NOTIZIE BREVI DALLA CITTA’ DI PIOMBINO DEL 15 MAGGIO

Nelle brevi di oggi parliamo del nuovo giardino che sorgerà in Via Don Minzoni; della visita del Sindaco Anselmi all’ospedale di Villa Marina; dei controlli sul pagamento dell’ICI degli anni passati da parte dell’ufficio tributi; e per concludere dei commenti degli assessori Barsi e Tempestini sugli aumenti dei biglietti dell’ATM.
News del 15 MAggio 2005 (Leggi Tutto…)

PIOMBINO: GIARDINO DELLE FARFALLE IN VIA DON MINZONI

Un “giardino delle farfalle” sorgerà al posto di un parcheggio. La proposta, scaturita dai bambini delle classi quinte della scuola elementare XXV Aprile dell’anno scorso nell’ambito del lavoro svolto per il progetto La Città dei Bambini, è stata accolta con favore dall’amministrazione comunale che ha recepito la proposta di riservare a giardino odoroso un’area compresa tra via I maggio e via Don Minzoni confinante con la scuola e attualmente occupata da un orto dismesso.

L’area, prevedeva la costruzione di una palazzina di 4.800 mc e di un parcheggio. Dopo aver valutato il progetto, l’amministrazione ha deciso di destinare a giardino pubblico lo spazio precedentemente pensato per il parcheggio, accogliendo quindi le esigenze dei bambini della scuola elementare, ai quali lo ha presentato l’assessore Anna Tempestini mercoledì pomeriggio nei locali della scuola di XXV aprile, alla presenza di insegnanti e genitori. I ragazzi avevano preso in esame quello spazio chiedendo la realizzazione di un’area verde con aiuole fiorite, alberi, cespugli ed essenze profumate per attirare le farfalle, panchine, uno spazio giochi e cestini porta rifiuti.

«Il giardino sarà quindi realizzato considerando il più possibile le indicazioni dei bambini – dice l’assessore Tempestini – Avrà una superficie di circa 1.000 mq, e sarà dotato di 5 panchine e di due giochi per bambini. L’area a verde sarà collegata sia con via I° Maggio che con via Don Minzioni da un percorso pedonale in betonelle debitamente illuminato. Saranno presenti molteplici varietà di piante come piante arbustive, sempreverdi, cespugli da fiore, essenze per aiuole e bordature (primaverili, estive e autunnali». Il giardino verrà finanziato dalla soc. IPE srl e da alcuni privati in attuazione dell’intervento unitario n° 20 previsto dal PRG.

_____________________________________


IL SINDACO ANSELMI IN VISITA ALL’OSPEDALE

Il sindaco Gianni Anselmi martedì scorso ha fatto una visita all’ospedale di Villamarina. Accompagnato dal dr. Dino Franceschini, responsabile di zona dell’Asl6, e dal direttore dell’ospedale Elio Mugnaini, il sindaco è stato accolto da una delegazione di infermieri capo sala, con i quali ha discusso dello stato dei servizi e delle necessità dell’ospedale, anche in termini di risorse di personale. In particolare, gli infermieri hanno evidenziato la necessità di potenziare reparti come la riabilitazione, la ginecologia, la chirurgia e il blocco operativo.

Per il sindaco è stata un’occasione di ascolto delle problematiche esistenti all’interno del presidio ospedaliero e un’ opportunità per approfondire la conoscenza dei reparti.

“I problemi evidenziati – ha detto il sindaco – saranno discussi e affrontati, tra gli altri argomenti, nel corso della prossima conferenza dei sindaci che si svolgerà giovedì prossimo a Piombino.”

_____________________________________

PIOMBINO: CONTROLLI SUL PAGAMENTO DELL’ICI

In questo periodo l’ufficio tributi sta completando i controlli relativi ai versamenti dell’imposta sugli immobili relativi al 2001. Fra tutte le irregolarità riscontrate fino ad oggi, il 3% circa è relativo a versamenti mancanti, causati in parte da una vera e propria omissione del pagamento e in parte da versamenti su conti correnti diversi o errati per altri motivi.

Allo scopo quindi di evitare l’inutile notifica di atti impositivi e nello spirito di collaborazione tra cittadini e pubblica amministrazione, gli uffici hanno inviato a tutti coloro che non risultano in regola, una lettera in cui si chiede di esibire, per la verifica dei pagamenti, le ricevute di versamento che i contribuenti hanno l’obbligo di conservare per almeno cinque anni.
A partire dall’anno d’imposta 2004 l’adozione di una diversa organizzazione dei sistemi di riscossione e di rendicontazione dell’ICI dovrebbe prevenire lo smarrimento delle attestazioni di pagamento e ridurre ulteriormente tale percentuale.

_____________________________________

GLI ASSESSORI BARSI E TEMPESTINI SU AUMENTO TARRIFFE ATM

In merito all’aumento delle tariffe del trasporto scolastico, che entreranno in vigore a settembre, l’assessore alla Pubblica Istruzione Anna Tempestini e l’assessore ai lavori pubblici Carlo barsi precisano che l’aumento è indipendente dalla volontà dell’amministrazione comunale di Piombino.

«Le tariffe, infatti – spiegano gli assessori- sono stabilite a livello provinciale e il comune, come negli anni passati, interviene con un contributo che è rivolto a garantire le stesse tariffe per tutti gli studenti, siano essi abitanti in città o nelle frazioni. Per questi ultimi il costo del trasporto sarebbe molto superiore ai 140 euro che rappresenta la tariffa minima, tra l’altro una delle più basse del comprensorio».

«Ci rendiamo conto del disagio che questi aumenti provocano alle famiglie – continuano Tempestini e Barsi – e abbiamo chiesto ad ATM di dilazionare con pagamento rateale che attenui questo disagio. Già oggi l’amministrazione interviene con un contributo per garantire l’equiparazione sopracitata. C’è inoltre da considerare che le tariffe sono ferme da tempo e che già oggi per le scuole materne il costo dell’abbonamento è di oltre 13 euro mensili. Per le famiglie con reddito ISEE pari o inferiore a 14.000 euro, c’è la possibilità, poi, di presentare entro il mese di aprile domanda di borsa di studio (importo di 300 euro) a copertura delle spese scolastiche sostenute, tra cui quelle di trasporto».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.5.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 18 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it