NASCE «LE DUE TORRI» PER GIOCARE IN COMPAGNIA

E’ partita in questi giorni una nuova associazione giovanile dedicata a tutti coloro che amano il mondo dei giochi. E’ infatti stata fondata l’Associazione senza scopo di lucro “Le Due Torri”, che ha la sua sede in via Torino 1/d a Piombino (LI).

L’idea di questa nuova associazione giovanile è di creare a Piombino un centro di aggregazione per ragazzi, dove imparare lo sport degli Scacchi, giocare ai più conosciuti giochi di ruolo ( Dungeon’s and Dragons, Il Signore degli Anelli, Martelli da Guerra, ecc.) o sperimentarne di nuovi e meno conosciuti come Magna Veritas, Ammo, ecc..

La nuova associazione è un luogo dove entrare in contatto con il mondo dei giochi di strategia (Warhammer, Warhammer 40.000), ma anche semplicemente intrattenersi con la lettura di libri, la biblioteca dell’associazione, pur in fase di ampliamento, accoglie già molti testi, tra i quali in particolare un’ampia sezione di libri fantasy o ispirati a leggende antiche o appartenenti al mondo medievale, e nasce dall’esigenza di dare una risposta al bisogno dei ragazzi di poter fruire al meglio del proprio tempo libero, dedicandosi a quelle forme ludiche che sono considerate maggiormente utili al giovane per sviluppare a pieno le proprie capacità logiche ed espressive.

Le attività associative si articolano in diversi settori specifici (Scacchi, Giochi di Strategia, Giochi di Ruolo, ecc.) ai quali fanno capo i singoli interventi, sviluppati in collaborazione con le Istituzioni, gli istituti scolastici, altre associazioni, condotti sempre nel rispetto delle specificità individuali, e senza alcun intento politico o lucrativo.

Per qualsiasi ulteriore informazione sulle attività svolte dall’Associazione rivolgersi direttamente in sede da lunedì a sabato dopo le ore 17.30.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.10.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 16 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it