SARA PUTTINI VINCE LA TAPPA SARDA DEL TIM TOUR 2004

La cantante piombinese Sara Puttini è riuscita a vincere la tappa di Cagliari del Tim Tour 2004, le permette di aquesto le permetterà di accedere alla finale del 10 settembre a Milano.

Il brano che ha permesso a Sara Puttini di vincere la selezione in Sardegna è stato “Deserto di sale”, lo stesso con cui aveva trionfato solo poche settimane fa sul palco di piazza Bovio nel secondo festival della canzone, scritto proprio da Gianni Nepi e Andrea Nannelli.

Sara ha avuto la meglio su tutti e dodici i suoi rivali, strappando così un biglietto per Milano, dove saranno molti i discografici alla ricerca di nuovi talenti.

Intanto Deserto di sale sarà registrato dalla Start studio di Roma e portato sia nella finalissima del Tim tour, che alla trasmissione televisiva di Raidue “Incanto Live”, un nuovo reality show che seguirà un gruppo di giovani artisti nelle loro tappe di avvicinamento al mondo della musica, di cui farà parte anche Sara.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.8.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 20 giorni, 21 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it