IN EDICOLA «BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA 2004»

È uscità in questi giorni l’edizione 2004 della guida ufficiale dei “Borghi più belli d’Italia”, il selezionato Club lanciato dal’Anci nel 2001 e di cui fa parte anche il nostro comune di Suvereto.

Presentata a Specchia, in Puglia, è ora possibile trovarla nei punti d’informazione dei comuni aderenti al Club e in edicola a partire da questa settimana in distribuzione con il settimanale “Panorama” e il mensile “Panorama Travel” a 7,00 Euro. Un importante veicolo di promozione per i piccoli centri italiani che più meritano di essere visitati e frequentati.

In 399 pagine sono illustrati 97 centri “scoperti” in tutta la penisola e certificati come “Borghi più belli d’Italia”: una guida completa e comoda anche da tenere in auto. Per la Toscana, oltre a Suvereto, sono ammessi tra i “Borghi più belli” Buonconvento, Scarperia, Cetona, Poppi, Anghiari, Coreglia Antelminelli, Barga e Sovana.

Questo Club di prodotto, che ha anche un sito internet (www.borghitalia.it) riguardante tutti i borghi certificati, ha lo scopo di valorizzare il grande patrimonio di storia, arte, cultura, ambiente e tradizioni presente nei piccoli centri italiani che mantengono alta la qualità della vita e dell’accoglienza. Per essere ammessi occorre rispettare una serie di requisiti di carattere strutturale, come l’armonia architettonica del tessuto urbano e la qualità del patrimonio edilizio pubblico e privato, e di carattere generale che attengono alla vivibilità del borgo in termini di attività e di servizi al cittadino. L’ammissione è anche un riconoscimento per quegli amministratori più accorti e più sensibili alla tutela e alla valorizzazione dei piccoli comuni.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.5.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 22 ore, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it