IL PROMONTORIO DI POPULONIA: DALLA RICERCA AL PARCO

Venerdì 2 aprile presso l’Hotel Phalesia di Piombino saranno presentati i risultati delle recenti indagini e il progetto per l’ampliamento del parco archeologico di Baratti e Populonia.

Il secondo lotto del Parco Archeologico di Baratti-Populonia, che comprendente essenzialmente l’area dell’Acropoli, è ormai in fase di realizzazione. A questo progetto si è giunti dopo anni di scavi estremamente interessanti e ricchi di risultati, che hanno consentito di fare ampia luce sullo sviluppo urbano di quello che viene considerato il cuore politico-religioso prima della città etrusca e poi di quella romana.

Per illustrare i risultati delle ricerche e presentare il progetto di sistemazione dell’area, il Comune di Piombino e la Parchi Val di Cornia S.p.A. in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali organizzano una giornata di studio, con la partecipazione della Regione Toscana, della Soprintendenza Archeologica per la Toscana e delle Università di Pisa, Siena, Firenze, Venezia e L’Aquila.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 17.3.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 4 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it