NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 23 FEBBRAIO 2006

Molte news nelle brevi di oggi.
Premi su: Leggi Tutto…

VENTURINA: VENERDI 24 IL LIBRO DI GIANFRANCO GILARDETTI

Con un’iniziativa pubblica organizzata dall’associazione ‘Ciao Enrico’, in collaborazione con AttivArci e Rete Radiè Resch e Comunisti Italiani di Venturina, sarà presentato il libro di Gianfranco Gilardetti detto Ringo dal titolo ‘Prima che incominci la confusione’ , Venerdì 24 febbraio alle ore 21, a Venturina nella nuova sede dei Comunisti Italiani.

Saranno letti alcuni racconti del libro da parte dell’insegnante Franca Grassi che fa parte del gruppo ‘Arci-Arcobaleno’. Ado Grilli, presidente dell’Associazione ‘Ciao Enrico’, che presenterà il libro, ha scritto nella prefazione:’…Mi auguro che il libro sia conosciuto, attraverso la nostra iniziativa, anche dai giovani ai quali i racconti lanciano un messaggio forte. Sono sicuro che resteranno colpiti dalla forza degli ideali che Gianfranco fa emergere in tutti i suoi racconti con la semplicità e la grandezza che contraddistingue gli uomini ‘in carne ed ossa’ da quelli di ‘plastica’ e rampanti, così largamente diffusi, purtroppo, nel nostro tempo.

Il ricavato dalle offerte volontarie, per avere il libro che non è in vendita, sarà destinato, attraverso un progetto coordinato da Nicoletta Mastroleo, alla costruzione di un Centro Scolastico in Bolivia.


BIELLA BATTE REGGIO EMILIA ED E’ A PUNTEGGIO PIENO NEL GIRONE B

Bipop Carire Reggio Emilia ha retto solo nel primo tempino. La partita è stata equilibrata e senza grandi giocate. Ha condotto sempre Biella. Il primo quarto si è chiuso 29 –19.

Il secondo tempo è stato all’insegna del nervosismo da parte dei biancorossi di Reggio Emilia che non sono mai riusciti ad impensierire troppo Biella. Con il passare dei minuti sempre più emerge il divario fra le due formazioni. Il tempo si chiude sul 48 – 34.
Nel terzo quarto Reggio cerca di difendersi a zona ma Biella non ne risente di questo cambio di strategia. Si chiude così il tempo 85 a 51. La distanza si fa sempre maggiore anche se tecnicamente il quarto tempo non ha fatto vedere delle grandi prestazioni da parte degli atleti. È stato forse Tommaso Raspino numero 8 del Biella a far vedere qualche pregevole giocata realizzando anche 22 punti.

La distanza comunque sia tecnica che fisica si è fatta sentire e Banca Sella Biella ha preso il largo ottenendo la seconda vittoria in questo girone B. Il cartellone luminoso si è fermato sul 99 a 72.
Biella domani sera alle 21 incontrerà la Virtus Siena. Reggio Emilia, con all’attivo due sconfitte, giocherà invece alle 15.30 contro Casalpusterlengo.


VERDI: LA TOREMAR NON ABBANDONI LE ISOLE

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Il 15 febbraio è stata approvata all’unanimita’ dal Consiglio Regionale una mozione, proposta dal capogruppo dei Verdi Mario Lupi, sulla questione dei trasporti marittimi verso le isole dell’Arcipelago Toscano. La mozione impegna il Presidente della Regione e la Giunta ad attivarsi ”con iniziative forti ed idonee presso il ministero competente e l’azienda Toremar del gruppo Tirrenia spa per il mantenimento del servizio di aliscafo nella tratta Piombino-Elba”. Inoltre viene chiesto di ”verificare la possibilita’ di rivedere, aggiornare e modificare le scelte strategiche dell’azienda Toremar al fine di riqualificare e potenziare il servizio complessivo reso ai pendolari da e verso l’Isola d’Elba, Capraia e Giglio”.

