PRIMO INCONTRO DEL CHIOSTRO CON DACIA MARAINI

Martedì 6 luglio primo appuntamento con “Gli incontri del Chiostro”. Si inizia con l’attrice Dacia Maraini, che, oltre ad una conversazione con Maria Antonietta Schiavina e Fabio Canessa, presenterà una performance teatrale da lei scritta e diretta, intitolata “Strada”.
L’appuntamento è quindi per martedì 6 luglio alle 21,30 presso il chiostro di San Francesco a Suvereto.

“Strada” – ci spiega Dacia Maraini – racconta la storia di un incontro casuale e significativo nello stesso tempo. Un uomo, andando verso Genova, fa salire sulla sua macchina una autostoppista. Ma chi è questa donna che cambia continuamente personalità? E chi è l’uomo che, stando al gioco, si immerge in un fiume di invenzioni e bugie? è vero che fa il professore di università, che ha una moglie e sette figli? E lei, ha veramente un marito che abita in Brasile?

La verità – continua – non sarà facilmente riconoscibile, poiché i due continueranno a mascherarsi, a nascondersi, a sdoppiarsi e triplicarsi, nel panico e nell’entusiasmo dell’anonimato.

La macchina si fermerà tre volte e tre volte i passeggeri incontreranno degli strani e imprevisti personaggi: un barista con l’ossessione della boxe, un cameriere ballerino, un benzinaio appassionato di astronomia, che preferisce parlare delle stelle piuttosto che servire benzina.

Si può parlare di un testo sul mistero dell’identità? Mimando Pirandello, il breve spettacolo introduce la domanda su cosa nascondiamo quando raccontiamo la verità e cosa riveliamo quando mentiamo spudoratamente. Un testo giocoso, dal fondo amaro, che vuole documentare momenti da tutti sperimentati: una automobile, la solitudine di un viaggio, un incontro inatteso, l’ebbrezza di raccontare ciò che non siamo, il ritrovamento e la perdita.

INFO – COMUNE DI SUVERETO: 0565 829923

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.7.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 1 ora, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it