DUEMILA GIOVANI ALLA STERPAIA PER «ZION VILLAGE»


Si è svolta il 20 luglio la conferenza stampa di presentazione per Zion Village 2004, il campeggio estivo giunto all’undicesima edizione, promosso da Unione degli studenti, Unione degli universitari e Mutua studentesca, che quest’anno si svolgerà a Piombino, nel parco naturalistico della Sterpaia, da domani 21 luglio fino al 7 agosto.

Alla riunione sono intervenuti in rappresentanza degli organizzatori il presidente della mutua studentesca Natale Di Cola, il presidente della Parchi Val di Cornia s.p.a. Massimo Zucconi, il Sindaco di Piombino Gianni Anselmi e l’assessore alle Politiche giovanili Massimo Giuliani.

Ed è stato proprio l’assessore Giuliani ad aprire l’incontro con i giornalisti definendo l’iniziativa “una delle prime occasioni per l’amministrazione neo eletta di dimostrare concretamente la grande attenzione nei confronti dei giovani”.

Particolare interesse, da parte dell’ente pubblico, la formula organizzativa proposta da Zion, che unisce in un’unica sede le attività ricreative tipiche della vacanza ed un uso costruttivo del tempo libero: molti sono infatti i momenti di dibattito ed approfondimento in programma, con la partecipazione di noti esponenti del mondo politico, culturale e giornalistico, aperti anche alla comunità locale (il calendario e ogni altra informazione sono sul sito internet http://www.zionvillage.it).
Leggi Tutto…

Caratteristica dell’evento è, infatti, l’obiettivo di reciproco arricchimento: “Da qualche anno – ha chiarito Di Cola a nome dei promotori– abbiamo cercato di proiettare il campeggio verso la collettività ospitante. Da qui la ricerca di un luogo adatto, dove coinvolgere i giovani nelle varie attività ludiche e sportive, ma anche nel confronto e nella discussione delle tematiche che sono all’attenzione delle organizzazioni studentesche: libertà di stampa, mafia, pace, lavoro, solidarietà internazionale. Per le istituzioni quest’apertura è fondamentale, se si vuole pensare ad un reale progresso collettivo. Dopo aver girato per tanti luoghi, crediamo di aver finalmente trovato il posto giusto per mettere radici”. E per favorire i contatti tra Zion e la città è stato predisposto un collegamento pubblico con bus, attivo per tutta la durata della manifestazione, e previste particolari opportunità per le visite nei parchi e nei musei della Val di Cornia.

“Già il nome, che i giovani organizzatori hanno voluto per questa edizione del campeggio estivo – ha dichiarato il Sindaco Anselmi – esprime chiaramente l’idea di fuga dall’omologazione e di ricerca critica e libera: è quindi con grande soddisfazione che ospitiamo il villaggio in una delle nostre zone più qualificanti, dove i ragazzi si incontreranno e discuteranno su alcuni dei temi più attuali della società italiana. L’iniziativa è quindi assolutamente coerente con un’idea tutta toscana di progresso culturale e di sviluppo fortemente integrati con il territorio, con il valore aggiunto di essere ideata e gestita direttamente da giovani studenti”.

Adesione piena e convinta, dunque, da parte delle istituzioni locali alle finalità della manifestazione, promossa dalle associazioni universitarie con il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Livorno, che ha richiesto una mobilitazione generale e vede la fattiva collaborazione delle principali aziende di pubblici servizi Asiu, Atm e Asa.

Un’adesione che invece non trova d’accordo i capigruppo consiliari della lista civica Per la tua città Graziella Guglielmi e di Alleanza nazionale Giampiero Amerini, intervenuti nella conferenza stampa ad esprimere la loro forte contrarietà per la scelta del luogo, a loro avviso incompatibile con le caratteristiche della manifestazione, per gli le strutture realizzate all’uopo e per i costi (circa 140 mila euro) sostenuti dal Comune. Dubbi inoltre sono stati avanzati in merito all’adeguatezza delle infrastrutture igieniche, all’approvvigionamento idrico ed alla gestione complessiva del campeggio.

Alle preoccupazioni dei consiglieri ha risposto Zucconi, chiarendo che Zion “è un evento temporaneo compatibile con le finalità previste dal Piano del Parco, che prevede già dal 1999 funzioni di tutela ma anche di pubblica fruizione”. Il campeggio occuperà infatti un’area di circa tre ettari, in una zona di minor pregio che, tra l’altro, per l’occasione è stata ulteriormente bonificata e risanata. Preoccupazioni infondate anche per le infrastrutture, che “non sono quelle del vecchio insediamento di Riva verde, ma le nuove realizzate nel 2002 e 2003 a servizio della balneazione e della frequentazione della costa. Certo si tratta di un’iniziativa a carattere sperimentale, che sarà seguita e controllata, ma non si esclude la possibilità di un allestimento permanente: ciò permetterebbe di qualificare la Sterpaia come sede regionale per manifestazioni di rilievo e di soddisfare un’esigenza sentita dai giovani della zona e non solo. Tutto sommato, più che di costi si può parlare di un investimento”. Così il presidente della Parchi, mentre il Sindaco ha commentato con rammarico “una visione conservatrice, chiusa ed autoreferenziale dei processi culturali e dello sviluppo locale”.

La discussione è stata comunque rimandata alla più consona sede del Consiglio comunale che, nella prossima seduta del 23 luglio, ha all’ordine del giorno proprio un’interrogazione su Zion 2004, presentata dalla capogruppo Guglielmi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.7.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 16 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it