BEST SELLERS DELLA SETTIMANA IN VAL DI CORNIA

Riparte anche nel 2005 il consueto appuntamento con i libri più venduti in Val di Cornia, servizio offerto come sempre a cura della LIBRERIA LA BANCARELLA di Piombino.

1) Brown D. -Angeli e demoni (Mondadori)
2)Brown D. – Il codice da Vinci (Mondadori)
3)Lupi Micheletti F.- Piombino tra storia e leggenda (Il Foglio)
4)Vespa B. -Storia d’Italia da Mussolini a Berlusconi (Mondadori)
5) Faletti G. – Niente di vero tranne gli occhi (Baldini)
6) Clerici A.- Oggi cucino io (Rai Eri)
7) Camilleri A.- La pazienza del ragno (Sellerio)
8)Gomez & Travaglio .- Regime (Rizzoli)
9)Maraini D.- Colomba (Rizzoli)
10) Terzani T. – Un altro giro di giostra (Longanesi)

La prima classifica del 2005 vede in testa Brown con ben due libri il Codice da vinci e Angeli e Demoni , una storia sulla setta degli illuminati a cui la chiesa dava la caccia spietatamente marchiandoli a fuoco prima di essere uccisi ed esposti al pubblico ludibrio e oggi implicati in un attentato in vaticano dove…..

Segue in terza il nuovo libro di Lupi e Micheletti sulle leggende di Piombino e sui suoi personaggi caratteristici ,un libro da non perdere e che contribuisce a ricostruire quella memoria storica che si sta perdendo ma che è indispensabile per uno sviluppo armonico e culturale della città. In quarta Vespa con il suo “bignami” della storia d’Italia seguito da Faletti e dal nuovo libro delle Clerici sulle ricette “Fai da te”. Seguono Camilleri Travaglio la Maraini e Terzani.

Il pensiero della settimana de “La Bancarella”:
Leggi Tutto…

Piccoli editori unitevi!

La cultura libera sta soccombendo sotto l’attacco feroce della grande editoria il cui scopo livellare la cultura italiana e rendere i lettori solo consumatori dei loro prodotti culturali mirati all’effimero e al divertimento “panem et circenses” . Le librerie stanno soccombendo al loro posto supermercati e ed edicole . I grandi editori , meglio dire i grandi gruppi finanziari ,( perché gli editori grandi non esistono più sono tutti morti o hanno chiuso) stanno raggiungendo lo scopo di far trovare solo i loro “pochi ” titoli e dare l’idea che al cultura è tutta lì. Piccoli editori svegliatevi ! Basta con le invidie e con l’individualismo ! E’ l’ora di costruire una grande “coalizione sul web” che possa di nuovo dare voce e visibilità a tutti e far scoprire ai lettori ” l’universo” del libro e soprattutto di qualità , creare così nuovi lettori coscienti e “rivoluzionari” che non accettano più passivamente cosa dice mamma Rai o la matrigna Mediaset e si preparano ad una nuova rivoluzione come quella del 1789 e dare origine ad un mondo libero e cosciente.

Iniziate a costruire un grande portale dove si possa trovare tutti i titoli di tutti e una collaborazione stretta con le librerie che non accettano la dittatura culturale attuale.
I costi di tale operazione sono minimi basta 10 euro a testa (gli editori sono circa 3700) per tutto l’anno per costruire un portale di tale natura ma soprattutto basta la voglia di riacquistare al libertà.

Henry

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.1.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 16 giorni, 9 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it