NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 25 FEBBRAIO 2006

Molte news nelle brevi dalla Val di Cornia di oggi: turismo in aumento a San Vincenzo; i risultati della Coppa Carnevale; la Festunta a Suvereto; il carnevale a San Vincenzo; il commento del capogruppo di AN sul consigliere aggiunto a Piombino.
Premi su: Leggi Tutto…


SAN VINCENZO: TURISMO AUMENTO DEL 7% NEL 2005

Sotto analisi in ogni Comune i dati diffusi dalla Provincia sulle presenze turistiche da gennaio a settembre del 2005. In linea con i dati positivi dell’intera Provincia, anche per San Vincenzo si conferma un aumento delle presenze nelle strutture ricettive del 7% rispetto al 2004 e di oltre l’8% rispetto al 2003.

Sono state 582.973 le persone che da gennaio a settembre 2005 si sono fermate almeno una notte a dormire nelle strutture ricettive di San Vincenzo. Questo dato non comprende ovviamente quello delle cosiddette seconde case, sulle quali non esiste una statistica ufficiale. “E’ un dato indubbiamente positivo, soprattutto se si pensa alla tendenza generale della nostra Regione e dell’Italia a una diminuzione delle presenze e se consideriamo che dal 2003 è un dato in continuo aumento” commenta l’Assessore al Turismo Elisa Cecchini. “Personalmente interpreto questo dato come una tendenza dei turisti a scegliere il luogo del loro soggiorno in base alla qualità e alla capacità di una struttura di offrire servizi, e vediamo anche rafforzata la scelta della nostra amministrazione di investire di più nel loro consolidamento e in un modello di accoglienza che sviluppi la qualità”, prosegue l’Assessore. “Più complicato fare la stima delle presenze nelle seconde abitazioni, che sono fuori da questo dato e per le quali non disponiamo di rilevazioni ufficiali.

La sensazione, che anche gli operatori ci hanno confermato, è che anche per il 2005 le presenze negli appartamenti privati non siano andate benissimo. Ci stiamo attrezzando per elaborare una stima precisa per il 2006 a livello di Circondario, attraverso l’ufficio statistica che è già a lavoro per questo.” Analizzando i dati disponibili si nota che degli oltre 580.000 turisti registrati, 399.081 sono stranieri e 183.882 italiani. In dettaglio, nel settore alberghiero che a San Vincenzo conta 23 strutture, le presenze sono state di 273.577, nel settore extra-alberghiero, che comprende a San Vincenzo 1 campeggio, 6 residence, 18 case appartamenti vacanze, 5 affittacamere, 10 agriturismi le presenze sono state invece di 309.386 unità.


PIOMBINO: MONTEPASCHI IMBATTUTA NEL GIRONE A

Il risultato finale era scontato, ma la grinta e il buon gioco dei gialloblu è piaciuto ai tecnici della Pallacanestro Piombino e naturalmente al numeroso pubblicoo presente al Falci.

Il primo tempino chiuso per 20 -13 è stato il più equilibrato, Piombino ha tenuto testa ai più blasonati senesi, poi i biancoverdi della Montepaschi iniziano a segnare anche da fuori e nel secondo il margine aumenta: 42 a 24.
Terzo quarto di marca senese. I biancoverdi dominano sotto le plance e nonostante la buona volontà dei piombinesi i punti di distacco aumentano ancora: 62 a 34.
Nessuna novità nell’ultimo quarto. Montepaschi gioca a tutto campo mostrando tutto il suo valore.
Niente la Solbat Piombino ha potuto contro la corazzata di Giulio Griccioli, ma i ragazzi di casa escono comunque a testa alta dalla competizione.
Alla fine la partita si è conclusa 83 a 50.

la partita Biella-Virtus Siena è terimana 75 a 70 quindi le seminfinali di oggi sono:
alle 17.30 (Al palatenda) Biella-Virtus Bologna
alle 21 (al palazzetto) Montepaschi-Virtus Siena

per il trofeo Chicco Ravaglia ecco la classifica finale
1)Fattorini (Virtus Siena) con 13 canestri in 52 sec; 2) Bonfiglio (Virtus Bologna) 13 can in 54 sec; 3) Stoikov (Virtus Bologna) 12 canestri in 55 sec; 4) Roppo (Casalpusterlengo) 9 in 52 sec.
le premiazioni sono state effettuate dall’assessore allo sport Massimo Giuliani


SUVERETO: FINE SETTIMANA CON LA «FESTUNTAÏ

Al via questo fine settimana la quinta edizione della “FestUnta” manifestazione dedicata esclusivamente all’olio extravergine d’oliva, prodotto di basilare importanza per l’economia della zona.

La novità di quest’anno della FestUnta è rappresentata dall’itinerario oleoso, che domenica 26 febbraio guiderà gli amanti dell’olio in una sorta di itinerario nelle aziende della Val di Cornia, durante il quale ci sarà una degustazione di olio e prodotti tipici.

