma di imprese che in ogni settore produttivo hanno apportato significative modifiche ai loro processi in modo da diventare, prima meno dannosi, e successivamente virtuosi nella salvaguardia ambientale.
L’organizzazione delle imprese del “capitalismo naturale” deve servire innanzitutto a proporre nuove priorità per le opere fondamentali del Paese e a cambiare il sistema dell’imposizione fiscale e degli incentivi secondo gli interessi generali e delle nostre imprese e non secondo l’agenda dettata dalla filiera petrolifera. Solo quando il consumo di risorse naturali non è più esterno alle tradizionali componenti del capitalismo storico ma interno alla valutazione dei costi e dei benefici dell’azienda e del sistema Paese, può finalmente sorgere una vera e durevole economia dal risparmio energetico, dalla produzione di energie rinnovabili e dalla democrazia energetica con la produzione distribuita, dalla rottura dei monopoli pubblici e privati, dall’avvio di cicli industriali e produttivi tali da apportare un solido risparmio.


COCKERIA: IL CONSIGLIO COMUNALE DI SUVERETO CON IL SINDACO DI PIOMBINO

L’ultimo Consiglio Comunale di Suvereto ha approvato un ordine del giorno che esprime solidarietà con il Sindaco di Piombino in merito ai provvedimenti assunti sulla cockeria 27 forni.

Il documento, “considerato che l’amministrazione comunale di Piombino ha condotto l’intera vicenda con spirito di dialogo e di concertazione, che la sua azione è stata costantemente animata da una visione strategica che, sostenendo – in nome degli interessi economici e occupazionali locali, ma anche nazionali – la necessità del mantenimento del ciclo integrale e dello sviluppo di un industria dell’acciaio, ne chiede la modernizzazione e la riqualificazione ambientale a tutela della salute pubblica, che le sorti dello stabilimento siderurgico piombinese, il suo rapporto con la città di Piombino e con tutto il territorio rappresentano una questione di primaria importanza per tutta la Val di Cornia, inclusa la comunità di Suvereto, che la strada di un “modello di sviluppo composito” per il nostro territorio, scelta politica storica e strategica compiuta dalla Val di Cornia, passa anche da una riqualificazione ambientale della presenza industriale, esprime pieno sostegno al Sindaco e alla Giunta del Comune di Piombino per l’approccio e la coerenza adottata in questo delicato frangente, nonché per le ulteriori azioni che l’amministrazione comunale, di concerto con gli altri livelli istituzionali, intenda avviare per proseguire l’opera di risanamento ambientale a tutela della salute pubblica”.

SAN VINCENZO: PALAMITA, L’8 APRILE L’ANTEPRIMA

La Palamita e San Vincenzo. Si prepara per il 19, 20 e 21 maggio prossimi la VI° edizione della manifestazione enogastronomia dedicata al pesce azzurro. L’8 aprile l’anteprima della manifestazione.

Ultimi ritocchi al programma e la VI° edizione de La Palamita è pronta anche quest’anno a regalare un fine settimana di maggio all’insegna dei sapori del mare e della tradizione locale. La tre giorni dedicata al celebre pesce azzurro si svolgerà il 19, 20 e 21 maggio, preceduta la sera dell’8 aprile dall’Anteprima, una serata (inserita nell’ambito della prestigiosa manifestazione enogastronomica “Castagneto a tavola”) al Ristorante La Perla, dove la cuoca sanvincenzina Deborah Corsi proporrà un menu a base di palamita e pesce azzurro e i sommeliers Fisar, guidati da Enrico Buoncristiani, cureranno gli abbinamenti con i vini della Val di Cornia.

Sul programma, solo poche anticipazioni. Saranno ospiti altre realtà italiane e non, appartenenti alla rete delle Città Slow di cui anche San Vincenzo fa parte: Massa Marittima (GR) proporrà “le vie del dolce”, Abbiategrasso (MI) “il gorgonzola dolce e naturale”, Anghiari (AR) i prodotti tipici alimentari e dell’artigianato “dell’alta valle del Tevere aretina” e Levanto (SP) con acciughe, pesto e altri prodotti liguri. Direttamente dal Portogallo arriverà il merluzzo, che con una lavorazione antica che si tramanda da generazioni ha fatto diventare il baccalà un piatto prelibato storicamente diffuso anche da noi.
Sulla piazza del porto sarà allestito il classico Mercatino, con prodotti agricoli tipici della Val di Cornia, il pesce azzurro fresco, la presentazione e vendita di prodotti dei Presidi Slow food del mare, con assaggio e vendita di Palamita conservata e lavorata in vari modi.
Domenica 21 maggio sarà la volta della degustazione in piazza dei piatti proposti dai ristoranti di San Vincenzo, che a partire da sabato 19 fino a domenica 27 maggio, proporranno un menù e una carta dei vini particolari, legate ai temi della manifestazione.
Tutti gli aggiornamenti sono a disposizione sul sito internet dedicato alla manifestazione
www.palamita.com.
E’ necessaria la prenotazione già possibile da ora telefonando al Ristorante La Perla tel. 0565 702113. In quell’occasione sarà presentato il programma completo della manifestazione, che si svolgerà appunto il 19, 20 e 21 maggio.


