IL FOB PRESENTA «NUVOLE» DI ARISTOFANE AL PRO PATRIA

Sabato 28 agosto presso l’Ex Asilo Pro Patria di Piombino, il Gruppo teatrale FOB presenta un opera del teatro classico: «Nuvole» di Aristofane. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito.

Dopo l’esordio nel segno della comicità salace e irriverente di Dario Fo con «Buffo, questo mistero» e l’impegno su un testo contemporaneo “sperimentale” con «I Boschi di Roncisvalle», il gruppo teatrale FOB si rivolge verso il teatro antico e mette in scena un classico della commedia greca, le «Nuvole» lo spettacolo che lo stesso autore, Aristofane, definì “la sua opera più bella”.

Per chi non lo conoscesse, il “gruppo teatrale giovanile FOB” è una associazione culturale che dalla sua fondazione nel 2000 si occupa di promuovere l’impegno culturale nei ragazzi. In altre parole i suoi soci (tutti giovani) tentano di organizzare, con i loro soli mezzi, iniziative e attività che possano smentire il luogo comune che vede i ragazzi come consumatori passivi che non sanno quello che vogliono. Non solo attraverso il teatro ma anche attraverso la danza (dal 2002 ad ora sono stati messi in scena due saggi: La notte delle Folli e Voci nel buio), la musica (con il concerto di gruppi musicali locali Analcoholic music festival) e la scrittura.

Nuvole è uno spettacolo difficilmente etichettabile: ufficialmente è una commedia, ma lo svolgimento si conclude con note degne della più sanguinaria delle tragedie. Strepsiade, un vecchio tormentato dai debiti contratti dal figlio, maniaco dei cavalli, decide di rivolgersi a Socrate e ai suoi allievi del “pensatoio” affinché gli insegnino ad utilizzare l’arte oratoria per vincere con l’inganno le cause contro i creditori. Socrate e i suoi adorano le nuvole, misteriose divinità dal volto femminile, che hanno sostituito, secondo loro, i vecchi dei. Sfortunatamente per lui, però, Strepsiade si dimostra troppo vecchio per imparare ed è costretto ad affidare a Socrate proprio il figlio. Ma alla fine anche a lui toccherà diventare vittima degli inganni insegnati dal celebre filosofo, e scontare la sua avarizia e l’oltraggio che ha fatto agli dei.

Adattamento e Regia: Nicola Bianchi.

Interpreti: Dario Bressan, Gabriele Consonni, Rosa Marulo, Federico Orsini, Selene Sottile, Paola Papeschi, Letizia Bruni, Claudia Barsalini, Francesca Palla, Francesca Tozzi, Irene di Natale, Elisa Carrari, Chiara Migliorini, Enrico Cecchini, Riccardo Taddei, Francesca Martini, Davide Iacono.
E Con: Giulia Perini, Alessandro Cecchini, Valerio Parra.

Scene e costumi: Rosa Marulo, Paola Papeschi; coreografie: Chiara Migliorini, musiche originali: Emiliano Cappello; staff tecnico e assistenti di palco: Sergio Serena, Giuseppe Marulo, Giorgio Cascinelli, Valerio Parra, Lorenzo Piccini, Alessandro Specos; Service luci e fonica: Il Teatro dell’Aglio, Parrocchia “S. Antimo Martire”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.8.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 23 giorni, 9 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it