PARCHI: RECUPERO DI VILLA LANZI NEL PARCO SAN SILVESTRO

Costruito alla metà del XVI° secolo su iniziativa del Granduca di Toscana Cosimo I dei Medici, nell’ambito di una politica di intenso sfruttamento delle risorse della zona, l’edificio di Villa Lanzi (il cui nome deriva dai minatori tedeschi, i Lanzi appunto, che furono chiamati a lavorare in virtù della loro perizia) rappresenta la costruzione di maggior pregio storico-architettonico di tutto il sistema dei Parchi.

L’edificio, che si trova nel cuore del Parco archeominerario di San Silvestro in prossimità dell’omonimo villaggio medievale e di Palazzo Gowett, si articola su due piani che ospiteranno:

un’aula polifunzionale per lezioni, un’auletta video e un laboratorio di informatica allestito dal Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, destinato alla gestione tramite sistemi GIS e banche dati della risorsa archeologica del sistema dei parchi.
C’è anche dentro l’edificio un laboratorio polifunzionale per la didattica, un archivio cartografico / fotografico, una biblioteca, una saletta progetti.

Il Centro di Documentazione e Formazione di Villa Lanzi rappresenta a tutti gli effetti la base di partenza di un progetto culturale più vasto che, oltre a sistematizzare e raccogliere i risultati delle ricerche archeologiche effettuate nel corso degli ultimi dieci anni, offre importanti opportunità per lo sviluppo di attività di comunicazione e formazione connesse al processo di valorizzazione integrata, in chiave culturale ed economica, che qui è stato concretamente messo in atto.

Ricordiamo che l’INAUGURAZIONE della struttura avverrà il giorno 29 maggio alle ore 15.30, contestualmente all’inaugurazione dell’ OSTELLO realizzato nel Palazzo Gowett, ex sede della direzione della società Etruscan Copper Estate Mines che nel 1900 ottenne la concessione delle miniere campigliesi. Anche Palazzo Gowett, del quale si erano conservate solamente le murature esterne, è stato completamente restaurato per accogliere circa 90 posti letto destinati prevalentemente al turismo organizzato e scolastico ma anche a quello individuale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.5.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 22 giorni, 9 ore, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it