VENTURINA: I PRIMI PASSI DEL CENTRO COMMERCIALE NATURALE

La Regione Toscana e il Comune di Campiglia hanno messo a disposizione tredicimila euro per la creazione del centro commerciale naturale di Venturina. E’ questa la risposta dei piccoli negozi alle strategie dei supermercati che punta sull’integrazione tra gli operatori. Così, in pratica, andare a fare shopping per le vie del centro sarà un po’ come entrare in un grande centro commerciale.

Il nome del progetto pensato dalla Cat-confesercenti a cui collaborano anche Cna e Confagricoltori è «Venturina: un commercio di qualità», finanziato dalla Regione con 8mila euro, e che ha già mosso i primi passi con la formazione dei negozianti che poi, sul campo, avranno il compito di fare da motore ai colleghi. Al contributo regionale il comune di Campiglia ha contribuito con altri 5 mila euro.

La segnaletica, la promozione e un calendario di eventi sono le attività che vedranno impegnati i negozianti, che per dare le gambe al progetto daranno vita a un Comitato di indirizzo e di controllo, in cui sono rappresentate tutte le associazioni di categoria. La mappa delle zone coinvolte: via Indipendenza, via Dante Alighieri fino all’altezza di via Leonardo da Vinci, l’incrocio delle Quattro Strade, via della Pace, via Fiume, via dell’Unità, via Cerrini, via della Costituzione e via Trento.

A ricordare le tappe del progetto Adeanna Grilli, di Confesercenti del Tirreno: «La raccolta delle adesioni tra gli operatori, che non dovranno sostenere alcun costo, partirà da lunedì. Poi, con un questionario saranno monitorati lo stato di salute dei negozi e la domanda potenziale. Inoltre, una ricognizione delle attività di servizio presenti nell’area».
Un’iniziativa questa che quindi scommette sulla qualità e l’intersettorialità, aprendo ad artigiani e agricoltori, ma che guarda anche al turismo e alla promozione via internet.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.1.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 23 giorni, 9 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it