ELEZIONI: TUTTO SULLE «PRIMARIE» IN VAL DI CORNIA

Le primarie sono un nuovo diritto dei cittadini e una nuova importante forma di partecipazione, che fa uscire dal chiuso delle stanze dei partiti la scelta dei candidati. Con queste elezioni la Toscana è la prima regione in Italia che istituisce elezioni pubbliche e ufficiali per la scelta dei candidati, un progresso democratico di grande importanza.

Le operazioni di voto per le primarie si svolgeranno in tutti i comuni domenica 20 febbraio, dalle ore 8 alle ore 20: alla chiusura dei seggi, inizierà lo scrutinio. Al termine, i Presidenti comunicheranno al centro di raccolta in ogni Comune i risultati, da trasmettere alla Regione.
Per esercitare il diritto di voto occorre presentare un documento di riconoscimento valido. La tessera elettorale non è obbligatoria, ma può essere esibita per facilitare la ricerca del nominativo nelle liste elettorali. E’ possibile inoltre, come accade per le altre elezioni, che un elettore sprovvisto di documento sia ammesso al voto se un componente del seggio dichiara di conoscerlo personalmente.

Gli elettori avranno a disposizione due schede: una per la selezione dei candidati alla carica di Presidente della Giunta regionale (scheda verde) ed una per la scelta dei candidati circoscrizionali alla carica di Consigliere regionale (scheda grigia). Il Presidente chiederà all’interessato quale scheda intende ritirare, ma l’elettore ha la facoltà di chiedere esplicitamente che gli vengano consegnate entrambe le schede.
Leggi Tutto… dove votare.

SUVERETO: Si voterà dalle 8 alle 20 di domenica in due sezioni: per Suvereto capoluogo nei locali della biblioteca comunale, edificio della Scuola Media – e non presso la Scuola Elementare come indicato, perché così sembrava in un primo tempo, dalla lettera inviata dal Comune ai cittadini – (qui voteranno coloro che d’abitudine votano alla Scuola elementare). Per il resto del territorio non cambia niente: si vota presso la ex-scuola elementare di San Lorenzo.

PIOMBINO: I seggi si trovano nelle sedi di circoscrizione.
Sezione speciale n.1 centro. Sede: via Cellini 9. Comprende le sezioni da 1 a 12 e da 36 a 38.
Sezione speciale n.2 Perticale. Sede via Lerario 104. Comprende le sezioni da 13 a 21 da 32 a 35 e la 39.
Sezione speciale n.3 Salivoli. Sede lungomare Marconi 280. Comprende le sezioni da 22 a 31 e la 43.
Sezione speciale n.4 Riotorto. Sede: via Valnera 2. Comprende le sezioni 40, 41, 42.
Il Comune, per facilitare la partecipazione, ha istituito un’altra sezione speciale, dove potranno votare gli elettori che abitano lontano dai centri abitati. E’ la sezione n.5, si trova nella sede della circoscrizione Fiorentina-Populonia, all’interno del multizonale in località Colmata, via Adige 12. Ci possono votare gli elettori appartenenti alle sezioni 38 e 39 (già inserite rispettivamente nelle sezioni speciali n. 1 e n.2).

SAN VINCENZO: Sono due i seggi dove si può votare: il primo al Centro diurno nelle ex scuole materne di via Fratelli Bandiera (sezioni 1, 2, 3, 4, 6, 7 e 8), il secondo nei locali del consiglio di frazione di San Carlo in piazza Solvay (sezione 5).

SASSETTA: si potrà votare presso il Palazzo comunale in via Roma 15.

CAMPIGLIA MARITTIMA: i luoghi di votazione sono i seguenti tre seggi speciali:
gli scritti nelle sezioni 1 e 2 del Capoluogo, voteranno presso il seggio speciale numero 1 nel Palazzo comunale di Via Roma 5 a Campiglia.
Gli iscritti nella sezione 3 di Cafaggio potranno esercitare il loro diritto al voto presso l’edificio scolastico ex Liceo Linguistico in Via della Repubblica a Cafaggio,

gli elettori iscritti nelle sezioni 4,5,6,7,8,9,10,11,12 e 13 di Venturina potranno partecipare al voto recandosi presso la Saletta riunioni della Delegazione comunale in Via della Fiera, 1 a Venturina.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.2.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 22 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it