NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 5 OTTOBRE

Nelle notizie brevi di oggi parliamo della Festa evento di Spazio H a Piombino del prossimo 8 ottobre, della nascita del comitato NO Superstrada-autostrada, dell’apertura del centro giochi educativo a San Vincenzo, della presentazione del bando sulla creatività giovanile in Val di Cornia, le riflessioni dei Verdi locali sulle scelte strategiche dopo la 27 forni Severstal, e le riflessioni della Confesercenti locale sulla finanziaria in via di approvazione.
Leggi Tutto… (News del 5-10-2005)


SPAZIO H: UNA FESTA E MOLTI OBBIETTIVI PER IL 2006

Sabato 8 ottobre alle ore 16.00 siamo tutti invitati alla Festa in giardino di “Spazio H”. L’evento organizzato con la collaborazione del Comitato Festeggiamenti Piombinese si terrà presso la sede dell’associazione in Via Veneto 15.

Durante la manifestazione Spazio H illustrerà hai presenti anche i programmi e gli obbiettivi che l’associazione vuole raggiungere nel 2006, obbiettivi che vi illustriamo in anteprima.

Dal prossimo Ottobre prenderà il via l’attività ludico-ippica, indirizzata ai ragazzi diversamente abili; e si riaprono i laboratori di falegnameria, sartoria, maglieria e ricamo che permetteranno ai diversamente abili di eseguire dei piccoli lavori artistici e di utilità personale.
Parte anche il corso di impagliatura sedie: il corso, che si avvia per la prima volta, aperto a tutti i diversamente abili, consisterà nell’impagliatura di sedie sotto l’attenta guida di un volontario esperto.

Un sorriso per l’anziano: dal nuovo anno SPAZIO H sarà aperto agli anziani, per due pomeriggi settimanali, con l’intento di sopperire, con il nostro sorriso, alla solitudine di molti;
Parte anche il progetto «La mia voce per i tuoi occhi» in collaborazione con l’Unione Italiana Ciechi, e l’associazione sta reclutando volontari che incidano le proprie voci nella lettura di libri e riviste a favore dei non vedenti.
«L’orto dei semplici» è invece un piccolo corso di botanica indirizzato a tutti con invasatura di erbe
aromatiche e fiori semplici e per concludere sarà fatto anche un «Mercatino dello scambio e del ri-uso»dove i volontari metteranno a disposizione dei soci di Spazio H per libero scambio una raccolta di piccoli oggetti di uso quotidiano.

NASCE IL COMITATO CONTRO LA VARIANTE-AUTOSTRADA

Le associazioni AttivArci, Rete Radiè Resch, “Ciao Enrico” di Venturina hanno aderito al Comitato contro l’Autostrada della Zona della Provincia di Livorno, del quale fanno parte moltissime altre associazioni. Il Comitato chiede che sia portato avanti il progetto ANAS 2001 che prevede:
il completamento della Variante ( da Grosseto a Civitavecchia e il lotto “0” di Livorno);
la messa in sicurezza della Variante e l’adeguamento dell’attuale Aurelia;
Lo sviluppo dei trasporti per ferrovia e mare.

Gli aderenti al Comitato chiederanno Consigli Comunali aperti sull’argomento per allargare la partecipazione e promuoveranno assemblee pubbliche per evidenziare i danni della trasformazione della variante aurelia in autostrada: TIR , mezzi pesanti ed anche molto del traffico ordinario tornerebbero sulla vecchia Aurelia attraverso i centri abitati, molti dei quali hanno previsto isole pedonali sulla sede stradale che rendono, in tal caso, necessarie bretelle e raccordi. Tutto questo inoltre creerebbe un enorme danno ambientale con più traffico, più cemento, più inquinamento acustico e atmosferico.

