UN SUCCESSO IL PRIMO SABATO DI «BALLO SICURO»

Sono una trentina i ragazzi che sabato 3 luglio hanno utilizzato il bus navetta, messo a disposizione dall’Atm per il collegamento con la discoteca La Casa Rossa. Il servizio, com’è ormai noto, è stato attivato per il secondo anno consecutivo dal Comune di Piombino, in collaborazione con l’azienda di trasporti ed il gestore della struttura da ballo.

L’iniziativa, denominata Operazione Ballo Sicuro, ha obiettivi di utilità sociale: mettere a disposizione dei giovani (e dei loro genitori) un servizio di trasporto comodo e sicuro, offrire un’alternativa valida all’uso del mezzo privato per la mobilità sul territorio, ridurre il rischio di infrazioni ed incidenti stradali.

Gli utenti, di età per lo più compresa tra 14 e 18 anni, hanno apprezzato le novità di quest’anno, in particolare l’aggiunta di una seconda corsa per il rientro (la prima alle 3, l’altra alle 4 è stata la più frequentata); alcuni hanno inoltre colto la possibilità di utilizzare il bus solo per il ritorno (costo della corsa 1,5 euro). Prevista, grazie alla disponibilità di Atm, anche una corsa in più all’andata (intorno alle ore 24), in caso di consistente richiesta: un’eventualità tutt’altro che remota, considerando che la prima sera ha interessato già trenta ragazzi (26 all’andata e complessivamente 30 al ritorno), nonostante la concomitante festa del rugby ed i festeggiamenti della rievocazione storica.

Per informazioni: Atm (Stefania, Walter) tel.0565.260184, Casa Rossa (Simone) cell.333.9077550, Urp (Giuseppe, Marcella) tel.0565.63274: qui si ricevono anche suggerimenti e richieste per migliorare il servizio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.7.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 17 giorni, 18 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it