ELIO DE LUCA INAUGURA «IL PALCOSCENICO DELL’ESISTENZA»

Sabato 5 giugno 2004 – alle ore 17.30 – nel nuovo spazio espositivo Giovanna Maria Vanni Arte Contemporanea a Campiglia Marittima, si inaugurerà la mostra ”Elio De Luca. Il palcoscenico dell’esistenza”, promossa dal Comune di Campiglia Marittima e curata dal critico Maurizio Vanni.

Elio De Luca è reduce dall’affermazione, di critica e di pubblico, delle mostre personali di Taranto, Pietrasanta, San Vincenzo e Firenze. Maurizio Vanni, anche grazie al successo della sua ultima mostra a palazzo Medici Riccardi a Firenze “Il cappello e la creatività” e del relativo libro, è stato ospite della trasmissione televisiva di Canale 5 “Non solo moda” ed è stato proposto, dal prestigioso mensile “Class”, come uno degli uomini copertina del mese di aprile.
La mostra in questione è stata interamente documentata nell’omonimo libro (pubblicato da Carlo Cambi Editore nella collana “Prometeo”) nato dall’interazione tra artista e critico: infatti sono stati scelti tre dei più noti autori di opere teatrali quali Pirandello, Wilde e Shakespeare poi interpretati, attraverso la lettura di alcune loro opere, da entrambi.

Ne sono scaturiti suggestivi dipinti a tema e un supporto critico-propedeutico che facilita la comprensione dei lavori. Attraverso il ricorso all’interdisciplinarità e alla critica comparata, Maurizio Vanni ha illustrato il percorso culturale di uno dei pittori più interessanti della nostra contemporaneità.

L’evento, che dopo Campiglia Marittima toccherà le città di Forte dei Marmi (LU), Manarola (SP), Pietrasanta (LU), Firenze, Andria (BA), San Miniato (PI), Matera e Siena, si presenta come una manifestazione originale nel suo genere che dovrebbe interessare un pubblico di addetti ai lavori e, al tempo stesso, incuriosire chi non è abituato a frequentare gallerie e musei.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 5.6.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 22 ore, 59 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it