APPROVATO IL BILANCIO DEL CIRCONDARIO DELLA VAL DI CORNIA

L’assemblea del Circondario ha approvato il bilancio di previsione e il programma 2004 coi voti favorevoli dell’Ulivo e di Rifondazione comunista, parere contrario è stato espresso invece dal Centro-destra. Tuttavia il dibattito ha registrato toni positivi per il lavoro svolto dal Circondario con i consiglieri che erano concordi nel ribadire la necessità di dare una continuità all’esperienza di governo sovracomunale guidata da Rossano Pazzagli.

Il Presidente ha ringraziato i consiglieri per il lavoro svolto e per l’apporto costruttivo che è andato ben al di là dei singoli schieramenti politici. Il bilancio così approvato, pur registrando delle difficoltà, determinate da vincoli e tagli ancora una volta operati sui bilanci degli enti locali dalla legge finanziaria, consente un programma ricco di azioni e di iniziative che si sintetizzano nella prosecuzione del lavoro per l’ottenimento dei marchi dop e igp per carciofi e spinaci e nella realizzazione del primo salone dell’agroalimentare di qualità della costa toscana nel polo fieristico di Venturina. Verrà inoltre rivolta un’attenzione più marcata verso lo sviluppo della qualità delle strutture commerciali e ricettive, al marketing territoriale e soprattutto all’ammodernamento infrastrutturale ed al raccordo tra ferrovia, strade e porto.

Il 2004 sarà anche l’anno dell’avvio formale del Piano strutturale d’area e di una valorizzazione del sistema dei parchi in modo unitario, grazie all’approvazione di un unico contratto di servizio tra i Comuni e la società dei Parchi. L’idea guida del programma resta quello dello sviluppo sostenibile, cioè dell’equilibrio tra interventi e risorse territoriali reso più tangibile dall’attuazione di Agenda21.

Dopo l’adesione alla Rete telematica regionale, si sta lavorando per creare i presupposti tali da andare verso la costituzione di una rete civica unitaria della Val di Cornia ed al potenziamento del sito web del Circondario. Una particolare attenzione è riservata altresì alla cultura, a partire dalla prossima iniziativa del 16 aprile al Concordi (prima conferenza d’area sulle attività e i beni culturali).

Grande importanza rivestiranno poi i settori del lavoro e della formazione professionale: anche quest’anno il Circondario investe in formazione oltre un milione di euro del Fondo sociale europeo. Le funzioni ricevute dai Comuni in forma associata cresceranno ancora di numero, a partire dalla competenza sul vincolo idrogeologico, che andrà così ad arricchire il settore ambiente.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.4.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 4 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it