SAN VINCENZO: NUOVA VITA PER IL PODERE TUSCANIA

Il Podere Tuscania, dopo il Crack Parmalat riapre i battenti nel segno della società piombinese “Terranostra snc” di Paolo Camelli & soci. La struttura con ristorante, dodici camere, bar e gelateria, nel Parco costiero di Rimigliano è un edificio immerso nel verde, con il fascino delle architetture rurali del Novecento, che si caratterizza per la totale accessibilità ai disabili, ma anche agli anziani, ai bambini e a quei soggetti che in viaggio possono aver bisogno di maggiori attenzioni.

«Podere Tuscania sarà aperto tutto l’anno – afferma Paolo Camelli, amministratore di Terranostra Snc – e stiamo promuovendo la struttura anche in circuiti turistici non tradizionali e presteremo particolare attenzione a chi fatica a trovare servizi dedicati, di accoglienza e di ristorazione, qualificandoci nell’offerta essendo la struttura completamente accessibile anche ai diversamente abili. Il ristorante, in particolare, si segnala per il menù dedicato a chi è affetto da celiachia, ma anche per la carta ispirata alle tradizioni gastronomiche locali».

«Podere Tuscania è un patrimonio della collettività e come tale vogliamo renderlo fruibile a tutti. – spiega Camelli – In collaborazione con la cooperativa Idearte di Piombino stiamo, infatti, creando un cartellone di appuntamenti, tra musica, teatro e cinema».

«Esprimiamo il nostro augurio di buon lavoro a Terranostra – afferma Massimo Zucconi, presidente Parchi Val di Cornia – società locale che, con procedure di evidenza pubblica, ha assunto l’impegno di gestire e valorizzare Podere Tuscania. Come per tutte le strutture di servizio presenti nei parchi della Val di Cornia, la società Parchi fornirà il proprio sostegno per la promozione e la creazione di pacchetti turistici integrati che, nello specifico, dovranno orientarsi anche verso il turismo dei diversamente abili. Inoltre, ringraziamo il Comune di San Vincenzo che, con l’acquisizione dell’immobile, oggi Podere Tuscania, e il sostegno finanziario per il suo recupero, ha permesso di realizzare una qualificata struttura di accoglienza e di servizio. Per quanto riguarda la gestione del parco di Rimigliano, intensificheremo i controlli perchè alcuni fenomeni anomali all’interno dell’area finiscano, e questo torni alla libera fruizione di tutti».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.4.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 12 giorni, 14 ore, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it