AMERINI: PORTO, AMBIENTE, VIABILITA’ E SALUTE A PIOMBINO

Proseguiamo le interviste ai candidati alla carica sindaco per la città di Piombino con il Signor Giampiero Amerini per la lista Alleanza Nazionale.

Quali sono i tre punti principali del suo programma elettorale?

Tre punti principali del programma elettorale. alternativa all’industria, porto e viabilità e ambiente e salute.

– Creare un’alternativa valida all’industria sviluppando gli altri settori produttivi in modo da avere nuovi posti di lavoro più sicuri e meno inquinanti. I settori che dobbiamo sviluppare sono: agricoltura, artigianato, commercio, piccole e medie imprese-e turismo.
– Non si può parlare di creare un’alternativa all’industria senza avere nel territorio una viabilità e un porto efficienti. Dobbiamo, quindi, completare la Livorno-Civitavecchia seguendo il tracciato all’interno in modo da avere anche la superstrada, (deve essere completata e ammodernata dove necessario), costruire una nuova autostrada che congiunga il Tirreno con l’Adriatico e la seconda strada d’accesso alla città sulla direttrice Fiorentina Salivoli. 11 porto dovrà svilupparsi a levante, in modo da potersi raccordare velocemente alla S.S. 398, e si dovranno costruire nuove banchine per l’attracco di navi traghetto, navi multipurpose e navi da crociera.
– La tutela dell’ambiente, oltre che il principale punto di partenza per qualunque tipo di sviluppo si possa ipotizzare, è determinante per la sante dei cittadini e, inoltre, è importante per avere un risparmio anche economico. Un ambiente sano privo di fonti inquinanti, infatti, se ben utilizzato può fornire posti di lavoro e ricchezza. Il nostro obiettivo prioritario è quello di salvaguardare la salute dei cittadini, per ottenere questo dobbiamo eliminare l’inquinamento. In ogni caso, riteniamo che il territorio deve essere al servizio dell’uomo e non l’uomo al servizio del territorio.

Leggi Tutto…


Città futura: quali sono gli obbiettivi di Alleanza Nazionale?

Liberare quelle aree e disinquinarle è sicuramente un fatto positivo. A nostro parere, se gli spazi liberati fossero destinati ad attività artigianali e a piccole imprese non inquinanti, potrebbero dare una prima risposta a quell’alternativa all’industria che ipotizziamo nel nostro programma. Siamo contrari all’insediamento di un grande supermercato in quella zona.
Giovani.


Giovani: Quale futuro? Come impedire la fuga di cervelli dalla Val di Cornia?


Con la situazione attuale non ci sono possibilità occupazionali per i giovani. Nell’industria, con i contratti di formazione, la paga e da miseria e il lavoro pericoloso per la sicurezza e per la salute Il problema si può risolvere solo con la creazione di nuovi posti di lavoro nei settori alternativi quali: turismo, artigianato, commercio, agricoltura e piccole e medie imprese.


Fabbrica, turismo, inquinamento e posti di lavoro: Che fare?


A questa domanda si può trovare risposta in quanto detto nelle precedenti. Preciso che sviluppare il turismo in un comune con più di 35 chilometri di coste non è certamente difficile. Continuare ad affermare che non ci sono ulteriori spazi o che, nel nostro comune, non esiste una tradizione turistica, oltre che offensivo nei confronti dei nostri imprenditori, vuoi dire continuare ad arrecare danno al territorio e ai suoi abitanti.


Qualche tempo fa era uscita sui giornali una polemica tra Alleanza Nazionale e Forza Italia sulla scelta a livello locale dei candidati e sulla presentazione delle liste. Quanto c’è di vero e come è andata realmente?


Per quanto riguarda la cosi definita, dalla stampa locale, guerra tra A. N. e Forza Italia preciso quanto segue:
tra Alleanza Nazionale e Forza Italia non c’è e non ci sono state guerre; i nostri rapporti sono ottimi sotto tutti gli aspetti. La polemica, o se si vuole la guerra, di cui sì e parlato è quella personale e gratuita fatta da un ex consigliere comunale di Forza Italia ora candidato nella lista civica Per la Tua Città. A quella polemica, che non ci tocca, dopo una precisazione fatta dal presidente provinciale di A.N., abbiamo dato la considerazione che si meritava ignorandola.

Perché un elettore che da sempre vota il centro sinistra dovrebbe dare questa volta fiducia ad Alleanza Nazionale?

Molti elettori che si trovano al centro, come idee, sono molto vicini ad A. N. e quindi il passaggio non è impossibile.
A “richiamarli” potrebbe essere la serietà di A.N. e la politica, in particolare sul sociale, che la distingue. Gianfranco Fini, inoltre, è un politico tra i migliori che ci sono ora in Italia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.6.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 22 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it