La manifestazione che vede la partecipazione di tutte le più importanti aziende agricole produttrici di olio della Val di Cornia – invitate a partecipare a una degustazione “bendata” dell’olio, presso la Camera di commercio di Livorno – inizia il 26 febbraio, quando sarà assegnato il premio al miglior olio della zona, diviso per categorie: olio convenzionale, olio Igp olio biologico, olio monovarietale.

Sabato 25 febbraio è organizzato anche un convegno dal titolo “Tracciabilità del prodotto e mercato”, che si terrà, nella Sala San Giusto, collegato al progetto di cattura massale alla mosca olearia, portato avanti a Suvereto da tre anni: il Comune contribuisce all’acquisto delle eco-trappole, al fine di favorire un miglior rapporto con l’ambiente per l’abbattimento di fattori inquinanti, che si possono diversamente ritrovare nel prodotto.

Contemporaneamente alla FestUnta si terrà, sempre a Suvereto, anche il coordinamento nazionale delle Città dell’olio, manifestazione patrocinata dalla Regione Toscana, Provincia di Livorno, dalla Camera di commercio di Livorno, dal Circondario Val di Cornia. E realizzata in collaborazione con le associazioni degli olivicoltori Ota e Scot.

Informazioni dettagliate sugli eventi della manifestazione, si potranno avere anche telefonando al Comune di Suvereto o all’ufficio turistico (0565 929304).


SAN VINCENZO: SECONDA DOMENICA DI SFILATA PER I CARRI

Secondo appuntamento con il Carnevale del mare, domenica 25 febbraio a partire dalle ore 15.00, con oltre centoventi i figuranti impegnati a fare festa per le vie del centro.

Cinque i carri allegorici della carovana che sfilerà sul circuito “Carneval Boulevard”, che si snoda nel centro di San Vincenzo, sull’anello formato da corso Italia, via San Francesco, via della Misericordia e via del Passaggino. In apertura il divertente trenino con vagoni animati dai bambini in maschera, seguito carro sudamericano “Notte all’Avana”, con musica salsa e ballerini scatenati. In scia il carro “Art e Music”, una grande tavolozza di colori animata dalle majorettes. Dedicato alla storia invece “Antica Roma”, il carro delle associazioni giovanili, con scenografie in stile impero e figuranti a terra. All’esordio il carro “La giostra”, rimasto la scorsa domenica confinato nell’hangar del Laboratorio del carnevale per gli ultimi ritocchi. E non mancherà neppure il discusso carro “Nave Italia” così ribattezzato per cancellare il riferimento all’ampliamento del locale porticciolo nel sottotitolo “Ci vorrebbe un porto per questa nave”.

Un caso di autocensura da parte del comitato organizzatore, che ha rinunciato a suggerire interrogativi e sorrisi sul futuro prossimo di San Vincenzo, per avventurarsi sul più scontato futuro del Paese, rappresentato da un battello fluviale animato da spensierati danzatori.
Alla sfilata si assiste gratuitamente.


AMERINI: «IL CONSIGLIERE AGGIUNTO SARA’ UN FALLIMENTO»

Riportiamo un commento di Giampiero Amerini, capogruppo di Alleanza Nazionale a Piombino, che riflette sulla recente modifica allo statuto comunale sul consigliere aggiunto straniero.

«La giunta comunale di Piombino – Inizia Amerini – con deliberazione n. 34 del 10 Febbraio 2006, ha stabilito di sottoporre all’esame della commissione per la revisione dello Statuto comunale, le modifiche e le integrazioni finalizzate all’istituzione della figura del Consigliere straniero aggiunto. Fino ad oggi, quindi, l’unico atto ufficiale è stato quello di proporre la modifica dello statuto del comune. La maggioranza che “comanda” nel nostro comune ha i numeri per fare quello che vuole e sicuramente ha gia deciso, ma, prima di dare la notizia alla stampa, poteva avere almeno l’accortezza di aspettare gli atti ufficiali e i passaggi con i gruppi politici. La considerazione che questa amministrazione dimostra di avere per le forze politiche istituzionali, può aiutare a comprendere quanto farà contare il Consigliere straniero, quando non avrà più bisogno della sua figura.

Alleanza Nazionale – prosegue Amerini – non ha nessuna intenzione di illudere persone che sono immigrate regolarmente nel nostro paese per trovare un lavoro e per migliorare le loro condizioni di vita. Per questo riteniamo doveroso precisare che la legislazione italiana non prevede la figura del rappresentante degli stranieri nelle istituzioni; questo comunque non è previsto neppure negli stati di provenienza degli immigrati, come in quelli che normalmente i nostri amministratori prendono ad esempio.

