NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA

La festa per gli anziani a San Vincenzo per aiutare Goma, la delibera a Piombino per l’istituzione di un consigliere extracomunitario e l’inizio delle «adozioni» delle Pigotte sono i tre articoli brevi di oggi.

SAN VINCENZO: INSIEME AGLI ANZIANI PER AIUTARE GOMA

Mercoledì 15 dicembre appuntamento in Sala Consiliare alle ore 16 nuovo appuntamento con la rassegna culturale del Comune di San Vincenzo: Osmosi “un euro un banco”, che ha come obiettivo la raccolta dei fondi per la scuola di Goma nella Repubblica del Congo.

Il prossimo appuntamento ha titolo «Un Pomeriggio insieme agli anziani», e il programma inizierà con la proiezione del video realizzato a Goma nella scuola delle donne che hanno seguito il corso di alfabetizzazione finanziato dal Comune di san Vincenzo nell’anno 2003. In occasione del Natale, i ragazzi e le insegnanti hanno preferito uscire dall’ambiente scolastico e festeggiare la ricorrenza con i nonni del paese.

I ragazzi rallegreranno la festa degli anziani con la loro presenza, con uno spettacolo di musiche Rap e tradizionali e con dolcetti da loro preparati. Si esibiranno anche i Cantori Popolari, coro della Premiata Filarmonica Giuseppe Verdi di San Vincenzo.
Un rinfresco per tutti i partecipanti concluderà il pomeriggio che si annuncia divertente. Sarà attivo un servizio gratuito di Bus Navetta.

L’iniziativa è realizzata dal Comune di San Vincenzo assessorato Servizi Sociali e la collaborazione della Croce Rossa Italiana, Confraternita della Misericordia, Austere Volontariato,Associazione Toscana paraplegici, SPI – CGIL, AVIS, ANMIL, Comitato Genitori Gulliver, Casa del Padre Celeste, Comitato Gemellaggi.

_____________________________________

PIOMBINO DELIBERA L’ISTITUZIONE DEL CONSIGLIERE EXTRACOMUNITARIO

L’amministrazione comunale di Piombino ha deciso di varare una nuova figura istituzionale, quella del consigliere straniero aggiunto.

La Giunta ha infatti deliberato, con un atto di indirizzo, l’avvio di un’ appropriata fase di studio e di approfondimento che porti all’elezione di un rappresentante in consiglio dei circa 1.000 cittadini stranieri residenti nel comune. Dopo essere stato eletto, il cittadino non comunitario potrà partecipare ai lavori del Consiglio comunale e potrà svolgere interrogazioni e interpellanze, senza però esercitare diritto di voto, che non è attualmente previsto dalla legge.

In questa prima fase l’amministrazione comunale, con un processo che coinvolga gli organismi pubblici che operano nel campo dell’immigrazione e le agenzie e le associazioni che svolgono interventi in questo settore, avvierà un percorso di studio e di approfondimento sulle modalità d’attuazione di questa nuova figura. Subito dopo il comune procederà a modificare la normativa locale.

_____________________________________


UNA PIGOTTA PER NATALE: INIZIATE LE «ADOZIONI» PER LA BAMBOLA UNICEF

Si è aperta il 13 dicembre e continuerà fino al 18 dicembre in piazza Verdi (orario dalle 10/12 e dalle 17/19 l’offerta al pubblico delle 226 Pigotte, confezionate per l’Unicef dalla comunità piombinese.

Al progetto, proposto dal Comitato provinciale Unicef e coordinato dall’Urp del Comune, hanno partecipato anche quest’anno associazioni, scuole e molti privati. Le richieste presentate stamani allo stand, gestito in piazza Verdi dalla Banca del Tempo e allestito nella tenda fornita dalla Prefettura di Livorno, dimostrano l’interesse che tradizionalmente suscita questa consolidata iniziativa di solidarietà: in poco più di due ore, sono state “adottate” circa 40 bambole. Le offerte partono da 20 euro, che è la somma occorrente per la vaccinazione completa di un bambino nei paesi del sud del mondo.

Anche per questa edizione, che si chiuderà ufficialmente a gennaio con la consegna dei diplomi Unicef agli organizzatori, si registra la preziosa collaborazione del Comando dei Vigili del Fuoco di Piombino, che sarà presente presso lo stand nell’orario di apertura.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.12.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 1 ora, 40 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it