SAN VINCENZO: ACCOLTO IL RICORSO SUL PORTO

Il Consiglio di Stato ha accolto i due ricorsi presentati uno dalla SALES e l’altro dal Comune di San Vincenzo contro la sentenza di I° grado che sospendeva l’efficacia della gara per l’aggiudicazione dei lavori di ampliamento del porto di San Vincenzo. L’ampliamento del porto dunque si farà.

Nel dettaglio il consiglio di stato, riunendo i due ricorsi presentati da SALES, l’impresa vincitrice della gara, e dal Comune, ha annullato la sentenza emessa in I° grado che imponeva di reinserire nella gara la COSEAM, e quindi sostanzialmente avrebbe imposto di rifare nuovamente la gara. Dunque, dopo la sentenza, l’amministrazione comunale procederà già nei prossimi giorni a riprendere le fila del lavoro interrotto. La prima scadenza prevista è la presentazione del progetto esecutivo da parte di SALES del primo stralcio di lavori del porto, che dovrà avvenire nel giro di poco più di un mese e che seguirà il suo iter sia tecnico che politico per giungere alla sua approvazione; parallelamente riprenderà il percorso legato alla stipula della convenzione per le concessione, la realizzazione e la gestione del nuovo porto. L’obiettivo dell’amministrazione è quello di iniziare i lavori del primo stralcio alla fine della stagione estiva.

Un punto, quello sui lavori, per i quali il sindaco preannuncia un forte impegno dell’amministrazione per gestire al meglio il loro svolgimento. «Ritengo necessario – afferma Biagi – chiarire subito che l’obiettivo dell’amministrazione è quello di ridurre al minimio i disagi che potranno verificarsi in fase di realizzazione di quest’opera per i cittadini e le attività economiche del paese».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.4.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 4 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it