NUOVE FUNZIONI DELEGATE DAI COMUNI AL CIRCONDARIO

Nel corso della sua ultima seduta, l’Assemblea del Circondario, composta dai sindaci e da tre rappresentanti di maggioranza ed opposizione dei consigli comunali della Val di Cornia e della Provincia di Livorno, ha approvato all’unanimità l’affidamento di nuove funzioni amministrative al Circondario.

Dopo la ratifica avvenuta durante gli ultimi consigli comunali del comprensorio, l’Assemblea ha approvato la delega per la gestione associata dell’ufficio espropri, dei servizi informatici e telematici, le relazioni sindacali, lo sviluppo delle risorse umane e la protezione civile.
La votazione all’unanimità esprime un forte senso di fiducia nei confronti dell’operato del Presidente del Circondario Silvia Velo, che crede fortemente in un modo nuovo di offrire servizi ai cittadini ed al territorio, gestendo in modo coordinato, e con un risparmio di risorse finanziarie e di personale, una serie di funzioni finora a carico dei Comuni. Si tratta di un nuovo modo d’intendere i compiti degli Enti Locali sostenuto dalla Regione Toscana, attraverso la legge n. 40 del 2001.
Ecco, nel dettaglio, i compiti dei nuovi uffici, stabiliti da apposite convenzioni sottoscritte dai sindaci della Val di Cornia.

Ufficio espropri – L’ufficio associato dovrà svolgere le funzioni amministrative che riguardano la predisposizione degli atti occorrenti per le procedure di esproprio. Dal punto di vista operativo esso si attiva dopo la fase della dichiarazione di pubblica utilità ed esercita le proprie funzioni fino al compimento dell’intero procedimento. Inoltre gli competono la predisposizione degli atti per le occupazioni d’urgenza, la determinazione delle indennità di occupazione ed espropriazione, la predisposizione dei provvedimenti di esproprio.

L’ufficio per le relazioni sindacali – L’obiettivo è garantire un più armonico andamento applicativo delle discipline organizzative e degli strumenti di gestione del personale nel Circondario. Si otterrà un più coerente impiego delle risorse finanziarie disponibili, nell’interesse dei lavoratori, garantendo agli enti locali una corretta finalizzazione degli istituti contrattuali alle reali esigenze organizzativo-funzionali dei servizi.

Servizi informatici e telematici – Nel dettaglio, dovrà essere definito un piano annuale di attività informatica per ogni ente, assicurando la progettazione, la manutenzione e l’aggiornamento delle reti interne degli uffici, anche se dislocati su sedi diverse in ambito locale.

Protezione civile – Lo scopo principale è quello di aumentare l’efficienza delle strutture comunali impegnate sia nella fase della prevenzione dei rischi che in quelle della gestione dell’emergenza in caso di eventi calamitosi, ottimizzando il raccordo con l’azione delle Autorità competenti.

Sviluppo delle risorse umane – L’obiettivo è razionalizzare le procedure relative alla formazione, sostenendo il processo di modernizzazione della Pubblica Amministrazione attraverso idonei interventi di valorizzazione e di riqualificazione delle risorse umane, in un’ottica di economicità delle risorse.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.10.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 0 giorni, 14 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it