NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 6 LUGLIO

Nelle brevi di oggi parliamo della graduatoria per i contributi sugli affitti pubblicata dal comune di Piombino; del successo che sta ottenendo il comitato “Fare l’Unione dal basso” che sta ottenendo numerose adesioni; del grande afflusso di pubblico della festa degli ambulanti di domenica scorsa a Piombino; degli appuntamenti di oggi e domani al museo di cittadella a Piombino; e del programma completo degli «Incontri del chiostro» di questa estate a Suvereto.
Leggi Tutto… (News del 6 luglio 2005)

PUBBLICATA LA GRADUATORIA PROVVISORIA PER I CONTRIBUTI AFFITTI

E’ stata pubblicata il 1 luglio la graduatoria provvisoria relativa al bando pubblico per l’assegnazione di contributi ad integrazione dei canoni di locazione per l’anno 2005, scaduto il 18 maggio scorso. Fino a venerdì 15 luglio sarà dunque possibile prendere visione dell’elenco, affisso all’albo pretorio del Comune e consultabile presso l’ufficio casa e l’ufficio Urp del Comune. Il 15 luglio è infatti l’ultimo giorno utile per presentare eventuale ricorso.

232 le persone inserite nell’elenco provvisorio, di cui 178 in fascia A, 28 in fascia B, 26 non classificati, 1 ritirato. Per poter accedere alla richiesta dei contributi, il bando distingueva due fasce di reddito: la fascia A per tutti coloro che hanno un reddito annuo imponibile complessivo non superiore a due pensioni minime INPS, cioè a 10.920,52 euro e rispetto al quale l’incidenza del canone risulti non inferiore al 14%.

La fascia B per tutti i nuclei familiari con un reddito complessivo di 13.100 euro, non superiore al limite stabilito dalla Regione Toscana per l’accesso agli alloggi di edilizia pubblica, e un’incidenza canone/reddito imponibile non inferiore al 24%. Tutto questo relativamente alla dichiarazione dei redditi del 2004, che considera le entrate 2003. La graduatoria definitiva, che deve essere pronta entro il 15 settembre per poter essere inviata anche in Regione. Sulla base dell’elenco definitivo, che rappresenta il fabbisogno del Comune, la regione provvederà all’attribuzione del fondo di integrazione per il pagamento dei contributi.

_______________________________________

L’UNIONE METTE RADICI: GIÀ 100 ADESIONI ALL’APPELLO DEI 25

Crescono le adesioni all’appello dei 25 per l’unità del centro-sinistra “Fare l’Unione dal basso”. Dopo aver suscitato le reazioni interessate di tutti i partiti dell’Unione, i promotori hanno ricevuto varie manifestazioni d’interesse anche da altri territori della Toscana per replicare e allargare l’iniziativa e sostenere la nascita dell’Unione. I partiti hanno costituito un Direttivo regionale dell’Unione, che ora deve mettere radici a livello locale, aprendosi alla società e al confronto sulle cose reali. “L’Unione? Facciamola crescere dal basso – ribadiscono i promotori – nutriamola con la partecipazione della gente, arricchiamo il suo programma con le esperienze del territorio e con un vero spirito unitario.”

È questo il succo dell’appello lanciato alla metà di giugno nella sede dell’ARCI, promosso da 25 personalità della cultura dell’economia e della politica della Val di Cornia, tra cui alcune figure di rilievo a livello locale (dal presidente dell’Arci Pineschi al presidente di Unicoop Tirreno Soldi, dal console dei portuali Barsotti al presidente di Siderfor Bagatti, al presidente dei Parchi della Val di Cornia Zucconi, all’ex sindaco di Suvereto Pazzagli, al giornalista Bassoni, allo storico Tognarini, al responsabile dell’ASL Franceschini, al sindacalista Lami, al consigliere provinciale Di Bonitoecc.), appartenenti a tutti gli orientamenti dell’unione. Il documento dei 25, che ha già riscosso un centinaio di adesioni, tra cui quella del vicepresidente della Camera Fabio Mussi (per aderire si può inviare una e-mail a unionevdc@virgilio.it, oppure contattare i promotori), è in primo luogo un appello ai partiti perché si impegnino per realizzare l’Unione senza tatticismi e senza indugi a partire dalle grandi questioni locali, per portare così un utile contributo alla costruzione del programma nazionale.

Mentre prosegue la raccolta delle adesioni individuali, che nei prossimi giorni saranno rese note tramite un apposito sito internet e altre iniziative pubbliche, si auspica dunque la nascita in Val di Cornia dell’assemblea dell’Unione, composta da tutti i partiti del centro-sinistra, dalle varie rappresentanze sociali e dai cittadini interessati, per avviare il confronto sul programma e per la più forte, ampia e unitaria coesione della coalizione che dovrà dare al Paese un nuovo governo e la speranza di migliori condizioni economiche e sociali per tutti.

_______________________________________

PIOMBINO: IN MIGLIAIA ALLA FESTA DEGLI AMBULANTI

Tutti in piazza Bovio con il naso all’insù per ammirare i giochi di luce dei fuochi d’artificio. Si è chiusa così la festa degli ambulanti dell’Anva, che ha festeggiato in grande stile i suoi dieci anni di vita.

