NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 14 AGOSTO

Vediamo insieme le notizie brevi di oggi dalla Val di Cornia.
Leggi Tutto… (news del 14/08/2005)

SUVERETO: FALASCHI AL CHIOSTRO PER LE LEZIONI DI CINEMA

Francesco Falaschi, il regista grossetano, ideatore della Scuola di cinema che ha preso il via nella città maremmana e che coinvolge numerosi giovani desiderosi di imparare l’arte del ciack, ha realizzato come regista e sceneggiatore numerosi video, documentari, spot pubblicitari e cortometraggi (nel 1999 ha vinto il David di Donatello per il miglior cortometraggio con Quasi fratelli) e , nel 2001, è uscito il suo primo film “Emma sono io”, interpretato da Cecilia Dazzi, giudicato dalla critica “Un film che guarda all’ultima commedia americana, che sfiora la commedia degli equivoci e che non si appiattisce negli stereotipi del cinema italiano”.

Falaschi sarà nel Chiostro di San Francesco, a Suvereto, per il secondo appuntamento con il cinema, la sera del 16 agosto alle ore 21,30, Parlerà della scuola grossetana, mostrerà il corto Coop” Il Minestrone” realizzato con gli aiuti degli allievi di un work-shop tenutosi a Livorno.
Il regista risponderà anche alle domande del pubblico- svelando come è avvenuto per Giuseppe Piccioni, al Chiostro il 3 agosto, qualche segreto della regia.
Dove: Chiostro di San Francesco, Suvereto, martedì 16 agosto, ore 21,30. L’ingresso è libero.


DA POPULONIA A PIOMBINO SULLE ROTTE DEGLI ETRUSCHI

Archeologia, natura, storia e il fascino di un’antica rotta marinara. Dal golfo di Baratti al porticciolo di Cittadella a Piombino, una suggestiva traversata di trenta minuti per scoprire in una chiave inedita il mito degli etruschi.

È la proposta lanciata da “Parchi Val di Cornia” e “Sulle Vie degli Etruschi” per muovere da Populonia, l’unica città di epoca etrusca affacciata sul mare, verso Piombino, dove visitare il Museo archeologico del territorio. Oltre duemila pezzi, tra manufatti preistorici, reperti provenienti dagli scavi delle necropoli etrusche di Populonia e materiali di epoca romana, inseriti all’interno di un percorso didattico con supporti multimediali, ricostruzioni di ambientazioni antiche e una ricca documentazione grafica.

Fra i pezzi più famosi si ricordano la preziosa anfora d’argento, rinvenuta da un pescatore nelle acque del golfo di Baratti e il suggestivo mosaico dei pesci, proveniente dall’edificio romano delle Logge, sull’Acropoli di Populonia. Oltre ai preziosi reperti del relitto del Pozzino, dal nome della cala più vicina, risalenti alla fine del II secolo avanti Cristo. Un itinerario esclusivo a bordo di uno speciale gommone da 12 posti, in programma mercoledì 17 agosto e a seguire il 24 e il 31, con viaggio di andata e ritorno e visita al museo, al costo di 22 euro. La partenza, salvo cattive condizioni meteorologiche, è fissata alle ore 16,30 dal porticciolo di Baratti e il rientro è previsto per le 19,30. è necessario prenotare telefonando allo 0565226445, entro le 17 del martedì precedente.

PIOMBINO: VISITA AL SET DI NAPOLEONE

Un’iniziativa per promuovere la conoscenza del centro storico di Piombino in
occasione dei lavori di preparazione del set per il nuovo film di Paolo
Virzì su Napoleone è stata presa da AVT e assesorato al turismo del comune.

I lavori che modificano la fisionomia della zona di Marina intorno al
porticciolo, rendendola contemporanea agli avvenimenti dell’inizio del
secolo diciannovesimo, richiamano l’interesse di numerosi concittadini, con
gli immancabili commenti, e possono essere per gli ospiti della città e
della zona un’occasione per prendere contatto con un centro storico che ha
il suo fascino.
L’AVT e l’assessorato al turismo hanno preparato una locandina, che sarà
diffusa negli uffici turistici, nei parchi, nei musei, nei parcheggi sul
mare e nei locali pubblici della zona, all’insegna di “Vieni a vedere
com’era Piombino ai tempi di Napoleone”.
Verso la fine del mese inizieranno le riprese del film vere e proprie.

PIOMBINO: DUO DI VIOLONCELLO OFORTE AL CHIOSTRO

Martedì 16 agosto appuntamento di richiamo per gli appassionati di musica classica, con il concerto organizzato dall’associazione “Etruria Classica” in collaborazione con l’amministrazione comunale nel chiostro di Sant’Antimo alle ore 21,00.

Luca Magariello al violoncello e Cecilia Novarino al pianoforte eseguiranno un programma ricco e vario, con brani del violinista fiorentino settecentesco Giuseppe Valentini (Allettamento X), dello spagnolo Gaspar Cassadò (Requiebros), di Gabriel Faurè (Elégie OP.24), di Vittorio Monti (Czardas per violino e pianoforte), del violoncellista David Popper (Polonaise De Concert OP.14) e infine di Astor Piazzolla (Le Grand Tango).

Luca Magariello, nato a Moncalieri nel 1989, è vincitore del XX Concorso internazionale “Rovere d’Oro” che si è tenuto a San Bartolomeo a Mare in provincia di Imperia nel luglio 2005. Cecilia Novarino, diplomatasi presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino con il massimo dei voti e lode, svolge un’intensa attività concertistica come solista e in formazioni da camera, attività nella quale si è specializzata con il Trio Altenberg e che l’ha portata ad esibirsi in importanti sale da concerto nazionali e internazionali. Attualmente segue il settimo anno del corso di composizione al Conservatorio di Torino con il Maestro Giulio Castagnoli.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.8.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 23 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it