SUVERETO: PALESTRA E ROCCA, AL VIA I LAVORI

Al via due importanti opere per il comune di Suvereto: la nuova palestra tanto attesa dagli abitanti del Borgo, e il restauro della rocca Aldobrandesca che finalmente potra essere visitata dall’interno.

Il consiglio comunale di Suvereto ha approvato all’unanimità le variazioni al bilancio di previsione ed il piano economico finanziario per l’approvazione del progetto esecutivo della nuova palestra e per i primi lavori di consolidamento alla Rocca Aldobrandesca. L’impegno per la realizzazione della palestra polivalente sarà di 892.000 euro, di cui quello regionale è di 497.000 euro.

Anche per la Rocca Aldobrandesca presto si partirà con le opere di consolidamento e salvaguardia interna ed esterna che, anche se non completeranno la mole di lavori necessari, almeno ne renderanno usufruibile alcuni spazi. Il percorso attualmente si limita a far vedere da vicino il vecchio maniero, non consentendovi l’accesso per motivi di sicurezza. Dopo i lavori del prossimo stralcio si potrà entrare sotto la Rocca e si realizzerà uno spazio destinato a manifestazioni all’aperto e i servizi igienici. Il consiglio ha votato all’unanimità la variazione di bilancio preventivo, in considerazione che il contributo regionale previsto di 450.000 euro è stato ridotto a 310.000, al quale il Comune unisce 60.000 euro di avanzo di amministrazione, accendendo un mutuo di 140.000 euro con la cassa depositi e prestiti.

Vediamo come sarà fatta la nuova palestra: questa avrà campi di pallacanestro e pallavolo e potrà ospitare altre discipline, e spettacoli ed incontri vari. Sarà ubicata nell’uliveta a una ventina di metri dalla scuola materna e vi si accederà solo a piedi dai piazzali delle scuole e in futuro, forse, anche dalla nuova zona di Fontenova. Avrà forma rettangolare, con il lato più corto prospiciente la materna, mentre per il parcheggio si dovrà usare quello adiacente al terminal Atm. La costruzione sarà interamente realizzata in prefabbricato per ridurre i costi e abbreviare i tempi, pur con pareti in cemento armato e accorgimenti estetici e di copertura tali da non stonare con l’ambiente circostante.

Per la Rocca Aldobrandesca con i prossimi lavori si scongiureranno soprattutto ulteriori crolli che sembravano mettere a repentaglio questa millenaria costruzione, ma si potrà anche transitare intorno all’antico posto di guardia. Ci saranno nuovi spazi per manifestazioni culturali, ma già si pensa alla successiva sistemazione interna che potrà consentire tutta una serie di ulteriori realizzazioni, a seconda di come verrà fatto il restauro, cioè se si andrà al ripristino originale della Rocca o se verranno mantenute le successive modifiche interne.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.9.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 16 ore, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it