FOLLONICA: CONVEGNO SU DEMOCRAZIA E PARTECIPAZIONE

La Rete del Nuovo Municipio (l’Associazione tra enti locali e movimenti nata per promuove la democrazia partecipativa e lo sviluppo locale sostenibile) a cui ha aderito fin dall’inizio anche il Comune di Suvereto, ha lanciato un appello, rivolto ai candidati alle prossime elezioni amministrative nei comuni e nelle province di tutta Italia per un’amministrazione più vicina ai cittadini, realizzare programmi di governo aperti, attivare il federalismo municipale come strategia dal basso, promuovere lo sviluppo sostenibile e riproporre il modello di gestione pubblica dei servizi e delle risorse sociali.

L’incontro che si terrà venerdì 28 maggio 2004, ore 17 – Civica Pinacoteca di Follonica, servirà a discutere insieme ai candidati questi temi salienti dell’impegno della Rete del Nuovo Municipio. Sarà anche l’occasione per una iniziativa comune tra futuri amministratori di un’area vasta interessata a sviluppare forme di collaborazione e di integrazione.

Saranno presenti:

Rossano Pazzagli

(Sindaco di Suvereto, Coordinatore del Nodo della Rete del Nuovo Municipio), Alberto Magnaghi (Presidente della Rete del Nuovo Municipio),
Vincenzo Striano (presidente regionale dell’ARCI),

Moreno Biagioni (Rete del Nuovo Municipio); Silvia Velo (candidato al Comune di Campiglia Marittima),
Claudio Saragosa (candidato al Comune di Follonica), Alessandro Fabbrizzi ( candidato al Comune di Gavorrano), Lidia Bai (candidato al Comune di Massa Marittima),
Gianni Anselmi (candidato al Comune di Piombino), Michela Batistoni (candidato al Comune di Piombino), Michele Biagi (candidato al Comune di San Vincenzo), Nicola Bertini (candidato al Comune di San Vincenzo), Maurizio Bizzarri (candidato al Comune di Scarlino),
Giampaolo Pioli (candidato al Comune di Suvereto).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 21.5.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 20 giorni, 21 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it