NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 3 FEBBRAIO 2006

Nelle brevi di oggi la chiusura della 398 sabato e domenica, poi i corsi di lingua del Centro Territoriale; un film al metropolitan sul periodo buio del nazismo per il giorno della memoria; il SI del consiglio comunale alle coppie di fatto; e il nuovo appuntamento teatrale al Concordi di Campiglia.
Premi su: Leggi Tutto…

SS 398 CHIUSA PER LAVORI SABATO 4 E DOMENICA 5 FEBBRAIO

Il traffico sulla SS 398 nelle due direzioni (Piombino – Venturina e viceversa) sarà interdetto sabato 4 febbraio 2006 dalle ore 7,00 alle ore 18,00 per lavori interessanti il raccordo con località Campo all’Olmo, con il completamento del montaggio del cavalcavia di collegamento tra i due lati della strada.

Se per qualche motivo essi non potranno essere portati a termine nel tempo previsto la strada resterà chiusa anche la domenica 5 febbraio sempre dalle ore 7,00 fino a completamento dei lavori. Speriamo che quindi i lavori procedano rapidamente visto che è un anno che “le due sponde” della località sono isolate creando non pochi disagi ai residenti.


RIPARTONO I CORSI DI LINGUA DEL CENTRO TERRITORIALE DI PIOMBINO

Ripartono le iscrizioni per partecipare ai corsi di spagnolo e tedesco –livello iniziale e avanzato – destinato agli adulti, organizzato dal Centro Territoriale della Scuola Media A. Guardi già “Via Torino” di Piombino.

I corsi che avranno una durata di 20 ore, strutturate in un incontro settimanale di due ore, forniranno ai partecipanti un attestato di presenza.
Per ulteriori informazioni, gli interessati possono contattare il Centro Territoriale presso la Scuola Media Statale “Via Torino” oppure chiamando al tel. 0565/ 222336 – 0565/221019 –0565/222395.


PIOMBINO: CINEMA GRATIS PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

Nel quadro delle iniziative sul giorno della memoria è stata organizzata, dalla provincia di Livorno, una proiezione gratuita di un bel film di Gérard Jugnot “Monsieur Batignole – on pouvait pas savoir” che avrà luogo al cinema Metropolitan giovedì 2 febbraio alle ore 21,30.

Monsieur Batignole è un altro film su uno dei più grandi “rimossi”: della recente storia francese: la repubblica di Vichy e l’occupazione tedesca. Per fare i conti con il fantasma del collaborazionismo, il regista e protagonista Gérard Jugnot sceglie la chiave della commedia, anzi dichiara di essersi proprio ispirato agli sceneggiatori e ai registi della commedia all’italiana. Francesi brava gente, insomma: il rosticciere e salumiere Batignole, uno che si fa gli affari suoi, per accontentare il genero collaborazionista e la moglie finisce proprietario di una casa requisita a degli ebrei (denunciati proprio da suo genero). Ma quando davanti alla porta gli si presenta il figlio dei vecchi padroni di casa, scappato dal campo, Batignole lo nasconde e addirittura lo accompagna, insieme ad altre due bimbe ebree, fino al confine, fingendo di esserne il padre. Ne nascono prevedibili equivoci e vari momenti di suspense, fino al clou retorico in cui Batignole fa una tirata dichiarandosi ebreo.

Cinema di qualità: eccellente confezione, attori di impeccabile giovialità. Ma il film é astuto, assolutorio e schematico (le virtù del buon commerciante francese alla fine battono i nazisti.


PIOMBINO: IL CONSIGLIO COMUNALE DICE SI ALLA COPPIE DI FATTO

Giovedì 2 febbraio il consiglio comunale ha approvato il regolamento che andrà a disciplinare la registrazione delle unioni civili. Il regolamento richiama nei contenuti l’ordine del giorno approvato dal consiglio comunale nel dicembre del 2004, documento che, con la scomparsa dei termini “omosessuale” e “orientamento sessuale”, proposti precedentemente da Verdi e Rifondazione comunista, ha messo tutti d’accordo.

Secondo il regolamento approvato giovedì, l’iscrizione al registro potrà essere richiesta da tutte le persone non legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione e tutela. Condizioni necessarie per la registrazione: la convivenza e la residenza nel comune di Piombino da almeno un anno. Le iscrizioni potranno avvenire solo a seguito di una domanda presentata congiuntamente dagli interessati all’ufficio comunale dello stato civile, domanda che dovrà essere corredata da una relativa documentazione che attesti l’esistenza dei requisiti richiesti dal regolamento. La cancellazione dal registro sarà possibile per il venir meno della convivenza e della residenza a Piombino o su richiesta di una o di entrambe le persone interessate.

A seguito della registrazione, le coppie di fatto potranno usufruire dei servizi, delle azioni e dei diritti di competenza del Comune, che finora erano riservati alla famiglia legalmente riconosciuta.

Un solo voto contrario: quello di An che si è vista respingere la proposta di limitare l’iscrizione al registro alle sole coppie eterosessuali. Si è invece astenuta la Margherita che, invano, ha cercato di far approvare una proposta di emendamento con la quale si chiedevano tre anni di convivenza per poter essere ammessi al registro, contro un anno del testo elaborato dalla giunta. La lista degli astenuti si completa con Nuova Piombino, gruppo misto di Carmela Negro e Graziella Guglielmi.


CAMPIGLIA: AL CONCORDI «BUFFI SI NASCE O SI DIVENTA?»

Sabato 4 febbraio alle ore 21.15 al Teatro Concordi sarà in scena lo spettacolo teatrale “Buffi si nasce o si diventa?” con Lucia Poli e Marco Natalucci per la regia di Ugo Chiti.

Attori toscani dotati di quel particolare humour che oscilla tra il grottesco e il surreale, in un continuo gioco di scambi di ruoli e sessi. Lo spettacolo mette in scena il rapporto di coppia, colto nei suoi momenti più esplosivi e buffoneschi, attraverso un percorso di autori toscani che va dal Medioevo ad oggi: Boccaccio con Calandrino e Monna Tessa; poi la Clizia di Machiavelli con Nicomaco e Sofronia; le due sorelle Materassi, ispirate a Palazzeschi; poi una scena tratta da Gallina Vecchia di Novelli con Bista e Nunziata.

La rilettura sapiente di Ugo Chiti ne preserva di volta in volta lo spirito e l’inconfondibile sapore d’origine, ma ne elabora il linguaggio e l’invenzione scenica tanto da dare all’opera una continuità d’autore pur nella difformità. Il risultato è uno spettacolo in cui primeggia con gusto la bella lingua toscana colta e popolare, lo sberleffo irriverente e l’ironia tragicomica.

Per informazioni, prenotazioni e acquisto dei biglietti, rivolgersi al botteghino del Teatro dei Concordi (tel. 0565 837028) oggi dalle ore 9.30 alle 12.30 e domani dalle ore 16.30 alle ore 19.30.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.2.2006. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 2 giorni, 17 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it