Ma in questa edizione numero dieci non è stato solo il mercato il cuore della manifestazione. Alle 10,30 il presidente regionale Anva Maurizio Innocenti, l’assessore al commercio del comune di Piombino Stefano Ferrini e la presidente dell’Anva della Confesercenti del Tirreno Monica Cantini hanno infatti “spento” le dieci candeline presenti sulla torta gigante che ha inaugurato la festa. Dal grande gonfiabile sono poi spuntati clown e giocolieri, per il primo momento spettacolare di questa lunga giornata che ha movimentato piazza della Costitzione. Nel corso della cerimonia del taglio del nastro sono stati premiati con una targa anche sette ambulanti sempre presenti in questi dieci anni di festa: Walter Lorenzoni, Paolo Cambi, Michela Razzolini, Claudio Gagliardi, Graziano Zinali, Maria Bottalica e Stefano Fagni. Ma i rappresentanti dell’Anva non potevano dimenticare colui che nel 1996 è stato tra i primi promotori dell’iniziativa: Franco Montagnani, scomparso proprio alla vigilia della sua festa. I familiari di Montagnani hanno così ricevuto un sentito ricordo da tutti i presenti.

Nel pomeriggio i banchi hanno continuato a riempirsi, accompagnati dalla musica della banda cittadina Galantara e dalla Pinoli street band. Per i più piccini risate a volontà con i prestigiatori e gli uomini sui trampoli, che hanno organizzato degli spettacoli seguitissimi, e tra un acquisto e l’altro si è così giunti a mezzanotte, con piazza Bovio che si è subito riempita di gente per i giochi pirotecnici, capaci di illuminare la notte piombinese con una scenografia originale.

_______________________________________


STORIE E MISTERI DELL’ANTICHITÀ DAL 6 AL 7 LUGLIO AL CINEMA DEL MUSEO DI CITTADELLA

In Piazza della Cittadella una finestra sull’antichità. Al via la due giorni “L’archeologia sullo schermo”, nell’ambito della quinta edizione della Settimana dell’archeologia.

Mercoledì 6 luglio alle ore 21,30 presso il Museo archeologico del territorio a Piombino, con ingresso libero, proiezione del documentario “L’impero dei marmi” di Folco Quilici, viaggio lungo gli itinerari dei graniti che fecero unica, perché policroma, la Roma imperiale. Un vero miracolo artistico, quello illustrato da Quilici, reso possibile da carichi di marmi provenienti da ogni parte dell’impero: giallo oro dalla Numidia, rosso dal Peloponneso, alabastri rosa dall’Algeria, verde dalla Tessaglia, rosso sangue dalla Tebaide.

Invece, giovedì 7 luglio, proiezione del documentario “Nemi, il mistero sommerso del lago” di Massimo My, incredibile storia di due navi, lunghe oltre 70 metri e larghe 25, rinvenute in un piccolo lago nella provincia di Roma e fatte costruire dall’imperatore Caligola.

__________________________________


SUVERETO: AL VIA GLI INCONTRI DEL CHIOSTRO 2005

Al via gli «Incontri del Chiostro» di Suvereto, dove il pubblico assisterà alle conversazioni con i grandi protagonisti della letteratura e della cultura.

Anche quest’anno la rassegna è curata da Maria Antonietta Schiavina, che si avvale della collaborazione di Fabio Canessa, e delle voci di Fabio Carraresi e Anna Contini. Il primo appuntamento, Mercoledì 6 Luglio alle ore 21,30, è con Andrea De Carlo, uno dei guru della letteratura italiana contemporanea, affascinante affabulatore e musicista, amatissimo dai giovani e soprattutto dalle donne.
Il secondo appuntamento sarà il 19 con Edoardo Nesi, mentre il 28 luglio sarà ospite Bruno Lauzi, cantautore fra i più fertili degli anni Sessanta e ancora oggi autore di bellissime canzoni, che si presenta in veste di scrittore. La griffata Sibilla Della Gherardesca, sorella del più noto conte Gaddo, nonché direttrice di Pitti Immagine, presenterà il suo libro “La mia Toscana” in cui dedica spazio anche a Suvereto.

Non mancheranno autori come il musicista-scrittore Tibe, nome di rilievo della cultura giovanile, che presenterà il suo libro con uno spettacolo-anticipazione al pianoforte, il 19 agosto. Ma gli Incontri quest’anno dedicano un angolo particolare al cinema, con nomi di assoluto rilievo, come Giuseppe Piccioni (3 agosto), Carlo Mazzacurati (18 agosto) e Francesco Falaschi (16 agosto): nelle serate non ci si limiterà a parlare del mondo della celluloide, ma saranno proiettati filmati sull’opera di questi autori, curiosando con loro anche dietro le quinte. Ultimo appuntamento agostano sarà quello con Geraldina Colotti (il 25 agosto), l’ex brigatista, che ha scritto – dopo una vita trascorsa in carcere – un libro di favole.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.7.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 11 giorni, 0 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it