E’ chiaro a questo punto che ogni ipotesi di riduzione del servizio pubblico della Toremar anche sulle rotte con base a Piombino trova un ulteriore e forte elemento di confronto e contrattazione. Condividiamo le preoccupazioni di Filt-CGIL rispetto alle prospettive di arretramento e abbandono del soggetto pubblico nel settore dei trasporti marittimi ed aggiungiamo che non è possibile ipotizzare alcuna diminuzione di servizi e di qualità che penalizzasse le popolazioni residenti e i pendolari. I Verdi ribadiscono la necessità che tutte le scelte inerenti il trasporto pubblico, nel caso quello marittimo, debbano essere il frutto di una concertazione ampia ed approfondita che veda coinvolti, come del resto la legge prevede, gli enti locali e gli armatori. E’ chiaro poi che una compagnia di navigazione come la Toremar, che è un operatore a capitale pubblico, deve svolgere un ruolo maggiore di garanzia dei servizi pur negli obiettivi di efficienza economica.

Concludiamo affermando che la questione dei collegamenti con l’Isola d’Elba non può essere separata da un riesame del sistema della mobilità in provincia di Livorno ed in Val di Cornia. Conosciamo bene le difficoltà di chi, ogni giorno, deve utilizzare vari mezzi di trasporto quali il treno, l’autobus, l’auto e le navi. Lo sforzo deve essere fatto per rendere efficiente un sistema di interscambio tra i vari mezzi e soprattutto per razionalizzare e risparmiare il consumo energetico dei trasporti, pubblici e privati».

METROPOLITAN: BENVENUTI IL 21 MARZO A PIOMBINO

Martedì 21 marzo alle ore 21,15 al Metropolitan, nell’ambito della rassegna teatrale organizzata dal Comune in collaborazione con la Fondazione Toscana Spettacolo, è di scena Alessandro Benvenuti con la rappresentazione “Come due gocce d’acqua”. Lo spettacolo sostituisce la commedia di H. Osborne “Ricorda con rabbia” che avrebbe dovuto essere allestita giovedì 23 febbraio e che, per motivi tecnici, è stata annullata.

Alessandro Benvenuti torna così sul palcoscenico piombinese, dopo la XIV edizione del concorso internazionale di cortometraggi Visionaria che si è svolto in dicembre, per presentare un thriller psicologico dalle tinte forti che gioca con l’emotività dello spettatore facendolo oscillare tra il riso e il terrore. Un copione scritto e diretto da Alessandro Benvenuti, con la partecipazione drammaturgica di Ugo Chiti, interpretato da Alessandro Benvenuti e Gianni Pellegrino, per la regia dello stesso Benvenuti. Musiche originali Patrizio Fariselli, luci Maurizio Viani. Insieme a Benvenuti, in scena ci saranno anche Ugo Chiti e Gianni Pellegrino.


CITTA’ FUTURA: I DUBBI DELL’UDC DI PIOMBINO

Riceviamo e pubblichiamo

«Da quello che abbiamo appreso dalla stampa in merito al progetto di trasformazione dell’area di “Città Futura” presentato dal Sindaco al Circondario, ci troviamo di fronte ad un’opera estremamente ambiziosa.
Ancora non abbiamo elementi per dare un giudizio definitivo, aspettiamo di poter osservare attentamente la documentazione, ma la nostra impressione è che un progetto di tale portata sia di difficile realizzazzione, non vorremmo che si tratti di pura strategia preelettorale.

Un vero intervento strutturale faraonico di fronte alla fabbrica nell’ex area Siderco, strutture di ogni tipo con destinazioni di ogni genere, residenziale, sportivo, centro direzionale, aree per le imprese, un investimento economico enorme.
Si fa riferimento anche ad edilizia per uso commerciale, però allo stesso tempo la giunta è decisa a proseguire la sua scelta di spostare il supermercato Coop di Via Gori al posto dello stadio Magona nonostante la contrarietà nostra e di molti cittadini, ma sicuramente più concreta è realizzabile.

Ci riserviamo di analizzare il piano di sviluppo di “Città Futura” più approfonditamente, certamente le perplessità sono già molte, troppi progetti grandiosi vengono presentati, mentre molte imprese locali sono a rischio».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.2.2006. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 7 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it