La figura del Consigliere straniero, come la vede l’assessore, è quella di “un immigrato che rappresenta, ormai, una parte significativa della nostra comunità e che deve prendere parte alla vita politica e amministrativa in cui opera e vive in maniera stabile”. Vediamo quello che l’assessore, nel rispetto della vigente legislatura, può offrire al Consigliere straniero. Il nuovo Consigliere parteciperà alle sedute del consiglio comunale e delle commissioni consiliari con diritto di parola, d’accesso e di informazione, ma non di voto. Consigliere, quindi, di categoria B, visto che non può incidere col suo voto sulle decisioni. Questo non è tutto; vediamo il lato economico. Si tratta di circa sei-otto riunioni ufficiali il mese, di quattro-cinque interventi per informazioni, contatti, incontri e varie, oltre naturalmente alle riunioni per mantenere i contatti con gli immigrati che rappresenta. Il Consigliere straniero aggiunto, anche questo è bene ricordarlo, non ha diritto per legge al gettone di presenza e tanto meno a rimborsi di alcun tipo. Con queste prospettive ci vuole poco a prevedere quali saranno le conclusioni. Per quanto ci riguarda non siamo abituati a vendere fumo e non vogliamo essere coinvolti in questa “trovata”».

Giampiero Amerini


PIOMBINO: CENTRO GIOVANI, GIULIANI INCONTRA GLI STUDENTI

In previsione del completamento del nuovo Centro giovani, i cui locali presso l’area Pegaso saranno inaugurati entro quest’anno, l’assessore alle politiche giovanili Massimo Giuliani ha iniziato un percorso di incontri con i giovani per raccogliere da loro suggerimenti e opinioni.

Mercoledì 22 Giuliani ha quindi incontrato l’assemblea degli studenti dell’Itc “Einaudi”, avviando un confronto sulle diverse possibilità di utilizzo e di destinazione dei nuovi locali. Il nuovo Centro Giovani, infatti, prevede spazi aggregativi polifunzionali che potranno essere adibiti ad attività diverse, secondo quanto sarà indicato direttamente dai giovani.

“L’obiettivo è quello di creare uno spazio di socializzazione e di incontro che sia realmente vissuto e che corrisponda alle reali aspettative ed esigenze dei ragazzi.” dice l’assessore Giuliani.
“Oltre a questo – continua Giuliani – gli incontri sono un’occasione importante di ascolto anche sul servizio offerto dall’Informagiovani, recentemente esternalizzato dal Comune e gestito dall’Arci, e sulla Consulta dei giovani istituita lo scorso gennaio.”

E a proposito dell’informagiovani, nei prossimi giorni Arci e Comune diffonderanno un questionario relativo alla programmazione di un ciclo di incontri tematici, su argomenti che saranno indicati direttamente dai giovani. Nelle prossime settimane il percorso di ascolto coinvolgerà le assemblee degli altri istituti superiori.


CITTA’ DEI BAMBINI: IN GIRO CON L’AUTOBUS PER SCOPRIRE LA CITTÀ

Occupare simbolicamente luoghi pubblici per restituirli al gioco e alla socialità. Con questi obiettivi l’amministrazione comunale, nell’ambito del progetto “La città dei bambini” organizza, per il quinto anno consecutivo, una serie di iniziative che vedranno protagonisti i bambini in vari punti della città. I bambini segnalano infatti che nelle città non ci sono luoghi per giocare e per muoversi liberamente e in autonomia. Al contrario, esistono troppi luoghi separati e specializzati dove è sempre presente il controllo degli adulti.

L’impegno comune degli amministratori e degli educatori deve essere quello quindi di assicurare la possibilità ai più piccoli di vivere le proprie esperienze in modo autonomo utilizzando spazi condominiali, marciapiedi, piazze e giardini, muovendosi con maggiore libertà. Tutti presupposti per creare una città più sicura e più bella.

In quest’ottica dunque, venerdì 3 marzo i bambini del consiglio si riuniranno, invece che nella sede di via Cavour, su un autobus, messo a disposizione dall’Atm, per percorrere le strade della città a bordo del mezzo pubblico e osservare ciò che accade sulla strada insieme a un autista “amico”. L’autobus rappresenta infatti un mezzo pubblico con il quale è possibile muoversi anche in autonomia, vedere e scoprire cose da un punto di vista diverso. In quell’occasione i bambini presenteranno anche una carta dei diritti e dei doveri degli autisti e dei passeggeri che sarà discussa con i referenti dell’Atm.

Altre iniziative, rivolte a tutti i bambini della città dai 6 anni in su, si svolgeranno nelle prossime settimane, a cominciare da sabato 11 marzo a partire dalle ore 16 con la manifestazione dedicata alla lettura e al racconto. Una lettura collettiva di storie, racconti e fantasie che si svolgerà in tre luoghi diversi: al museo archeologico, al castello e in giro su un autobus dell’ATM che diventerà per l’occasione un vero e proprio bibliobus.
Le letture saranno effettuate da Mauro Carrara al museo archeologico, da Fabio Canessa al castello e dalle animatrici dell’associazione In Itinere sul biblio bus.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.2.2006. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 12 giorni, 1 ora, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it