RIUNIONE SUL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A PIOMBINO

Si è svolta martedì 20 luglio una riunione sul tema della funzionalità dei trasporti pubblici convocata dall’assessore ai trasporti Carlo Barsi per fare il punto sul sistema dei trasporti locale, basato sulla necessità di raccordo e coordinamento degli orari ferroviari con quelli degli autobus dell’Atm, che svolgono il servizio di navetta dalla stazione di Campiglia Marittima a Piombino e viceversa, ed i traghetti per l’isola d’Elba.

Alla riunione hanno partecipato i rappresentanti di tutti i soggetti coinvolti: il presidente dell’Autorità portuale Tullio Tabani, dell’ATM Giovanni Grassi, i Comandanti delle compagnie di navigazione Toremar e Moby Lines, l’ing. Fiorenzo Martini, direttore di Trenitalia insieme ad altri due rappresentanti della società ferroviaria, l’arch. Arnaldo Marini della Regione Toscana.

«Abbiamo concordato un percorso da seguire – spiega l’assessore Barsi – che prevede una serie di incontri su questo tema. Il 14 settembre prossimo ci rivedremo con gli interlocutori che si sono riuniti oggi per delineare delle proposte concrete, partendo proprio dalla verifica degli orari ferroviari e dalle possibilità di incremento del numero di intercity che fermano a Campiglia Marittima. Un altro aspetto da affrontare sarà poi il coordinamento efficace tra la rete ferroviaria, il servizio di navetta dell’ATM e le navi per l’Elba».
Ma rafforzare la rete di trasporti pubblici significa anche prestare maggiore attenzione all’aspetto della comunicazione nei confronti dei viaggiatori prestando maggiore attenzione a questi aspetti per migliorare la qualità del servizio.

In preparazione della riunione del 14 settembre, l’assessore ha annunciato anche un incontro preliminare di carattere istituzionale per i primi di settembre, a cui saranno invitati Circondario, Provincia, Regione, Comunità Montana dell’Elba, per definire a chi spetteranno le funzioni di coordinamento del percorso avviato.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.7.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 22 giorni, 9 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it