VISITE DI PRIMAVERA: PARTONO I PRIMI DUE APPUNTAMENTI

Con le Visite di Primavera, iniziativa consolidata ormai da diversi anni, Piombino apre musei e palazzi e organizza visite guidate nei luoghi più belli e meno conosciuti del territorio a partire da mercoledì 28 aprile fino a domenica 30 maggio.

Per ognuno di questi appuntamenti, organizzati nell’ambito delle manifestazioni più ampie della Settimana della Cultura, sono previste visite guidate di gruppo ad ingresso gratuito per valorizzare il patrimonio culturale locale e per far conoscere le bellezze artistiche e storiche del territorio.

Si inizierà quindi mercoledì 28 aprile alle ore 16,00 con la visita al convento di San Francesco, costruito alla fine del XIX secolo dai Padri francescani e consacrato all’Immacolata Concezione nel 1902, un edificio che mantiene un notevole interesse dal punto di vista storico e artistico.
Mauro Carrara del Centro Piombinese di Studi storici guiderà la visita partendo dal sagrato della chiesa.

Venerdì 30 aprile alle ore 17,00 al Castello sarà possibile invece seguire la conferenza di Roberto Melillo sul sistema di monetazione di Elisa e Felice Baiocchi, partendo dalla raccolta di monete del Principato che sono conservate nel museo del castello.
Ed al periodo napoleonico è dedicata anche la visita a Montioni, condotta da Mauro Carrara e prevista per sabato 8 maggio alle ore 9,00 (il ritrovo è previsto presso l’ex Petaso, viale della Resistenza).
Sempre al castello si svolgerà la conferenza del 6 maggio alle ore 17,00 di Giuseppe Massimo Battaglini sul tema “L’architetto Camerini e le fortificazioni di Piombino nel XVI secolo”.
Sabato 29 maggio alle 16,30 sarà possibile visitare il Museo Civico Diocesano con Cristina Bernazzi e domenica 30 maggio sarà la volta del Castello di Piombino, dalle ore 10,00 alle ore 16,00.

Per maggiori informazioni sull’accesso e sullo svolgimento di ogni singolo evento è possibile telefonare al numero 0565-63220/ 226408.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 27.4.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 23 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it