INCONTRO CON MARTINI SUL RAPPORTO CITTA’-FABBRICA

«La sfida della modernità. Un’industria di qualità in un’economia composita» è il titolo dell’iniziativa prevista mercoledì 19 maggio alle ore 21,00 nella sala del Perticale ed organizzata dai Democratici di sinistra e dall’Ulivo.

Saranno presenti il presidente della Regione Claudio Martini, il segretario della federazione locale Rocco Garufo e dell’unione comunale Andrea Baldassarri, Andrea Maciulli, consigliere regionale ed il candidato sindaco Gianni Anselmi.

Sarà discusso in quella sede il tema della definizione di un diverso rapporto tra città e fabbrica, dove l’industria rivesta ancora un ruolo notevole, ma all’interno del quale si possano collocare diversi filoni economici in un quadro di reciproca compatibilità e di sostenibilità ambientale.

La questione ambientale, oltre ad essere un’evidente problematica di salute pubblica, di qualità della vita e del lavoro, diviene quindi elemento centrale per dare un nuovo futuro al territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 15.5.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 16 giorni, 22 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it