AGLIANA-QUARRATA: MARCIA DI SOLIDARIETA’ E GIUSTIZIA

Le associazioni Re te Radiè Resch e AttivArci, di Venturina, proseguendo le iniziative per la solidarietà e la giustizia, hanno organizzato la partecipazione alla marcia Agliana-Quarrata del 10 settembre.

I partecipanti con un autobus al completo e con la presenza di molti giovani, dopo aver percorso i 10 Km della tradizionale marcia annuale hanno assistito all’iniziativa pubblica dove hanno preso la parola i magistrati Gherardo Colombo e Giancarlo Caselli, il missionario in Brasile Arturo Paoli, il giornalista Gianni Minà, la sociologa nepalese Renu Sharma Upreti con le conclusioni del comboniano Alex Zanotelli.

Il tema della marcia di quest’anno giunta alla 12° edizione è stato: “IL TEMPO E’ SCADUTO”. Le Associazioni Rete Radiè Resch e AttivArci che hanno organizzato la partecipazione dei cittadini della Val di Cornia porteranno avanti iniziative sui temi trattati. Il primo, in collaborazione con l’associazione “Ciao Enrico”, sarà sulla riappropriazione della gestione pubblica dell’acqua.
Leggi Tutto…

Le associazioni intendono, inoltre, portare un contributo alla costruzione del programma per l’UNIONE DAL BASSO facendo propri i punti salienti del documento preparato da Alex Zanotelli, Gino Strada, Gianni Rinaldini, Luigi Ciotti ed altri, così sintetizzabile:

1 – il primato degli interessi di tutti gli esseri viventi sulle priorità economiche di crescita ed espansione;
2 – il ripudio della guerra, come sancito dall’art.11 della Costituzione italiana;
3 – Il riequilibrio della sperequazione Nord-Sud non solo come dovere morale ma anche come interesse dei Paesi ricchi;
4 – la difesa della Costituzione italiana nella sua interezza perchè oggi è evidente il rischio di un suo svuotamento e di un’applicazione su basi selettive;
5 – la difesa della legalità nazionale e internazionale contro tutte le mafie;
6 – la consapevolezza che lungo tutta la storia umana la prosperità delle culture e delle economie è sempre dipesa dalla libera circolazione degli individui indipendentemente dalla loro religione, nazionalità o stato sociale;
7 il diritto a un’informazione pubblica libera e non vincolata al rendimento dei capitali;
8 – la ferma convinzione che la pubblica istruzione, la pubblica sanità e lo Stato Sociale vanno mantenuti ad un elevato livello e che i beni comuni, come l’acqua, sono imprescindibili;
9 – il diritto al lavoro stabile (art. 1 e 4 della Costituzione) viene ribadito come inalienabile mentre la flessibilità va concepita solo come scelta opzionale del cittadino e mai come sua unica alternativa;
10 – la convinzione che le economie private possono fiorire solo all’interno di un saldo sistema economico pubblico e la consapevolezza che ciascuno di noi, in quanto cittadini delle società ricche, ha avuto e continua ad avere una parte di responsabilità nello squilibrio del mondo e che, perciò, l’atto del cambiamento spetti a noi per primi oltre che ai potenti.

Per scambiare idee su questi argomenti potete inviare un e-mail ad Ado Grilli, referente di AttivArci e Presidente dell’Associazione “Ciao, Enrico” di Venturina, al seguente indirizzo: adogrilli@ecxite.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.9.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 9 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it