SAN VINCENZO: ASSEMBLEA DEL COMITATO GEMELLAGGI

Venerdì 7 aprile, alle ore 21:30 presso la Sala Esposizioni-Palazzo della Cultura, assemblea Ordinaria del Comitato Comunale Gemellaggi di San Vincenzo.

All’Ordine del Giorno della riunione, l’illustrazione del bilancio consuntivo dell’esercizio 2005, la discussione ed approvazione del bilancio s.d.; la verifica, variazioni, ed eventuali integrazioni programma iniziative 2006;varie ed eventuali.
Considerata l’importanza degli argomenti inseriti all’O.D.G., il Comitato Comunale Gemellaggi di San Vincenzo raccomanda vivamente a tutti i soci ed interessati la massima partecipazione.


PIOMBINO: A. N. CHIARISCE LA SUA POSIZIONE SULLA PESCA

«In merito alla mozione sulla pesca abusiva, presentata dal consigliere dei Verdi nel Consiglio Comunale del 27 marzo scorso, – inizia Amerini capogruppo comunale di AN – approvata con la sola astensione del nostro gruppo riteniamo opportuno fare alcune precisazioni. Premesso che Alleanza Nazionale, benché la mozione in alcune parti oltre ad essere poco chiara tende a far apparire che solo una parte di pescatori commette abusivismi, concorda con la maggior parte del suo contenuto.

Abbiamo chiesto – continua il rappresentante di AN – di modificare la frase, “tale pratica, peraltro di fatto tollerata, risulta incomprensibile…….” eliminando le parole: “peraltro di fatto tollerata”. Questo perché, a nostro parere, è in netta contraddizione con quanto affermato al punto precedente della stessa mozione dove si dice: “nonostante l’opera di controllo e la rilevazione delle infrazioni da parte delle Autorità Marittime competenti”….. Prima, infatti, si afferma che i controlli ci sono e subito dopo che l’abusivismo è, “peraltro di fatto tollerato”.

Nella parte propositiva – conclude Amerini – abbiamo chiesto una modifica in modo da prevedere l’applicazione “dell’innalzamento della pena pecuniaria e il fermo barca e/o sequestro della stessa e delle reti”, solo in caso di recidività. Questo per evitare di colpire in modo pesante eventuali errori commessi in buona fede. La richiesta è stata respinta in modo “deciso” rifiutando qualunque tipo di modifica. Per questi motivi il gruppo di Alleanza Nazionale ha ritenuto di astenersi».


VELA: RAGGIO BLU VINCE E BALZA IN TESTA AL CAMPIONATO

Domenica 26 marzo si è svolta la seconda prova del campionato di vela
d’altura organizzato da Yacht Club Marina di Salivoli denominato come da
tradizione Campionato delle Rose.

In una giornata contraddistinta da condizioni di vento leggero, le oltre 20 imbarcazioni partecipanti, divise in Classe IRC e Classse Libera, hanno dato spettacolo di fronte al promontorio di Piazza Bovio in un percorso a
bastone da ripetersi 2 volte.

Nella classse IRC la piu numerosa, ha visto fin dai primi bordi in evidenza il Grand Soleil 40 Raggio Blu dell’armatore – timoniere S.Bettini, che
grazie ad una tattica di regata impeccabile, bravissimi i ragazzi dell’equipaggio con R. Cantini alla tattica, L. Carlesi navigatore ed i
sanvincenzini L. Bandini e M. Corsi alle scotte,finiva primo sia in tempo
reale che in tempo compensato, seguito dall’ottimo Dehler 36 Movida di Grandi G. e
dal X 332 Aria di Burrasca dell’armatore milanese Fantini A. Grazie a questo risultato l’imbarcazione dello YCMS Raggio Blu passa al comando nella classifica provvisoria del campionato, seguita da Aria di Burrasca e Movida distanziati da pochissimi punti.

Nella classe libera, quella con imbarcazioni dalle velleità più croceristiche, buona prova di Drake dell’armatoree E.Grandi. Ci sarà quindi una sfida avvincente nelle prossime due regate del 9 e del
23 aprile per decretare la vittoria in questo campionato.


