IN ARRIVO I PRIMI DUE APPUNTAMENTI DI SPETTACOLAZIONE

Si alza venerdì 23 luglio al Teatro dei Concordi di Campiglia Marittima – ore 21.30 – il sipario su “SpettacolAzione 2004” il cartellone estivo coordinato dei comuni della Val di Cornia che si realizza con il supporto del Circondario dietro la direzione tecnica e artistica del Teatro dell’Aglio, la collaborazione della parchi Val di Cornia e il contributo della Regione Toscana con i progetti “Porto Franco” e “Incroci”.
Il programma continuerà sabato 24 luglio a San Vincenzo dove, nella zona pedonale, si potranno incontrare i coinvolgenti artisti del “Teatrino di San Ranieri” di Pisa.

Dunque, venerdì 23 sarà proprio il Teatro dell’Aglio a cominciare, presentando, o se si vuole, ri-presentando, CONOSCI TE STESSO, composizione drammatica tratta da “Edipo Re” e “Edipo a Colono” di Sofocle per l’adattamento e la regia di Mario Bernardini che ha debuttato nella stagione teatrale 2003/2004 del Concordi di Campiglia come evento per il 25° anniversario dell’associazione teatrale piombinese ormai di casa a Campiglia.
In questo allestimento saranno in scena Francesco Caselli, Sergio Cini, Anna Contini, Stefano Maganzi, Francesca Palla, Gianna Pasquali, mentre Mario Manetti contribuirà con le percussioni.
Lo spettacolo riunisce e rielabora le due tragedie di Sofocle, “Edipo Re” e “Edipo a Colono”, collegate nel mito dallo svolgersi di un’unica vicenda: le sventure della stirpe dei Labdacidi.

Il secondo appuntamento è quello di sabato 24 luglio, nella Zona pedonale di San Vincenzo, alle ore 21.30. I Sacchi di Sabbia & SantAndrea Teatro presentano IL TEATRINO DI SAN RANIERI, di Giovanni Guerrieri, con scene di Giulia Gallo e Antonio Calandrino e gli interpreti Marco Azzurrini, Antonio Calandrino, Gabriele Carli, Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Enzo Iliano.

San Ranieri è il Santo patrono di Pisa, un “santo di que’boni”, come recita una poesia del Fucini: un anti-Francesco. Secondo una leggenda apocrifa migliaia di crociati toscani, alla sua guida, tentarono di attraversare il mare, atroce ponte di guerra per la terra santa. Truffaldini, ladroni, gran bordellatori, pacifisti: tutti seguirono il Santo guerriero. Come i bambini della crociata di Schwob, trascinati dal vento di fede, speravano che il mare, per “miracolamento”, si spalancasse dinanzi a loro. Ma non vi fu abbastanza fede per tale impresa… e qui la leggenda lascia il posto alla Storia, dispensatrice di saggi insegnamenti: laddove la fede difetta occorrono solidi navigli da guerra.

Per informazioni è possibile rivolgersi al botteghino Teatro Concordi a Campiglia M.ma, il giorno precedente lo spettacolo dalle 17.00 alle 19.00, nei giorni di spettacolo dalle 10.00 alle 12.00 e la biglietteria nei luoghi di spettacolo è aperta da un’ora prima dell’inizio della rappresentazione.
Telefono 0565.837028

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 22.7.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 23 giorni, 9 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it