NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 9 FEBBRAIO 2006

Nelle notizie brevi di oggi parliamo del contributo per gli affitti a Piombino, di un laboratorio “residenziale” per le donne a Suvereto, delle celebrazioni per la Madonna di Lourdes, dell’apertura di Via Trento a Venturina, e per concludere dell’inaugurazione dei punti Paas a Piombino.
Premi su: Leggi Tutto…

PIOMBINO: CONTRIBUTI PER GLI AFFITTI, 90% DELLE DOMANDE SODDISFATTE

Sono stati liquidati proprio in questi giorni dall’ufficio politiche sociali del comune i contributi pubblici per l’integrazione dei canoni di locazione.
296mila euro circa, di cui 250 mila euro stanziati dalla Regione Toscana e 45mila euro aggiunti dall’amministrazione comunale con un’integrazione straordinaria per coprire il maggior numero delle richieste.

“In questo modo siamo riusciti a soddisfare quasi il 90% delle richieste – dice l’assessore alle politiche sociali Anna Tempestini – Delle 205 domande ammesse, infatti, hanno potuto beneficiare del contributo tutte le persone inserite nella fascia di reddito più bassa, e cioè 178 persone. Per raggiungere l’obiettivo, inoltre, abbiamo preferito diminuire leggermente in percentuale il contributo, che è stato assegnato nella misura del 70%, per venire incontro a un maggior numero di persone, piuttosto che assegnare risorse maggiori a un numero più limitato. Se avessimo assegnato solo il contributo regionale con il 100% della cifra spettante, avremmo esaudito 89 richieste. “

Per poter accedere alla richiesta dei contributi, il bando distingueva due fasce di reddito: la fascia A per tutti coloro che hanno un reddito annuo imponibile complessivo non superiore a due pensioni minime INPS, cioè a 10.920,52 euro, e rispetto al quale l’incidenza del canone risulti non inferiore al 14%.
La fascia B per tutti i nuclei familiari con un reddito complessivo di 13.100 euro, non superiore al limite stabilito dalla Regione Toscana per l’accesso agli alloggi di edilizia pubblica, e un’incidenza canone/reddito imponibile non inferiore al 24%. Tutto questo relativamente alla dichiarazione dei redditi del 2004, che considera le entrate 2003.


SUVERETO: DONNE, LA RESISTENZA QUOTIDIANA

L’ associazione «Punto di partenza», in collaborazione con la Regione Toscana – progetto Porto Franco, la Provincia di Livorno ed il Comune di Suvereto presentano un laboratorio residenziale, spazio di scambio interculturale sull’economia delle donne in un intreccio di economia, politica, sociale, cultura nel quotidiano.Dal 24 al 26 febbraio presso la sala del Ghibellino a Suvereto.

Il laboratorio rappresenta una delle tappe del “Progetto Panchita, scuola permanente sull’economia delle donne come economia della vita.”
L’analisi sull’economia delle donne intesa come economia solidale è uno dei grandi temi affrontati già da anni dall’Associazione Punto di Partenza ed ha visto l’emergere riflessioni su molti intrecci: economia-cittadinanza; economia-diritti; economia-immigrazione-partecipazione; donne del sud ed economia informale; ecc.
Il tema povertà-impoverimento, il tema dell’economia del quotidiano, sono il perno degli squilibri e delle relazioni sia al livello globale che individuale. da qui nasce il Progetto Panchita.

Il Progetto Panchita – Scuola permanente sull’economia delle donne come economia della vita, si propone di partire dal discorso sull’economia, dalle azioni quotidiane che compiono le donne per quel bisogno primordiale che è il mantenersi in vita, dalle azioni di piccole dimensioni che non rientrano nei calcoli macroeconomici, quell’economia che spiega il continuare della vita “nonostante il dollaro al giorno” in molti paesi del sud del mondo, quel complesso sistema di relazioni e azioni che costituiscono vere strategie di resistenza quotidiana all’impoverimento e alla negazione.

Insieme a molte altre donne provenienti, oltre che dall’Italia, da molti paesi e culture, vi segnaliamo la presenza, in qualità di “maestra di scuola” della tappa suveretana di una donna eccezionale:

Domitilla Barrios De Chungara, Boliviana, è stata presidente del comitato di donne del distretto minerario Siglo XX, protagonista di lotte per i diritti dei minatori e delle loro famiglie, ha partecipato alla prima conferenza delle Nazioni Unite sulle donne ed è stata una delle attiviste dello sciopero della fame che portò alla caduta del generale Panzer. Più volte incarcerata e deportata, la sua testimonianza è stata raccolta nel libro “Si me permiten hablar”. In Italia ha ricevuto il titolo onorifico di “partigiana”.


PIOMBINO: LE CELEBRAZIONI DELLA MADONNA DI LOURDES

Nella chiesa della Misericordia in piazza Manzoni prosegue la festa della Madonna di Lourdes.