PIOMBINO: ELEZIONI, APERTURA STRAORDINARIA UFFICI COMUNALI

Per consentire il rilascio dei duplicati delle tessere elettorali e dei documenti d’identità, l’ufficio elettorale e gli uffici anagrafe del comune osserveranno un orario di apertura straordinario a partire dal prossimo 4 aprile.

Questi gli orari:
L’ufficio elettorale sarà aperto da martedì 4 a sabato 8 aprile dalle 9 alle 19; domenica 9 dalle 8 alle 22 e lunedì 10 aprile dalle 7 alle 15, per tutta la durata delle operazioni di votazione.

Gli uffici anagrafe per il rilascio dei documenti d’identità secondo il seguente calendario:
ufficio centrale presso il palazzo comunale: sabato 8 aprile dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 17; domenica 9 aprile dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; lunedì 10 aprile dalle 9 alle 15.

Ufficio di Salivoli: sabato 8 aprile dalle 9 alle 12,45 e dalle 15 alle 17; domenica 9 aprile dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18; lunedì 10 aprile dalle 9 alle 15.

Ufficio di Riotorto: sabato 8 aprile dalle 9 alle 12,45 e dalle 15 alle 17; domenica 9 aprile dalle 8 alle 22; lunedì 10 aprile dalle 9 alle 15.


NUOVA PIOMBINO SOSTIENE ROMANO PRODI

La lista civica Nuova Piombino sostiene il centro sinistra e lo fa scrivendo una lettera aperta a Romano Prodi ed ai candidati regionali dell’Ulivo.

«Siamo un movimento di cittadini – inizia il comunicato di Nuova Piombino -abituati a scegliere non per ideologie, ma per la concretezza dei fatti che ci si impegna a realizzare. Già alle ultime elezioni del sindaco di Piombino abbiamo scelto di stare con il centrosinistra, perché abbiamo visto dopo tanti anni una possibilità concreta di svolta per la nostra città. Con lo stesso spirito oggi pensiamo si debba scegliere di affidare il governo dell’Italia a chi in questo momento è più adatto a risolvere i problemi del nostro paese e in grado di garantire serietà. Noi pensiamo che questa persona sia Romano Prodi, per le proposte che sono all’interno del programma dell’Unione, proposte di rilancio del nostro paese e di sviluppo che vorremmo sinceramente fossero realizzate, così come vorremmo vedere concretamente realizzati proposte e progetti sui quali si è fondato il nostro sostegno al Sindaco Anselmi.

I fatti hanno dimostrato che alla fine dei 5 anni del governo Berlusconi gli italiani stanno peggio di cinque anni fa e sono preoccupati e incerti per il loro futuro. Questo effetto negativo è sicuramente frutto di una situazione internazionale difficile, ma chiama in causa anche le responsabilità di un governo che non ha saputo proporre le soluzioni giuste per risolvere i problemi del nostro paese e dei cittadini. Anche per questo è giusto cambiare e dare fiducia a chi oggi si propone in alternativa all’esperienza del centro destra.

L’Unione – continua Nuova Piombino – è una coalizione molto ampia fatta di tanti partiti che hanno dato spesso l’impressione di una eccessiva litigiosità. Noi abbiamo rispetto, anche per la nostra esperienza, del ruolo di tutti i partiti, ma pensiamo anche che ci sia necessità di dare vita a un soggetto politico più grande, una forza democratica concreta in grado di dare maggiore stabilità al centro sinistra e rappresentare al meglio le aspettative e la volontà degli italiani. Per questo crediamo che rafforzare la lista dell’Ulivo sia una condizione indispensabile per dare vita al futuro Partito Democratico, un progetto capace di unire in un moderno partito liberaldemocratico il cattolicesimo progressista e la laicità dello stato e di porre un freno alla frammentazione eccessiva dei piccoli partiti. Crediamo che il Partito Democratico possa dare maggiore forza proprio a quei cittadini come noi che vogliono vedere affrontati e risolti i loro problemi».

Per info: Lista civica Nuova Piombino Lungomare Marconi 103 57025 Piombino (LI).


PIOMBINO: DIBATTITO SU DONNE IN PARLAMENTO E POLITICA

Martedi 4 aprile alle ore 17, in piazza Cappelletti a Piombino, il comitato ARCI di Piombino ha organizzato un incontro dibattito dal titolo “Donne in parlamento! Per cambiare la politica”.

All’incontro parteciperanno le candidate donna di tre partiti della coalizione di centro-sinistra: Mercedes Frias, candidata di Rifondazione. Paola Pellegrini per i Comunisti italiani e Silvia Velo, candidata dell’Ulivo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.4.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 10 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it