SAN VINCENZO: ACCOLTO IL RICORSO SUL PORTO

Il Consiglio di Stato ha accolto i due ricorsi presentati uno dalla SALES e l’altro dal Comune di San Vincenzo contro la sentenza di I° grado che sospendeva l’efficacia della gara per l’aggiudicazione dei lavori di ampliamento del porto di San Vincenzo. L’ampliamento del porto dunque si farà.

Nel dettaglio il consiglio di stato, riunendo i due ricorsi presentati da SALES, l’impresa vincitrice della gara, e dal Comune, ha annullato la sentenza emessa in I° grado che imponeva di reinserire nella gara la COSEAM, e quindi sostanzialmente avrebbe imposto di rifare nuovamente la gara. Dunque, dopo la sentenza, l’amministrazione comunale procederà già nei prossimi giorni a riprendere le fila del lavoro interrotto. La prima scadenza prevista è la presentazione del progetto esecutivo da parte di SALES del primo stralcio di lavori del porto, che dovrà avvenire nel giro di poco più di un mese e che seguirà il suo iter sia tecnico che politico per giungere alla sua approvazione; parallelamente riprenderà il percorso legato alla stipula della convenzione per le concessione, la realizzazione e la gestione del nuovo porto. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di iniziare i lavori del primo stralcio alla fine della stagione estiva.

Un punto, quello sui lavori, per i quali il sindaco preannuncia un forte impegno dell’amministrazione per gestire al meglio il loro svolgimento. «Ritengo necessario – afferma Biagi – chiarire subito che l’obiettivo dell’amministrazione è quello di ridurre al minimio i disagi che potranno verificarsi in fase di realizzazione di quest’opera per i cittadini e le attività economiche del paese».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.4.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 11 giorni, 2 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it