NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA

La prima assemblea della nuova giunta suveretana, l’inizio dei lavori al castello di Piombino e l’incontro sulla crisi idrica al circondario: sono questi gli argomenti delle brevi di oggi dalla Val di Cornia.

SUVERETO: PRIMA ASSEMBLEA PUBBLICA DELLA GIUNTA

Prima assemblea pubblica, lunedì 8 novembre alle ore 21,15, della giunta comunale scaturita dalle ultime elezioni amministrative di Suvereto.Nel museo di arte sacra il sindaco ha convocato i cittadini per illustrare il lavoro svolto dopo i primi cinque mesi di governo della cosa pubblica locale.

Siamo nel periodo durante il quale si affronta e si predispone il bilancio previsionale per il 2005, mentre sono all’orizzonte anche alcune importanti realizzazioni, a cominciare dall’ormai famosa palestra e del primo stralcio di interventi per la Rocca aldobrandesca, oltre ad altre iniziative e il punto sulla tassazione locale.

Si tratta di due investimenti importanti affrontati solo minimamente con le finanze locali, assolutamente insufficienti al caso, bensì attraverso leggi e stanziamenti cui la passata amministrazione riuscì ad agganciarsi, sul finire della legislatura. La palestra sanerà una grossa carenza di Suvereto, speriamo con una soluzione funzionale e che guardi al futuro, così come per la Rocca si affronteranno i problemi più urgenti per evitarne l’irrimediabile deterioramento, oltre ad intravedere una sua qualche utilizzazione per un prossimo futuro.

_____________________________________

PIOMBINO: PARTONO I LAVORI AL «PARCO DEL CASTELLO»

I lavori di restauro attuali consisteranno soprattutto nella manutenzione dei bastioni e delle mura, con nuove stuccature e l’eliminazione di corpi estranei attualmente in essere sulle strutture storiche del Castello.

La vera bellezza del monumento sta tutta nelle sue origini ed in un cassero restaurato ed aperto al pubblico che da più di tre anni fa bella mostra di sé.

Il restauro dei bastioni metterà in luce tutta l’area del Castello, valorizzandola come merita: per oltre un anno però tutto intorno alle mura ci saranno le impalcature ed i residenti dovranno fare qualche sacrificio: è infatti stato istituito il divieto di transito in via delle Mura, nel sottopassaggio di collegamento col viale del Popolo e il divieto di fermata in via del Castello, via delle mura e zone limitrofe.

_____________________________________


CIRCONDARIO: TAVOLO SULLA CRISI IDRICA

Torna a riunirsi lunedì prossimo il “tavolo di concertazione per la crisi idrica” convocata dal presidente del Circondario Silvia Velo.

Al tavolo saranno seduti i sindaci dei Comuni, l’Asa, il Comitato case lesionate, il Consorzio di Bonifica, le associazioni di categoria degli agricoltori, il Bacino Toscana Costa Livorno, l’Ato 5 “Toscana Costa”, l’Arpat di Piombino, Impresafutura, l’Assoindustriali, l’Associazione per le piccole imprese, le associazioni di categoria.

Saranno rappresentati tutti coloro che operano in un territorio interessato dall’abbassamento continuo della falda sotterranea, dove i consumi idrici hanno grandi numeri: secondo uno studio realizzato dalla Regione Toscana nel 2002 i consumi idropotabili si sono attestati su 12,4 milioni di metricubi annui; di poco inferiori, pari ai 9,9 milioni i metri cubi d’acqua consumati invece dal settore industriale. Durante la riunione di lunedì sarà fatta una ricognizione dello stato dei progetti messi in atto per salvaguardare la falda idrica e si discuterà dei progetti da mettere ancora in pratica.

Tra le novità c’è da registrare il fatto che la Provincia di Livorno, nel luglio scorso, ha deliberato il finanziamento per la realizzazione dell’invaso della Gera per l’irrigazione nel Comune di Suvereto, grazie al quale non si attingerà più dalla falda. Attualmente è in fase di istruttoria il progetto Cornia, intervento prioritario da finanziare grazie ai fondi del Docup 2003/2006.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.11.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 16 giorni, 10 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it