NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 15 SETTEMBRE

nelle brevi di oggi parliamo delle gite d’autunno ai parchi Val di Cornia; dei corsi di formazione della Siderfor per la qualità e sicurezza in Lucchini/Severstal; sulla situazione nelle scuole materne di San Vincenzo e per concludere sul nuovo presidente, venturinese, del collegio dei geometri livornesi.
Leggi Tutto… (News del 15-09-2005)

SCUOLA: SETTEMBRE NEI PARCHI DELLA VAL DI CORNIA

Archeologia, natura, storia e il fascino dei luoghi senza tempo. Sono gli ingredienti proposti da Parchi Val di Cornia per iniziare in modo originale il nuovo anno scolastico. Una giornata tra divertimento e scoperta per una lezione lontano dai banchi di scuola.

L’iniziativa, aperta a tutti gli istituti, di ogni ordine e grado, prevede la visita guidata al Parco archeologico di Baratti e Populonia o al Parco archeominerario di San Silvestro, dalle ore 9 alle 13. Un’occasione particolare, quindi, per socializzare con i compagni di classe e vivere il fascino di un’avventura senza tempo.

Dal Parco archeologico di Baratti e Populonia, vero e proprio museo all’aperto luccicante di scorie ferrose, che testimoniano l’imponenza della città industriale etrusca, al Parco archeominerario di San Silvestro a Campiglia Marittima, archivio a cielo aperto della storia mineraria della Val di Cornia, in cui si può scendere con il casco da minatore in antiche gallerie. L’offerta prevede il biglietto d’ingresso al prezzo speciale di 5 euro e l’accesso gratuito per gli insegnanti, ed è valida per i mesi di settembre, ottobre e novembre. Informazioni e prenotazioni telefonando allo 0565226445.


CORSI DI FORMAZIONE CONTRO LE MORTI IN LUCCHINI

E’ stata siglata il 13 settembre a Firenze, tra la Regione Toscana e l’agenzia formativa Siderfor Spa, la convenzione per la realizzazione del progetto formativo FSE “ Qualità e Sicurezza nell’indotto Lucchini” in partenariato con le agenzie Enfap Toscana, Smile Toscana e Ial Toscana.

Il progetto che vede interessati i dipendenti dello stabilimento Lucchini Piombino Spa e quelli delle aziende della Subfornitura – Bertocci Srl, Bertocci Montaggi Srl, Ditta Cassarino, Cecom srl, CIME srl, Climagest srl, COMIMP srl, DECA Impianti srl , Due Emme srl, Elettromar spa, Elettrosud srl, Ditta IVET, LMB srl, Meccanica Industriale srl, Oilgest srl, Ditta PMI, SEI spa, Sider Piombino spa, SIFI spa , STI snc, Toscana Ecofanghi Srl prevede 2154 ore di Formazione sui temi Sicurezza – Qualità di processo- Total Quality Management con il coinvolgimento di 1316 partecipanti.

Il progetto si muove su due linee di intervento fondamentali Qualità e Sicurezza che, in un’ottica di Sistema Integrato cliente/ fornitore, insieme alla tematica ambientale, costituiscono gli elementi strategici del processo di trasformazione del settore siderurgico locale. Nei prossimi giorni saranno definiti con le Aziende i dettagli operativi dell’intervento formativo e la tempistica delle attività corsuali.

SAN VINCENZO: TUTTO OK NELLE SCUOLE MATERNE

Sono 580 i bambini da 0 a 13 anni che quest’anno frequenteranno le strutture pubbliche scolastiche e dei servizi materno-infantili a San Vincenzo, così suddivisi: 50 bambini da 0 a 3 anni frequenteranno il nido comunale, 138 bambini da 3 a 6 anni frequenteranno la scuola materna pubblica statale, mentre per la scuola elementare e la scuola media gli alunni saranno rispettivamente 232 suddivisi in 13 classi e 160, suddivisi in 9 classi.

