PIOMBINO: CENTRO GIOCO EDUCATIVO AD ORARI FLESSIBILI

Il centro gioco educativo, aperto dall’anno scolastico 2001/2002 presso il nido “Il Girasole”, è un servizio con carattere educativo e ludico rivolto ai bambini di età compresa tra 18 mesi e 3 anni, affidati ad educatori professionali per fruizioni temporanee o saltuarie nella giornata, anche senza la presenza di genitori, con turni organizzati e flessibili.

Il servizio, che offre opportunità didattiche e di socializzazione, non prevede servizio di mensa e riposo. All’ interno del Centro Gioco Educativo sono garantite forme di frequenza diversificata: ogni modulo orario è di 3 ore giornaliere. Il rapporto medio con l’educatore è di 1 insegnante ogni 9 bambini.
Gli interessati possono presentare domanda di ammissione entro il 14 maggio 2004.

L’accesso al Centro Gioco Educativo pubblico riguarda prioritariamente i bambini residenti e domiciliati nel Comune di Piombino; solo nel caso di disponibilità di posti verranno prese in considerazione le domande di bambini non residenti, di cui almeno un genitore occupato nel Comune di Piombino.
Il centro Gioco Educativo funziona per 6 giorni alla settimana e 3 ore giornaliere (dal lunedì al venerdì ore 16.00 – 19.00 e il sabato dalle ore 9 alle ore 12). Attualmente il servizio è garantito per 18 bambini, ma l’Amministrazione Comunale intende mettere a disposizione degli utenti altri 9 posti al giorno.

Nel caso che le domande superino i posti disponibili, l’Ufficio Pubblica Istruzione predisporrà una graduatoria sulla base dei punteggi previsti nel Regolamento.
Le domande di ammissione devono essere compilate su appositi moduli, messi a disposizione dall’Amministrazione Comunale.
La quota giornaliera di frequenza è di 3 euro (per ogni modulo di 3 ore), che dovrà essere pagata anticipatamente ogni settimana; solo nel caso di assenza per malattia (comprovata da certificato medico) la quota relativa, se già pagata, verrà decurtata la settimana successiva. Il personale che gestisce il servizio provvederà alla riscossione e rilascerà relativa ricevuta.

Per gli utenti appartenenti a famiglie che si trovano in particolari condizioni di disagio economico o comunque tali da non poter corrispondere la contribuzione al servizio, sono previsti esoneri totali dietro presentazione di richiesta di esonero da parte del Servizio di Assistenza sociale ASL.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.5.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 12 giorni, 1 ora, 43 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it