PIOMBINO: 37° CONGRESSO NAZIONALE ASTROFILI

Inizia giovedì 23 settembre il 37° congresso nazionale Astrofili che si terrà a Piombino fino al prossimo 26 settembre. L’organizzazione dell’appuntamento, che vedrà la partecipazione di personaggi noti e di numerosi esperti nel campo dell’astronomia, è a cura dell’Associazione astrofili di Piombino e del Coordinamento associazioni astrofile toscane.

Aprirà il congresso giovedì 23 settembre alle ore 21 presso la sala del Comitato festeggiamenti in via Piave l’astronauta ed euro parlamentare Umberto Guidoni, che racconterà le sue esperienze a bordo dello Space Shuttle e della Stazione spaziale internazionale La mostra in via Mozza resterà aperta tutti i giorni fino a mercoledì prossimo dalle 21 alle 23.

Venerdì 24 la conferenza di Guidoni in via Piave, darà il via a quattro giorni di intensi lavori che vedranno la partecipazione di molti ospiti, come il meteorologo dell’emittente televisiva La7 Paolo Sottocorona (si occuperà delle cause e possibili evoluzioni delle variazioni climatiche sulla Terra) e il regista Diego Ronsisvalle che parlerà al pubblico del suo film “Gli Astronomi”, presentato con successo al Festival di Taormina 2002. E’ inoltre in programma una conferenza del professor Giuliano Romano, al quale nell’occasione sarà consegnato il premio “Lacchini” per il suo impegno nella divulgazione delle scienze astronomiche.

L’agenda dei lavori congressuali prevede innumerevoli sessioni sui più vari rami degli studi dedicati alla volta celeste. Saranno illustrati i risultati delle campagne osservative dei principali eventi astronomici dell’ultimo anno, tra i quali in particolare il transito di Venere davanti al Sole dello scorso 8 giugno. Saranno presentate relazioni che spaziano dal sistema solare fino all’astronomia galattica ed extragalattica, in settori osservativi che fino a non molti anni fa sembrano esclusi dalla portata dei non professionisti.

In attesa dell’inizio del congresso, mercoledì 15 settembre è stata inaugurata presso la sede di “Cose di ieri” in via Mozza, la mostra fotografica “L’occhio del Falcone”, storia dell’osservatorio astronomico piombinese.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.9.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 12 giorni, 14 ore, 39 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it