Esaminando la situazione dei servizi per la prima infanzia, 0-6 anni, San Vincenzo si conferma un Comune nel quale il problema delle liste di attesa è praticamente inesistente. Per quanto riguarda la scuola materna, infatti, grazie all’apertura della sesta sezione lo scorso anno, anche quest’anno tutti i bambini in età da 3 a 6 anni potranno frequentare la scuola materna statale. Piccola, invece, la lista di attesa del nido comunale, per il quale i posti disponibili sono 50, i bambini in attesa sono 11, ma che la lista di attesa è già in via di assorbimento. In ogni caso il Comune ha richiesto e ottenuto il finanziamento per l’apertura del centro gioco educativo per bambini da 18 a 36 mesi, con un modulo pomeridiano dalle 15.30 alle 18.30.

Il servizio mensa nel mese di settembre partirà per il nido dal 19 settembre, per la materna, che osserva un periodo di inserimento di tre settimane, la mensa sarà a pieno regime il 3 ottobre. Le sezioni sono: 3 per il nido, Sezione Ippopotami (bambini 0-18 mesi), Sezione Panda e Sezione Giraffe (bambini 18-36 mesi); 6 per la materna, due per ogni anno.


IL VENTURINESE PUCCINI ALLA GUIDA DEI GEOMETRI LIVORNESI

E’ il venturinese Fabrizio Puccini il nuovo presidente del Collegio dei geometri della Provincia di Livorno. Le elezioni per il rinnovo del consiglio si sono svolte in luglio, poi d’agosto il ballottaggio, il 31 agosto l’insediamento e infine, il 5 settembre scorso, l’attribuzione delle cariche che vedono riconfermati i precedenti consiglieri con l’unica novità del cambio del presidente.

Il nuovo gruppo dirigente è quindi formato, oltre che da Puccini, da Marco Arbulla (segretario) e Antonio Zanghi (tesoriere) entrambi di Livorno e dai consiglieri Amore Bianco Alberto (Livorno), Antonino Bonarrigo (Cecina), Giovanni Cultrara (Livorno), Andrea Falai (Livorno),Boris Gasparri (Portoferraio), Enzo Orsolini (Livorno).

Il neo consiglio rimarrà in carica quattro anni come prevede la recente riforma che ha raddoppiato il periodo di durata della carica. “Il rinnovo del gruppo dirigente avviene in un periodo particolarmente delicato per la categoria – dice Fabrizio Puccini – soprattutto dal punto di vista del percorso di formazione: con la riforma della scuola superiore l’anno scolastico che si apre è l’ultimo che vede ai nastri di partenza la prima classe dell’Istituto Tecnico per Geometri”.

Successivamente l’accesso alla professione sarà dato dalla frequenza del liceo tecnico e del triennio universitario. “Ad ogni modo – afferma il neo presidente– la figura del tecnico intermedio non scomparirà poiché è fondamentale oggi, come lo fu per nel dopoguerra per la ricostruzione dell’Italia”. Un’affermazione che non lascia adito a dubbi sulla determinazione della categoria e del proprio ruolo, che del resto, nell’area livornese, è forte di una storia di prim’ordine. Fu infatti a Livorno il 24 febbraio del 1945 che nacque la libera associazione dei geometri della provincia di Livorno, con lo scopo di custodire l’Albo professionale, coordinare, difendere e tutelare gli interessi della categoria, ma anche di un corretto e adeguato servizio ai cittadini e al territorio.

Il nuovo consiglio intende essere presente e attivo nell’affrontare i temi principali riguardanti la categoria che saranno dibattuti nel corso del prossimo Congresso nazionale, il 43°, dal titolo “Nuovi orizzonti per la professione: garanzie per la società in evoluzione” (Palermo 17-22 ottobre). Il gruppo Livornese porterà il proprio contributo sui temi trattati che saranno quelli della qualità della prestazione professionale e della formazione continua e rapporti internazionali dei geometri. In quest’ottica si vuol dare il segnale di una professione sempre più competitiva e attraente per i giovani.

Da segnalare, infine, che l’attività del nuovo staff provinciale si avvia in una nuova sede, a Livorno, in via Fiume 30, sopra gli uffici della Direzione provinciale del Lavoro, in un immobile di proprietà della Cassa Nazionale dei Geometri che è stato interamente ristrutturato con i fondi del Collegio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.9.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 10 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it