Giovedì 9 e Venerdì10 febbraio novena di preparazione (ore 9 messa e meditazione, ore 17 recita rosario, litanie, messa e meditazione); Venerdì vigilia della festa e giornata di preghiera per la pace (ore 9 messa e meditazione, esposizione e adorazione del Santissimo Sacramento, ore 16,30 adorazione comunitaria, recita rosario, ore 17,30 messa cantata); sabato 11 festa Madonna di Lourdes e giornata mondiale del malato (ore 9 messa, ore 10,30 messa, supplica alla Madonna per ammalati e bisognosi di grazie, amministrazione olio degli infermi, ore 16 messa e processione “aux flambeaux” in chiesa con l’immagine della Madonna di Lourdes, alle 17,30 messa e atto di consacrazione alla Madonna.

Mentre domenica alle ore 15.30 presso la parrocchia di S. Maria della neve in Piombino, la messa in onore della Madonna con l’amministrazione del sacramento dell’Olio degli infermi. Al termine della celebrazione, nella sala accanto alla chiesa, si terrà il momento conviviale aperto a tutti. Si rivolge pertanto un invito a tutte le associazioni cittadine. Per info: sul trasporto degli anzian e dei malati, contattare la Misericordia 0565 220157 o la San Vincenzo de Paoli 0565 225207.


VENTURINA: APERTI I CANTIERI NELLA STRADA DELL’EX VIGNA ANAS

Cantieri aperti all’ex vigna Anas. Prende corpo il progetto di sfondamento di via Trento su via Indipendenza. Un nastro di asfalto di cinquanta metri, con viabilità a senso unico, marciapiedi e sedici posti auto. Inoltre, l’innesto sull’arteria principale affaccerà in corrispondenza sul lato opposto a via dell’Aeroporto. Una soluzione che segna anche il primo passo per la realizzazione della rotatoria su via Indipendenza, opera in calendario nel 2006.

La nuova strada sarà percorribile già tra due mesi. All’opera le ruspe della ditta Ceamt di Riparbella, titolare dei lavori dal 2000 per un importo di 95mila euro. A fermare il cantiere una querelle burocratica sul fazzoletto di terra ritenuto un’area funzionale alle strade statali, ma che per i venturinesi è da sempre la “Vigna Anas”, in tutto venti filari lunghi cinquanta metri. Era l’estate del 1999 quando le vecchie viti furono estirpate per far spazio alla nuova strada. Poi, lo stop alle ruspe aveva reso l’ex vigneto un campo incolto. A fine 2005, invece, è arrivato il sì dell’Anas.

La soluzione, frutto di una lunga trattativa, prevede il versamento del canone annuo da parte del Comune per la concessione dell’area. L’ex vigneto così frutterà 82 centesimi al giorno. Un assurdo che per l’Anas vale 300 euro all’anno, che il Comune si è impegnato a versare per realizzare il parcheggio e la strada. Un piccolo obolo che mette fine a un’intricata vicenda burocratica. Nel frattempo procedono anche i lavori di rifacimento dei marciapiedi in via Fiume e nelle limitrofe vie Galilei, Gorizia, Don Sturzo, Gobetti e 1º Maggio.


PIOMBINO: VENERDI E SABATO INAUGURAZIONE DEI PAAS

Tutto pronto per l’apertura dei Paas di Piombino: i due Punti di accesso assistiti ai servizi e a Internet voluti dalla regione Toscana in collaborazione con il Comune di Piombino.
Sarà inaugurati venerdì 10 febbraio alle ore 16 il Paas presente presso il CIASA (Centro siciale anziani) e sabato 11 febbraio alle ore 11 il Paas di Riotorto, presso l’Informagiovani.

Si tratta di un servizio istituito con “La rete è per tutti”, un progetto promosso dalla Regione per favorire il processo di innovazione tecnologica delle pubbliche amministrazioni e la piena parità di accesso alle informazioni e alle tecnologie dell’informazione. In sostanza, il Paas è uno sportello aperto ai cittadini dove si possono trovare computer connessi a Internet utilizzabili gratuitamente, stampanti, telefono e fax. Nei Paas sarà possibile ricevere assistenza da persone qualificate, e una prima formazione per chi non è in grado di usare il computer.

Praticamente, l’obiettivo dei punti di accesso assistiti ai servizi è quello di permettere a chi non possiede un computer o un collegamento a Internet, e soprattutto a chi non ha dimestichezza con questi strumenti, di poterne usufruire ugualmente.
L’orario di apertura dei punti di accesso assistito è stato impostato in modo tale da garantire a tutti di usufruire del servizio. Ogni Paas è aperto almeno dodici ore la settimana, di cui minimo sei in fascia oraria 18-22 ed è garantito almeno un turno nei giorni di sabato e domenica.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.2.2006. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 11 ore, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it