Il Comitato sollecita la più larga partecipazione dei cittadini per sostenere una scelta di sviluppo sostenibile ed opporsi alla trasformazione della Superstrada in Autostrada.
Per aderire si può inviare una e-mail a adogrilli@excite.it

SAN VINCENZO: APERTE LE ISCRIZIONI AL CENTRO GIOCHI EDUCATIVO

Sarà aperto dal 14 novembre al 9 giugno 2006 il Centro Giochi Educativo di San Vincenzo, il servizio comunale integrativo al nido tradizionale, destinato ad accogliere 12 bambini dai 18 ai 26 mesi di età, con orario di apertura pomeridiano dalle 15.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì, presso l’edificio dell’asilo nido comunale.

L’apertura del servizio è per la prima volta anticipata a novembre; negli anni scorsi, infatti, il centro iniziava la sua attività a gennaio, ma quest’anno il Comune ha aggiunto proprie risorse a quelle regionali, ampliando così il servizio.
Sono pertanto aperte le iscrizioni che si chiuderanno il 21 ottobre. I 12 posti disponibili sono assegnati in via prioritaria ai bambini in lista di attesa la nido comunale, ma anche chi già frequenta il nido può fare domanda. La graduatoria sarà pubblicata il 28 ottobre. Il Centro, che prevede l’impiego di due educatrici e un ausiliario, sarà gestito da una cooperativa sociale, il cui nome sarà noto il 3 novembre, giorno di apertura delle offerte relative al bando di gara pubblicato in questi giorni. La retta mensile è di Euro 27,89 fino al 31 dicembre, suscettibile di aumento nel 2006, in sede di definizione del bilancio comunale.

Le domande di iscrizione dovranno essere presentate esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune, entro e non oltre le ore 18.00 di venerdì 21 ottobre. Per informazioni: Ufficio Pubblica Istruzione te. 0565 707232. Il bando e la domanda di iscrizione sono scaricabili, a partire da mercoledì, anche dal sito internet del comune: www.comune.sanvincenzo.li.it


CREATIVITA’ GIOVANILE: IL 7 OTTOBRE A PIOMBINO LA PRESENTAZIONE

La Conferenza dei Sindaci della Val di Cornia promuove, per il quarto anno consecutivo, un concorso riservato ai giovani, singoli o associati, di età compresa tra i 18 e i 34 anni di età e residenti in uno dei Comuni della Val di Cornia, che intendano elaborare prodotti culturali di tipologie diverse, rivolti al mondo giovanile. Il concorso sarà presentato pubblicamente dagli assessori alle politiche giovanili della zona venerdì 7 ottobre alle ore 17,00 a Piombino nella sala consiliare del palazzo comunale.

Due le aree tematiche su cui potranno cimentarsi i partecipanti: la prima, “I giovani per i giovani”, prevede la realizzazione di prodotti legati alla multimedialità e all’informazione (giornali telematici e radio-televisivi, siti web con preferenza per lo sviluppo di progetti già realizzati); prodotti relativi alla promozione di progetti europei (costituzione di Agenzie di giovani per consulenza su progetti europei); servizi per i giovani (guide telematiche che diano indicazioni sulle opportunità presenti sul territorio, costituzione di associazioni giovanili).

Per la seconda area tematica, intitolata “La cultura dei giovani”, è prevista invece la realizzazione di iniziative di spettacolo (produzioni cinematografiche e teatrali), produzioni figurative (opere di pittura e/o scultura), produzioni letterarie (opere di narrativa e/o poesia), produzioni musicali (CD e /o iniziative di spettacoli musicali per i giovani).

Le domande, redatte secondo il formulario del progetto e corredate dei progetti stessi, dovranno pervenire all’ufficio protocollo del comune di residenza entro le ore 13,00 del 31 ottobre 2005. Saranno poi formate le graduatorie di zona, una per ciascuna area tematica, a cui corrisponderanno dei premi in denaro per importi che vanno dai 250 ai 750 euro. La risorsa disponibile, definita nel Piano di zona per l’anno 2005, è pari a 6.000 euro. Le graduatorie di zona saranno approvate dalla Conferenza dei Sindaci entro il 30 novembre.


VERDI: SCELTE STRATEGICHE FORTI DOPO LA 27 FORNI

Sembra imminente da parte dell’Amministrazione Comunale l’emissione di una nuova ordinanza sindacale che avrebbe lo scopo di sospendere la produzione della batteria 27 forni della cokeria con la sua messa a riscaldo.

Giudichiamo positivamente tale atto, che consideriamo dovuto a seguito di quanto si è verificato in termini di inquinamento nel passato e segnatamente in questo anno, ed auspichiamo che alla sospensione della produzione da parte di un impianto ormai a fine vita, si associ anche il corretto esercizio della 45 forni che, per quanto di nuova costruzione, viene gestita ordinariamente con pessimi risultati ambientali.

Anche noi Verdi, già ai primi del 2004 avevamo chiesto interventi che portassero alla dismissione della 27 forni, ma all’epoca incontrammo una forte ostilità. Oggi sembra che il quadro stia cambiando e, a partire dai sindacati, ci sia più consapevolezza che il risanamento ambientale e la conseguente tutela della salute sia l’unica via possibile per dare un futuro alla siderurgia a Piombino.

Detto questo riconosciamo una discontinuità, in senso migliorativo, di questa Amministrazione rispetto a quelle che l’hanno preceduta, ma questo è solo il primo passo rispetto alle difficilissime questioni che dovrà gestire a breve. Ci riferiamo ad esempio al contenuto del prossimo Piano Industriale di cui si deve sollecitare l’uscita, che, per essere serio e credibile, dovrà avere un orizzonte temporale lungo e non limitarsi a scenari configurati sul medio termine.

Questa città ha bisogno di fare scelte strategiche sul suo futuro che sappiano guardare molto avanti, quindi anche l’industria deve chiarire quanto e in che modo intende mantenere la sua presenza sul territorio. Sappiamo che la partita della siderurgia si gioca su molti tavoli, anche nazionali e internazionali, ma deve essere chiaro che la città e l’Amministrazione devono mantenere un ruolo guida decisivo in questo processo.


CONFESERCENTI: ANCORA UNA FINANZIARIA DELUDENTE

“Deludente, virtuale, priva di una strategia ed incapace di rimettere in moto l’economia nazionale e locale ormai in agonia”. Questo il giudizio del presidente della Confesercenti del Tirreno Tino Marchionni sulla Finanziaria presentata in questi giorni alle parti sociali. “Il Governo mette sul tavolo un altro provvedimento tappabuchi in nome di un’emergenza che richiede comprensione da parte di tutti, ma le piccole e medie imprese non ce la fanno più.

Con la scusa dell’evasione – precisa Marchionni – ci chiedono di mettere di nuovo le mani in tasca dopo aver garantito, con gli studi di settore, quasi 4 miliardi di euro di redditi aggiuntivi per il 2005 e almeno alti 3 miliardi per i prossimi due anni e dopo aver pagato negli ultimi 4 anni 25 miliardi di euro per i condoni. Insomma si è raschiato il fondo del barile, non c’è più spazio per la comprensione. Soprattutto di fronte ad un taglio di oneri impropri destinato soprattutto a favorire le grandi imprese, escludendo il 60% delle piccole attività che non hanno dipendenti Ancora una volta siamo stati chiamati alla rappresentazione di una concertazione soltanto formale, questa Finanziaria è incapace di fornire all’economia del Paese la spinta trainante di cui ha assoluto ed urgente bisogno”.

Di fronte a questa manovra, la Confesercenti del Tirreno rilancia ancora la propria ricetta: “Occorre abbandonare le metodologie decisionali che fino ad oggi hanno prodotto uno sviluppo frammentario – conclude Marchionni – bisogna mettere in campo una vera strategia a medio e lungo termine, interventi per il rilancio dei consumi e misure per favorire le piccole e medie imprese, specie sul fronte della modernizzazione. Solo così potremo recuperare competitività”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.10.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 3 ore, 52 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it